Informarsi
conoscere
agire

italia che cambia

Termini e condizioni

Iscrivendoti alla Campagna del 1% per Cambiare l’Italia aderisci alle seguenti condizioni della campagna:

  1. Italia che Cambia e’ un’associazione non riconosciuta, non a scopo di lucro.
  2. Diventando un Agente del Cambiamento ti impegni a partecipare con l’1% del tuo tempo (quattro ore al mese), l’1% del tuo stipendio (minimo 10 euro) o entrambi per almeno 12 mesi.
  3. Italia che Cambia accetta il 10% di contributo in SCEC (?), da versare mensilmente sul conto SCEC di Italia che Cambia n° 52754 intestato ad Andrea Degl’Innocenti (Presidente Italia che Cambia). Vuoi impostare un pagamento ricorsivo in SCEC? Scopri come qui.
  4. Essere agente del cambiamento non comporta essere socio dell’associazione.
  5. Il contributo economico non è una donazione detraibile dalle tasse.
  6. Gli agenti del cambiamento, riceveranno una newsletter dedicata, avranno un community manager dedicato, e riceveranno sconti per incontri e workshoporganizzati da Italia che Cambia.
  7. Il tempo che metti a disposizione di Italia che Cambia verrà gestito dal community manager a secondo delle necessità dell’associazione, non può essere considerato in nessun modo lavoro (retribuito o non retribuito) ne volontariato.
  8. Il contributo economico è pagabile mensilmente tramite conto paypal, tramite carta di credito usando la piattaforma di paypal, o tramite bonifico ricorrente attraverso l’home banking della tua banca.
  9. Dopo 12 mesi l’agente del cambiamento è libero di cancellare il suo contributo (economico e di tempo) in qualsiasi momento.
  10. Dopo tre mesi di mancata messa a disposizione del tempo o mancato pagamento del contributo economico, Italia che Cambia può cancellare l’agente del cambiamento dalla lista della campagna.
  11. Il contributo economico verrà utilizzato per coprire i costi di gestione dell’associazione Italia che Cambia, per renderla sostenibile economicamente.
  12. Italia che Cambia declina qualsiasi responsabilità civile o penale per qualsiasi inconvenienza possa arrivare da incontri, contributi di tempo o contributi economici, agli agenti del cambiamento.

#IoNonMiRassegno 21/2/2020

|

Coinquilini solidali: vivere insieme per aiutarsi a vicenda

|

Feminism, torna la fiera dell’editoria delle donne!

|

Paulo Lima, “diventare azione” partendo dai giovani – Io faccio così #280

|

Una giornalista in classe: nelle scuole per portare il cambiamento

|

Muri Sicuri, la street art solidale per le zone terremotate

|

OpetBosna! Quando un gruppo di amici si mobilita per i profughi

|

Figli, la responsabilità quotidiana di restare insieme