Informarsi
conoscere
agire

italia che cambia
8 Apr 2016

Mercatale della Vallesanta: Artigiani della salute

Scritto da: Daniela Bartolini

Domenica 24 aprile a Corezzo per un mercatale dedicato al benessere. Dal cibo al corpo, da stili di vita decrescenti ad una nuova qualità della vita.

Primo appuntamento dell’anno con il Mercatale della Vallesanta, mercatale che quest’anno sarà tematico: “Salute e Benessere”, “Api e Fiori”, castagne e bramito del cervo, oltre all’appuntamento dedicato al Natlae e al tradizionale mercatale “lungo” in occasione della Sagra del Tortello alla lastra.

Domenica 24 aprile accanto al mercato dei piccoli produttori locali, biologici e artigianali ci sarà spazio per confrontarsi sul tema della salute “intesa come vissuto di benessere fisico ed emozionale, di ricerca di quell’equilibrio proprio degli esseri viventi”.
“Artigiani della salute” vuole offrire anche uno spazio di sperimentazione: dalle 10:00 yoga per bambini, alle 16:00 yoga dinamico e alle 17 yoga ratna. Lezioni gratuite delle durata di un’ora con insegnanti locali. E la possibilità di brevi sessioni di riflessologia plantare, massaggio ajurvedico, shitasu, riflessologia facciale dalle 10 alle 13 e dalle 14.30 alle 18.
Previste anche due conferenze: “L’omeopatia nel percorso di una vita” a cura di Sabine Paul alle 14:30 e “I cinque elementi nella medicina tradizionale cinese” a cura della Dr.ssa Micaela Montalto alle 15:30.

Vuoi cambiare la situazione di
cicli produttivi e rifiuti in italia?

ATTIVATI

Il mercatale si aprirà alle ore 9.30 con l’escursione di Cammina la storia “Verso una nuova qualità della vita: dai paesaggi dell’abbandono a quelli del ritorno alla montagna” curata dalla Cooperativa InQuiete.

Alle 13 pranzo di primavera con prodotti biologici e locali su prenotazione. Per conoscere il menù visita la pagina del mercatale.

Stiamo perdendo la capacità di sognare eppure l’Italia è costellata di straordinarie esperienze di cambiamento! 
Mentre gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i cambiamenti in atto, noi scegliamo un’informazione diversa, vera, che aiuti davvero le persone nella propria vita quotidiana. 
Chiediamo il tuo contributo per cambiare l’immaginario e quindi la realtà!

Grazie per contribuire all’Italia che Cambia

Mentre gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i cambiamenti in atto, noi scegliamo un’informazione diversa, vera, che aiuti davvero le persone nella propria vita quotidiana.
Chiediamo il tuo contributo per cambiare l’immaginario e quindi la realtà!

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Italia che cambia

Sempre più persone, come te, comprendono la necessità di un giornalismo indipendente e costruttivo.
Italia che Cambia è da sempre impegnata nella diffusione di notizie che contribuiscano a costruire un nuovo immaginario sul nostro Paese, fornendo esempi concreti per la transizione verso un mondo migliore. Abbiamo scelto di mantenere le nostre notizie gratuite e disponibili per tutti, riconoscendo l’importanza che ciascuno di noi abbia accesso a un giornalismo accurato e costruttivo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

Se ne hai la possibilità contribuisci a Italia che Cambia oggi anche con un piccolo contributo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

Contribuisci

Si consuma meno carne, ma gli allevamenti sono sempre più grandi – Io Non Mi Rassegno #151

|

Altipiano: le maestre del bosco che in cinque mesi hanno ribaltato la loro scuola – Scuola che Cambia #2

|

Che cos’è e come funziona la nutripuntura

|

Adotta il tuo Orto, scegli quali verdure seminare e aspettale a casa!

|

Imprese: come stringere partnership vincenti ed evitare clamorosi errori

|

I segni del corpo della Terra

|

Nasce un Sentiero dei Parchi per valorizzare le aree protette d’Italia

|

Persone, famiglie e comunità: l’innovazione di CIFA per i suoi 40 anni