Informarsi
conoscere
agire

italia che cambia
11 Mar 2015

Primavera in transizione

Scritto da: Daniel Tarozzi

Anche se il calendario non è d’accordo, qui a nord ormai è scoppiata la primavera. E io, quando arriva la primavera, vado in tilt. Il lavoro, il computer, gli impegni, le stanze chiuse, tutto mi appare futile e opprimente. A scuola, ad aprile (a quei tempi la primavera arrivava più tardi), facevo una marea di […]

Anche se il calendario non è d’accordo, qui a nord ormai è scoppiata la primavera.

E io, quando arriva la primavera, vado in tilt. Il lavoro, il computer, gli impegni, le stanze chiuse, tutto mi appare futile e opprimente.

A scuola, ad aprile (a quei tempi la primavera arrivava più tardi), facevo una marea di assenze e le mie medie voti crollavano drammaticamente.

Perché vi dico tutto questo? Perché la posizione di chi lavora per promuovere e raccontare cambiamenti e nuovi stili di vita è paradossale.

Da un lato testimoni che “c’è un altro modo“, che si può invertire la rotta ecc. Dall’altra, in nome dei tuoi valori, ti immoli e lavori più dell’ultimo degli schiavi dei meccanismi del capitalismo.

Trovare un equilibrio è la vera sfida. Ci si sente dilaniati. Da un lato una passione viscerale per la causa per la quale si lavora (senza alcuna velleità di essere “buoni”, sia chiaro; chi fa queste cose le fa perché facendole sta bene!), dall’altra il desiderio altrettanto viscerale di spegnere il computer, cancellarsi da fb, chiudere la casella mail e volare nella piena assunzione del momento, il prossimo momento.

L’unico che conta.

essere-o-non-essere

#IoNonMiRassegno 25/2/2020

|

Clima e sicurezza: ecco cosa dicono i militari

|

Nasce Eticapro, l’assicurazione etica dedicata al Terzo Settore

|

Cinque amiche creano la stoviglioteca per rendere le feste a rifiuti zero

|

La Quercia Vallonea, l’albero più antico del Salento è il più amato in Italia

|

Vigneto vicino all’asilo: se non è biologico va espiantato

|

Coinquilini solidali: vivere insieme per aiutarsi a vicenda

|

Feminism, torna la fiera dell’editoria delle donne!