Informarsi
conoscere
agire

italia che cambia
11 Mar 2015

Primavera in transizione

Scritto da: Daniel Tarozzi

Anche se il calendario non è d’accordo, qui a nord ormai è scoppiata la primavera. E io, quando arriva la […]

Anche se il calendario non è d’accordo, qui a nord ormai è scoppiata la primavera.

E io, quando arriva la primavera, vado in tilt. Il lavoro, il computer, gli impegni, le stanze chiuse, tutto mi appare futile e opprimente.

A scuola, ad aprile (a quei tempi la primavera arrivava più tardi), facevo una marea di assenze e le mie medie voti crollavano drammaticamente.

Perché vi dico tutto questo? Perché la posizione di chi lavora per promuovere e raccontare cambiamenti e nuovi stili di vita è paradossale.

Da un lato testimoni che “c’è un altro modo“, che si può invertire la rotta ecc. Dall’altra, in nome dei tuoi valori, ti immoli e lavori più dell’ultimo degli schiavi dei meccanismi del capitalismo.

Trovare un equilibrio è la vera sfida. Ci si sente dilaniati. Da un lato una passione viscerale per la causa per la quale si lavora (senza alcuna velleità di essere “buoni”, sia chiaro; chi fa queste cose le fa perché facendole sta bene!), dall’altra il desiderio altrettanto viscerale di spegnere il computer, cancellarsi da fb, chiudere la casella mail e volare nella piena assunzione del momento, il prossimo momento.

L’unico che conta.

essere-o-non-essere

Stiamo perdendo la capacità di sognare eppure l’Italia è costellata di straordinarie esperienze di cambiamento! 
Mentre gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i cambiamenti in atto, noi scegliamo un’informazione diversa, vera, che aiuti davvero le persone nella propria vita quotidiana. 
Chiediamo il tuo contributo per cambiare l’immaginario e quindi la realtà!

Grazie per contribuire all’Italia che Cambia

Mentre gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i cambiamenti in atto, noi scegliamo un’informazione diversa, vera, che aiuti davvero le persone nella propria vita quotidiana.
Chiediamo il tuo contributo per cambiare l’immaginario e quindi la realtà!

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Italia che cambia

Sempre più persone, come te, comprendono la necessità di un giornalismo indipendente e costruttivo.
Italia che Cambia è da sempre impegnata nella diffusione di notizie che contribuiscano a costruire un nuovo immaginario sul nostro Paese, fornendo esempi concreti per la transizione verso un mondo migliore. Abbiamo scelto di mantenere le nostre notizie gratuite e disponibili per tutti, riconoscendo l’importanza che ciascuno di noi abbia accesso a un giornalismo accurato e costruttivo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

Se ne hai la possibilità contribuisci a Italia che Cambia oggi anche con un piccolo contributo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

Contribuisci

La rabbia afroamericana e Trump vs. Twitter – Io Non Mi Rassegno #148

|

E ora parliamo di educazione sessuale senza tabù

|

Tutti insieme per ripensare l’educazione: nasce Scuola Costituente!

|

Quali sinergie per un domani sostenibile? Una diretta resistente su ambiente e futuro!

|

Cittadini stranieri aprono le porte di casa e invitano i vicini a gustare le cene dal mondo

|

Riusciremo a fare a meno della plastica? – A tu per tu#3

|

I cinque studenti dell’isola di Alicudi e la resilienza delle piccole scuole

|

Il futuro di eventi e festival musicali? Ripartiamo dalla sostenibilità!