Informarsi
conoscere
agire

italia che cambia

La mappa dell'Italia che Cambia

La Tela

La Tela

LA TELA, Osteria Sociale del Buon Essere, è un bene confiscato alla ‘ndrangheta e assegnato al Comune di Rescaldina con l’obiettivo di dimostrare che si può fare ristorazione nel pieno rispetto della legalità e di far diventare il locale un centro di aggregazione e di promozione sociale, culturale e civile.

Prima si chiamava RE9, era un ristorante pizzeria di proprietà di una famiglia legata alla ‘ndrangheta. Nel 2010 i proprietari vengono arrestati e il locale sequestrato e successivamente assegnato al Comune di Rescaldina.
Nel 2015 il Comune di Rescaldina, con un bando comunale, assegna la gestione a ARCADIA Coop. Soc. in collaborazione con Coop. DireFareGiocare, IAL Legnano, ENAIP Busto Arsizio, Associazione La libreria che non c’è, Rete GAS Gasabile, Slow Food Legnano, Team Down.
Dal 5 dicembre 2015 LA TELA inizia la sua attività.
Nel 2019 la gestione passa alla nuova Cooperativa Sociale LA TELA, costituita da alcuni volontari e dai lavoratori dell’Osteria, ma mantiene il progetto, i valori e gli obiettivi iniziali.
Al progetto collaborano le associazioni Slow Food Legnano, Team Down, Articolonove, Mescalina, Fondazione Somaschi e Stuff Cube.

RESPONSABILITA’ SOCIALE

LA TELA è un’Osteria accogliente in cui si possono gustare piatti con un buon rapporto qualità prezzo, con il valore aggiunto di divenire lo sbocco naturale per la commercializzazione e presentazione di “alimenti di provenienza eco-sociali”.

LA TELA è un’opportunità per creare nuovi posti di lavoro anche per le persone “svantaggiate” e occasione di stage delle scuole professionali. Il risultato che si vuole raggiungere, superando l’approccio assistenzialistico, è garantire un lavoro “normale” a chi ha una disabilità.

LA TELA si aggiunge così, qualificando il territorio e la città di Rescaldina, ad un numero significativo, ma ancora ridotto, di locali dove l’integrazione tra normodotati e disabili si scioglie nella normalità

LA TELA si qualifica anche nell’accoglienza dei bambini e delle bambine. Una delle sale è anche uno spazio ludoteca. Lo spazio è dedicato al gioco dei bambini, ma anche dei genitori o degli adulti. Sono presenti scaffalature con libri e giochi selezionati, tavoli, sedie, materiali per attività creative e per travestimento.

RESPONSABILITA’ CULTURALE

LA TELA è uno spazio di promozione culturale, ma anche di benessere, di incontro per gruppi e associazioni e di possibilità di godersi il tempo libero.
Il gioco è uno degli strumenti di aggregazione: nella sala dedicata a Barbara Rizzo e Salvatore e Giuseppe Asta sono a disposizione giochi da tavolo. Lo spazio principale è la sala dedicata a Pietro Sanua dotata di attrezzature audio/video. In questa sala si propongono un ventaglio di offerte culturali in grado di intercettare soggetti e interessi diversi.
Informazione, formazione e intrattenimento sono le linee guida su cui programmiamo gli eventi.
Musica dal vivo, presentazione di libri e incontri con gli autori, in collaborazione con le librerie della zona e con la biblioteca comunale. Cicli di film a tema: sulla legalità, sulla lotta alla mafia, sull’integrazione sociale.
Ma anche di genere. Film d’animazione, corti d’autore ecc…
Conferenze e incontri sui temi della legalità, della lotta alla mafia e su tutti i temi che possono riguardare la convivenza civile e un uso e consumo consapevole delle risorse.

RESPONSABILITA’ CIVILE

In collaborazione con LIBERA e gli altri partners culturali del progetto, viene programmata una intensa attività di promozione della cultura della legalità, con presentazioni di libri, film testimonianze e esperienze di lotta alla mafia e di buone pratiche di legalità.
Le sale al primo piano sono a disposizione di gruppi e associazioni che ne fanno richiesta.
Il bilancio di gestione de LA TELA è pubblico e costantemente consultabile da tutti.

La realtà è stata selezionata all’interno del progetto Pensa2040 a cura di CCO Onlus.

Ultimo aggiornamento del 02 Marzo 2021

Stiamo perdendo la capacità di sognare eppure l’Italia è costellata di straordinarie esperienze di cambiamento! 
Mentre gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i cambiamenti in atto, noi scegliamo un’informazione diversa, vera, che aiuti davvero le persone nella propria vita quotidiana. 
Chiediamo il tuo contributo per cambiare l’immaginario e quindi la realtà!

Grazie per contribuire all’Italia che Cambia

Mentre gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i cambiamenti in atto, noi scegliamo un’informazione diversa, vera, che aiuti davvero le persone nella propria vita quotidiana.
Chiediamo il tuo contributo per cambiare l’immaginario e quindi la realtà!

Contatta la realtà

Indirizzo

Sito

Email

Telefono

Facebook

Instagram

Twitter

Italia che cambia

Sempre più persone, come te, comprendono la necessità di un giornalismo indipendente e costruttivo.
Italia che Cambia è da sempre impegnata nella diffusione di notizie che contribuiscano a costruire un nuovo immaginario sul nostro Paese, fornendo esempi concreti per la transizione verso un mondo migliore. Abbiamo scelto di mantenere le nostre notizie gratuite e disponibili per tutti, riconoscendo l’importanza che ciascuno di noi abbia accesso a un giornalismo accurato e costruttivo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

Se ne hai la possibilità contribuisci a Italia che Cambia oggi anche con un piccolo contributo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

Contribuisci