Informarsi
conoscere
agire

italia che cambia

La mappa dell'Italia che Cambia

Medicina Democratica

Medicina Democratica è una cooperativa che si è costituita nel 1978, ma come movimento MD è nata 10 anni prima su un appello sottoscritto da diversi medici, ricercatori, operatori della prevenzione e diversi consigli di fabbrica.

Dall’inizio MD si è occupata della salute nei luoghi di lavoro, facendo inchieste e rivendicando l’applicazione delle leggi sulla sicurezza e salute in ogni luogo di lavoro.

La caratteristica peculiare di MD è quella di essere un’organizzazione formata da medici, ricercatori ed altri tecnici della prevenzione e della sanità insieme ai più svariati soggetti, cittadini utenti del Servizio Sanitario Nazionale.

MD inoltre ha contribuito ad affiancare diversi parlamentari a presentare proposte di legge riguardo problemi dell’ambiente di lavoro e della sanità; così ad esempio ha collaborato per realizzare una proposta di legge di riforma sanitaria presentata nel 1976 dall’ on. Massimo Gorla, come ha collaborato per una proposta di legge sulla messa al bando dell’amianto, presentata nel 1991 dall’on. Bianca Guidetti Serra.

MD è pure protagonista di lotte, di iniziative legislative, di difese individuali a favore delle persone malate croniche non autosufficienti, di lavoratrici e lavoratori colpiti da mobbing, di disabili che vogliono far valere il loro diritto all’abbattimento delle barriere architettoniche.

Lotta per la riabilitazione e per la realizzazione delle Unità Spinali Unipolari, e contro la malasanità, intervenendo sui casi singoli, anche in via giudiziaria. Fra gli altri casi, MD è impegnata come parte civile nei processi contro la ThyssenKrupp, Eternit, Clinica S.Rita di Milano e nel processo relativo alla strage di Viareggio.

Infine, MD edita una rivista e vari altri supplementi, ininterrottamente dal 1977. La rivista tratta dei problemi sopraindicati l’ambiente di lavoro, la sanità, l’emarginazione.

Stiamo perdendo la capacità di sognare eppure l’Italia è costellata di straordinarie esperienze di cambiamento! 
Mentre gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i cambiamenti in atto, noi scegliamo un’informazione diversa, vera, che aiuti davvero le persone nella propria vita quotidiana. 
Chiediamo il tuo contributo per cambiare l’immaginario e quindi la realtà!

Grazie per contribuire all’Italia che Cambia

Mentre gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i cambiamenti in atto, noi scegliamo un’informazione diversa, vera, che aiuti davvero le persone nella propria vita quotidiana.
Chiediamo il tuo contributo per cambiare l’immaginario e quindi la realtà!

Contatta la realtà

Indirizzo

Sito

Email

Facebook

Italia che cambia

Sempre più persone, come te, comprendono la necessità di un giornalismo indipendente e costruttivo.
Italia che Cambia è da sempre impegnata nella diffusione di notizie che contribuiscano a costruire un nuovo immaginario sul nostro Paese, fornendo esempi concreti per la transizione verso un mondo migliore. Abbiamo scelto di mantenere le nostre notizie gratuite e disponibili per tutti, riconoscendo l’importanza che ciascuno di noi abbia accesso a un giornalismo accurato e costruttivo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

Se ne hai la possibilità contribuisci a Italia che Cambia oggi anche con un piccolo contributo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

Contribuisci