La mappa dell'Italia che Cambia

Comunità San Benedetto al porto

Comunità San Benedetto al porto

La Comunità di San Benedetto al Porto è stata fondata da Don Andrea Gallo nel 1970. L’obiettivo era, ed è tuttora, l’accoglienza di persone ai margini, come tossicodipendenti, prostitute, ex carcerati per costruire per loro percorsi lavorativi veri e propri.

Nonostante le trasformazioni che hanno attraversato il tema delle dipendenze durante questi primi 50 anni di intervento, la Comunità impernia il proprio lavoro su questi tre pilastri: relazioni, cultura e lavoro. Un impegno orientato non tanto sulla ricomposizione del soggetto con sé stesso quanto, piuttosto, su una sua ricomposizione con il mondo e le con sue relazioni.

I progetti sul territorio sono numerosi e sfaccettati: c’è la libreria di Sestri Ponente, in cui è possibile aggirarsi tra più di diecimila testi tra narrativa, dizionari, botanica, fotografia, cinema, occultismo o libri scolastici, la Boutique solidale di abiti usati, l’OrtoZero Caffè, un luogo dove bere un caffè, comprare verdura a km 0, prendere un aperitivo nel pieno centro di Alessandria, il gruppo di auto/mutuo aiuto per genitori che affronta i problemi della realtà quotidiana, diverse case di quartiere e numerosi altri progetti sul territorio genovese e piemontese. 

Nessuno educa nessuno, nessuno educa se stesso. Gli uomini si educano tra loro, con la mediazione del mondo”. Paulo Freire – Pedagogia degli oppressi

Ultimo aggiornamento del 27 Dicembre 2020

Contatta la realtà

Indirizzo

Sito

Email

Telefono

Facebook