Informarsi
conoscere
agire

italia che cambia
Bacheca cerco/offro
20 Lug 2020

Offro seminari e percorso presso SMEPIT, Scuola di Medicina Popolare Italiana

Scritto da: simona

La Scuola di Medicina Popolare Italiana è un viaggio nel mondo della cultura tradizionale europea che affonda le proprie radici nei metodi e nelle visioni dei popoli “pagani” e si è sviluppata trasformandosi, con un’operazione di sincretismo, per sopravvivere in un ambiente cristianizzato. una formazione olistica suddivisa in otto seminari e due gite. È possibile partecipare a un singolo seminario, oppure iscriversi all’intero percorso. La medicina popolare è dunque quell’insieme di pratiche curative precedenti l’avvento della medicina industriale comuni e di proprietà della tradizione contadina.
Micaela Balìce Dottoressa in Pedagogia con indirizzo Sociologico e tesi sul folklore italiano, Naturopata. Libera ricercatrice nel campo delle scienze sociali in particolare per ciò che riguarda miti, tradizioni rurali, mondo femminile e medicina etnico-popolare.
Diego Nicola Dentico Laureato in scienze della formazione e Naturopata.
Pratica tecniche sciamaniche legate allo sciamanesimo mesoamericano. Si occupa di erboristeria, curanderismo, sciamanesimo e cultura popolare.
Segue il percorso della Toltequidad.
Hanno creato questa splendita realtà per tutti quelli che desiderano seguire un percorso olistico attraverso la conoscenza della medicina popolare una formazione per prendersi cura di se e scoprire antichi rimedi per il benessere.

Per essere aggiornati sulle sedi, le date e le novità vi lascio la loro pagina FB https://www.facebook.com/smepit/
Solo fino al 15 agosto è possibile iscriversi con tariffa agevolata: sconto di € 200,00. Chiedi pure maggiori info vi lascio il link del sito https://striesmepit.wordpress.com/
Per quelli che sono interessati scrivermi nei commenti, oppure a: coltiviamoilfuturo@outlook.it

Lascia un commento pubblico

Per poter visualizzare più dettagli e contattare l'utente devi prima effettuare l'accesso o registrarti

Italia che cambia

Sempre più persone, come te, comprendono la necessità di un giornalismo indipendente e costruttivo.
Italia che Cambia è da sempre impegnata nella diffusione di notizie che contribuiscano a costruire un nuovo immaginario sul nostro Paese, fornendo esempi concreti per la transizione verso un mondo migliore. Abbiamo scelto di mantenere le nostre notizie gratuite e disponibili per tutti, riconoscendo l’importanza che ciascuno di noi abbia accesso a un giornalismo accurato e costruttivo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

Se ne hai la possibilità contribuisci a Italia che Cambia oggi anche con un piccolo contributo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

L’Europa approva il diritto alla riparabilità! – Io Non Mi Rassegno #267

|

Cinquecento psicologi per aiutare le persone in difficoltà a causa della pandemia

|

La bibliofficina di quartiere: promuovere la socialità tra letture e riparazioni

|

LaCasaRotta: da cascina abbandonata ad ecovillaggio diffuso dove ritornare a essere comunità – Io faccio così #309

|

Pace, inclusione e solidarietà: l’impegno di Melagrana per la tutela dei diritti umani

|

The Great Reset, il futuro prossimo. Come la crisi del Covid potrebbe cambiare il mondo

|

Progetto Happiness: in viaggio intorno al mondo alla ricerca della felicità

|

Irene, la pittrice che dipinge gli sguardi delle donne vittime di violenza