24 Mar 2016

Corso base di agricoltura omeodinamica con Enzo Nastati

Scritto da: Daniela Bartolini

Un corso per apprendere le basi dell'agricoltura omeodinamica e mettere in pratica un metodo di coltivazione che rispetta profondamente la terra e l'uomo. Dal 9 al 12 giugno in Casentino.

La Fattoria di Selvoli insieme al Biodistretto Casentino e con il contributo del Gas Casentino, organizza un corso di omeodinamica tenuto dal Enzo Nastati dal 9 al 12 giugno.
Un’occasione importante per conoscere il metodo elaborato da Enzo Nastati dagli anni ’90 a partire da studi da lui compiuti sull’agricoltura biodinamica, le cui basi furono date dallo scienziato antroposofo austriaco Rudolf Steiner negli anni ’20.

A Codroipo, in provincia di Udine, Nastati ha fondato l’associazione culturale Arca della Vita per la divulgazione e lo sviluppo di discipline, conoscenze, metodi e valori che concorrano al benessere ed all’evoluzione sia dell’uomo che della natura in una visione olistica. Un progetto che nel tempo ha dato origine ad un’associazione per la gestione etica dei terreni agricoli, Terre Nuove, all’ecovillaggio La Nuova Terra e al centro di ricerca Eureka. Eureka si occupa di studiare e realizzare metodi per promuovere un’alta qualità della vita in ambito agricolo, ambientale, alimentare, medico, veterinario e architettonico organizzando attività, corsi, conferenze e convegni su agricoltura ecocompatibile, disinquinamento, bioedilizia e molto altro.

Il metodo omeodinamico offre un approccio diverso all’agricoltura che mette al centro l’amore per la terra, in cui l’agricoltura non è vista come una semplice attività economico-produttiva, base per la sussistenza dell’uomo. L’agricoltore in questa visione opera direttamente nelle leggi della Vita e la Terra è vista come un essere vivente, “una madre che amorevolmente e generosamente concede all’uomo di nutrirsi dei suoi frutti, una creatura che per sopravvivere deve mantenere un proprio equilibrio che l’uomo, attraverso un’agricoltura inquinante, sta alterando profondamente”.
Il compito dell’agricoltura elaborata da Eureka con il metodo Trinium è cercare di agire per portare equilibrio, armonia e far emergere le potenzialità silenti di terreni, piante ed animali.

Una risposta efficace all’attuale situazione ambientale (inquinamento fisico-chimico, biologico, elettro-magnetico, radioattivo, transgenico, scarsità di acqua potabile, etc), in quanto non lascia residui indesiderati nel terreno e nelle piante; alla necessità di potenziare il valore nutrizionale degli alimenti affinché essi possano sostenere l’uomo in tutte le sue componenti (biologica, animica e spirituale), una qualità del prodotto che si manifesta anche in un maggior aroma e conservabilità dei prodotti; alle ristrettezze economiche in cui l’agricoltura si trova a operare. Il metodo omeodinamico ha infatti un costo contenuto, è operativamente semplice e garantisce una maggior produttività data dalla ritrovata armonia tra terreno, pianta e ambiente che rende le piante più adattabili alle condizioni meteorologiche estreme, più vitali e più resistenti ai parassiti ed alle malattie in generale.

Il termine “omeodinamico” indica che gli interventi vengono effettuati con prodotti collocabili nell’ambito dell’omeopatia, ossia attraverso preparati in cui l’informazione contenuta in una determinata sostanza naturale viene “estratta” mediante tinture o macerazioni e quindi trasmessa come informazione al DNA della pianta o al terreno grazie alla sua componente acquosa. Dato che l’acqua è la base di ogni essere vivente otteniamo, in virtù della sua capacità di trasmettere informazioni, la possibilità di stimolare adeguatamente tutte le forme di vita.
Seguendo questi pensieri sono stati anche realizzati dei dispositivi atti a potenziare la capacità bagnante dell’acqua (fino a 6 volte), dispositivi che si sono dimostrati ideali per condizioni di siccità e che permettono di abbassare il consumo di acqua in generale.

Il corso si svolgerà presso la fattoria di Selvoli con i seguenti orari:
Giovedì 9 giugno dalle 14 alle 18,30
Venerdì 10 giugno:  ore 9 – 13 e 15,30 – 18,30
Sabato 11 giugno: ore 9 – 13 e 15,30 – 18,30
Domenica 12 giugno: ore 9 – 13 e 15,30 – 17

PROGRAMMA

Vita cosmica e vita incarnata: il ricollegamento della pianta alla sua Matrice Cosmica. Come nascono i prodotti “Trinium”. Il terreno: nuovo metodo rapido ed economico per disinquinare il terreno ed aumentare il contenuto di sostanza organica; senza disinquinare non si può coltivare. Il compostaggio. La concimazione. I macerati. Le lavorazioni. Il metodo “Trinium” per frutteto, vigna, seminativo, orto e tunnel: esempi di applicazione. Astronomia e agricoltura: il Calendario agricolo. L ’organismo agricolo; gli strumenti naturali che la Vita utilizza per manifestarsi. Gli attrattori di vita diffusa: le nuove potature e le “antenne” in rame. Consociazioni e rotazioni. I parassiti. L’etere Morale. Come portare le macchine nella Vita. La Vita è Amore: come sostenere la vita delle piante e del terreno con puri gesti di Amore (resistenza a stress e parassiti; la fioritura; la fruttificazione; etc.). Presentazione dei risultati già ottenuti.

Le iscrizioni dovranno pervenire preferibilmente entro il 15 maggio. Il costo per ciascun partecipante è di 140 euro fino a un gruppo di 30 persone, minore se il gruppo è più ampio.

Per informazioni ed iscrizioni: biodistrettocasentino@gmail.com

Vuoi cambiare la situazione
dell'agricoltura in italia?

multi right arrow

ATTIVATI

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

énostra: l’impresa di comunità dalla parte dell’ambiente

|

Alleniamoci ad ascoltare gli altri per creare un mondo migliore

|

Il benessere? Secondo Lara Lucaccioni e Matteo Ficara è questione di energia

|

Sea-ty e le reti fantasma: “Liberiamo i fondali dalle attrezzature da pesca abbandonate”

|

Nasce il Badante agricolo di comunità che aiuta le persone anziane nella cura dell’orto

|

L’apprendimento non va in vacanza: cronaca di un’estate da homeschooler

|

Caltanissetta ricorda i “carusi di Sicilia”, i piccoli schiavi delle miniere di zolfo