2 Dic 2015

Il calendario 2016 del canile del Casentino

Scritto da: Daniela Bartolini

E’ uscito il calendario 2016 del canile del Casentino In distribuzione in questi giorni, a cura dei volontari di Enpa Casentino.

Anche quest’anno i volontari dell’E.N.P.A, l’Ente Nazionale per la Protezione degli Animali, del Casentino, impegnati dal 2004 nella nella gestione del Canile intercomunale di S.Piero in Frassino, propongono il calendario dedicato ai loro ospiti a quattro zampe.

Un’iniziativa in atto da molti anni per sensibilizzare la comunità e raccogliere fondi per la cura e la protezione degli animali.
Una missione in cui i volontari del Casentino sono impegnati dal 2000 con iniziative volte alla protezione tutti gli animali, di qualsiasi razza e specie, da maltrattamenti, sevizie e da ogni attività che sia causa di sofferenza e al controllo delle norme per la tutela degli animali e dei loro diritti, siano essi selvatici, domestici o da compagnia; con campagne di sensibilizzazione per la prevenzione del randagismo ed interventi per promuovere la conoscenza dei diritti degli animali.

Nell’edizione 2016 del calendario “saranno protagonisti assoluti gli ospiti del canile di San Piero, ritratti “A spasso per il Casentino”. E’ stato emozionante accompagnarli in questo percorso, alla scoperta di una Valle generosa di colori, atmosfere e suggestioni. Tra silenziose foreste e antichi borghi, castelli sopravvissuti al logorio dei secoli e affascinanti scorci naturali, ha preso vita un itinerario non solo paesaggistico ma anche emotivo, carico di significati simbolici. A questa Valle i nostri amici a 4 zampe sono legati da un duplice filo. Essa è, per loro, terra matrigna, dimensione in cui si è consumato l’abbandono, il rifiuto e talvolta il maltrattamento. Ma anche Madre generosa e ospitale, luogo nel quale sorge un Rifugio che li ha accolti e profondamente amati. Luogo in cui, ci auguriamo prima possibile, una nuova famiglia li risarcirà di ciò che è stato loro tolto.”
Quest’anno il calendario è disponibile anche in formato da tavolo.Il calendario può essere acquistato il sabato e la domenica, dalle 9:30 alle 12, presso la struttura del canile o in numerosi punti vendita.Per scoprire dove è possibile trovare il calendario clicca qui.

Ti interessa questo articolo? Aiutaci a costruirne di nuovi!

Dal 2013 raccontiamo, mappiamo e mettiamo in rete chi si attiva per cambiare l’Italia, in una direzione di maggiore sostenibilità ed equità economica, sociale, ambientale e culturale. 

Lo facciamo grazie al contributo dei nostri lettori. Se ritieni che il nostro lavoro sia importante, aiutaci a costruire e diffondere un’informazione sempre più approfondita.

Puoi fare la differenza!

Immaginiamo il nostro giornale come una cassetta degli attrezzi per diventare un vero protagonista del cambiamento. Dentro ci trovi la mappa con i migliaia di progetti virtuosi, gli articoli, le video storie, i nuovi format video e tante progetti che stiamo costruendo insieme alla nostra comunità. 

Per continuare a farlo abbiamo bisogno di te.

Articoli simili
Cosa fare se si incontra un uccellino in difficoltà? Un vademecum per il primo soccorso
Cosa fare se si incontra un uccellino in difficoltà? Un vademecum per il primo soccorso

Arriva l’assistente ai lupi, per una migliore coesistenza uomo-lupo
Arriva l’assistente ai lupi, per una migliore coesistenza uomo-lupo

La Collina dei Conigli: il centro di recupero di animali da laboratorio cerca nuovi volontari
La Collina dei Conigli: il centro di recupero di animali da laboratorio cerca nuovi volontari

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

La teoria dell’evoluzione va ripensata? – #556

|

“La Calabria ci riguarda”. #maipiùstragi, la prima manifestazione nazionale contro la ’ndrangheta a Milano

|

Dal Veneto alla val di Vara: la storia di Maria e del suo richiamo alla vita contadina

|

Settevoci, la comunità rurale nata in un casale diroccato nella campagna siciliana

|

Lo spreco d’acqua e la dispersione delle reti idriche: abbiamo un problema

|

Al lavoro con la natura: racconto di un convegno itinerante fra arte, cultura e ambiente

|

Campo e sincronicità: come creare la propria vita con consapevolezza imparando a cogliere certi segnali

|

Hortus, l’orto urbano aeroponico che insegna a ridurre il consumo dell’acqua