20 Nov 2014

Generi alimentari. Il prezzo è giusto?

Scritto da: Redazione

Come fa un produttore agricolo a creare il prezzo del bene che vende? E’ possibile renderne trasparente il percorso di formazione? […]

cambio-climatico-duplicara-precio-de-alimentos--300x350Come fa un produttore agricolo a creare il prezzo del bene che vende? E’ possibile renderne trasparente il percorso di formazione? Come si può coinvolgere il consumatore in questo processo? Piccoli produttori, gruppi di acquisto e consumatori consapevoli stanno portando avanti esperienze diverse per rendere il prezzo il più possibile equo e condiviso.

 

Al Centro di Alimentazione Consapevole di Napoli tra poco prenderà il via un ciclo di cene in cui prima di mangiare si discute del prezzo dei piatti proposti, scorporando i vari costi che stanno dietro a quella cifra finale. A Benevento un gruppo di produttori ha organizzato intere giornate dedicate alla trasparenza del prezzo, portando presso i propri orti i consumatori e invitandoli a riempirsi da soli la loro cassetta, per capire quale lavoro c’è dietro.

 

Vorresti leggere più contenuti come questo? 

Articoli come quello che hai appena letto sono gratuiti e aperti, perché crediamo che tutti abbiano il diritto di rimanere informati. Per questo abbiamo scelto di non nascondere i nostri contenuti dietro paywall, né di accettare contributi da partiti o aziende compromesse. Per continuare a farlo abbiamo bisogno del tuo contributo. Fai la tua parte, aiutaci a costruire un’informazione sempre più approfondita.

Puoi fare la differenza!

Immaginiamo il nostro giornale come una cassetta degli attrezzi per diventare un vero protagonista del cambiamento. Dentro ci trovi la mappa con i migliaia di progetti virtuosi, gli articoli, le video storie, i nuovi format video e tante progetti che stiamo costruendo insieme alla nostra comunità. 

Per continuare a farlo abbiamo bisogno di te.

 

“La gente vuole risparmiare molto sul cibo per spendere molto per beni di consumo che hanno prezzi esagerati, come l’abbigliamento e la tecnologia” dice Maria Pia, produttrice “c’è bisogno di educazione alimentare e di rendere partecipe il pubblico del nostro lavoro”. Anche se spesso i prezzi esposti nei mercati contadini sono superiori a quelli offerti dalla grande distribuzione, la gran parte dei piccoli produttori ancora non riesce a inserire nel prezzo il costo del proprio lavoro. Un corto circuito che produttori e consumatori critici stanno cercando di sanare.

 

Questa puntata di Terranave è stata registrata dal mercato Corto Circuito Campi Flegrei, a Bacoli. Le interviste sono state realizzate anche a Benevento, presso il GAS Arcobaleno, e a Napoli, al Centro di Alimentazione consapevole. Si ringrazia Ciro Pirone per l’accoglienza e l’organizzazione.

 

Per saperne di più:

Il sito del network Amisnet: amisnet.org
L’archivio delle puntate di Terranave: www.italiachecambia.org/categoria/terranave/

 

 

 

Vuoi cambiare la situazione di salute e alimentazione in italia?

multi right arrow

ATTIVATI

Articoli simili
La storia di Fabio: “Giro il mondo in bici per combattere la sclerosi multipla”
La storia di Fabio: “Giro il mondo in bici per combattere la sclerosi multipla”

#24 – Cascina Molino Torrine, alla continua ricerca delle erbe aromatiche
#24 – Cascina Molino Torrine, alla continua ricerca delle erbe aromatiche

Un corso per imparare a capire noi stessi attraverso il movimento

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Il crollo della natalità è davvero un problema? – #530

|

Erbe storne, la rassegna organizzata da un gruppo di teatranti per rendere omaggio alla comunità che li ha accolti

|

Seminare comunità: ecco la ricetta formativa che unisce agricoltura e abitare collaborativo

|

La Mia Banda è Pop: la devianza giovanile si combatte attraverso cura e giustizia riparativa

|

Malìa Lab: la sartoria artigianale etica di Flavia, tornata in Calabria per restare

|

Spazzamondo: anche quest’anno tornano i cittadini attivi per l’ambiente

|

In Sardegna c’è una Food Forest che riduce l’impronta ecologica facendo piantare alberi ai viaggiatori – Io Faccio Così #355

|

Emergency: “Ecco come aiutiamo la Moldavia ad accogliere i profughi ucraini”