22 Giu 2016

Estate di eventi al Rifugio di Asqua

Scritto da: Daniela Bartolini

Laboratori e eventi tra cambiamento, ascolto, consapevolezza e cura di sé, proposte per vivere la natura del Parco in modo diverso al Rifugio di Asqua.

Salva nei preferiti

E’ passato poco più di un anno dalla riapertura del Rifugio di Asqua, da quando Stefania decise di imbarcarsi in questa nuova avventura trasferendosi in questo luogo di meraviglia circondato dagli alti alberi del Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi.
Tra Camaldoli e Pratovecchio, in Toscana ma a un passo dalla Romagna, il Rifugio di Asqua gode di una posizione che ne fa una tappa adatta a visitare i luoghi che la circondano densi di spiritualità come Camaldoli e Romena, punto di partenza e ristoro per chi cammina a piedi in cerca di un contatto vero con la natura o per chi voglia trovare un rifugio di silenzio e pace in cui vivere a ritmo della natura.

Asqua offre un’ospitalità semplice ed essenziale nella forma, a cui forse non siamo più abituati neanche nella foresta ma che è esperienza vera e ricca in contenuti e relazioni.
In questo anno a Stefania si sono aggiunti nella gestione di questo luogo due collaboratori, per realizzare insieme il sogno di renderlo non solo punto di ospitalità ma anche punto di riferimento per attività legati alla valorizzazione del territorio e della sua economia, alla cultura della salute e del benessere psicofisico, all’educazione ambientale.

Nascono così una serie di eventi che mettono insieme il percorso personale di Stefania come attivista nelle reti solidali della Romagna e scrittrice di libri sull’alimentazione naturale, e i contatti intessuti in questo anno di presenza in Casentino con le reti locali.

Questo sabato laboratorio-corso intensivo di cucina vegan e raw vegan con Giulia Pieri, Vegan Chef anche conosciuta come Jools. Giulia è una vegan-chef originaria di Cesena, ma con un piede in Sicilia. Sperimentatrice di ricette sane e divulgatrice di una cucina senza prodotti di origine animale, nel pieno rispetto del pianeta e di tutte le sue forme di vita. Ama diffondere benessere attraverso il cibo, e stimolare la creatività altrui attraverso il gusto dei suoi piatti, che spesso risuonano nel palato dei commensali come un inno al viaggio. La contraddistinguono energia e positività, un contagio al quale non ci si può sottrarre, sempre pronta ad indirizzare chi la circonda verso un contesto innovativo e compatibile con la visione del Qui e Ora. Nelle sue creazioni c’è Amore ed una Storia di tradizioni, sapori, culture. L’eterogeneità esperienziale si unisce al connubio del gusto.
Il laboratorio si terrà sabato 25 giugno, dal pomeriggio fino a sera.

Per il fine settimana del 2-3 luglio, Asqua propone “Sentire, Disegnare”, laboratorio di disegno esperienziale nella natura condotto da Vittorio Belli.
Il disegno dal vero è uno strumento straordinario per incontrare la realtà, per capirla ed accoglierla. Il nostro sguardo sulle cose infatti è spesso superficiale e distratto, con il risultato che molto della vita va perduto. Prendersi il tempo giusto per osservare, ascoltare e disegnare ci può aiutare a recuperare una relazione profonda con il mondo, che diventa esperienza e consapevolezza. In questa chiave il disegno diviene terapeutico nel percorso di realizzazione di ognuno.”
Vittorio Belli ha collaborato come illustratore con diverse case editrici italiane. Da alcuni anni si dedica alla conduzione di laboratori di creatività per adulti e bambini, in cui si applicano tecniche e teorie del disegno esperienziale e narrativo. L’incontro prevede attività di laboratorio e momenti di condivisione.
Il laboratorio è concepito per un numero di 15 partecipanti ed è aperto anche a bambini di età superiore agli 8 anni. Non è richiesta nessuna competenza artistica pregressa.

Sabato 9 luglio “Testi in azione” ci vedrà direttamente coinvolti come Casentino che Cambia per un incontro gratuito dedicato al cambiamento. Cambiamento concreto, realizzato da persone normalissime, cambiamento in cui ci sono legami fra economia, solidarietà, relazioni, rinascita mentale e sociale, consapevolezza e alla base un atto di fiducia e amore in senso lato. Cambiamento come riappropriarsi di sè e del mondo, come liberazione, nella vita di ogni giorno, di tutta una serie di zavorre ed a viaggiare leggeri.
L’incontro sarà con Sandro Gozzoli, autore di “Verso nuove ricchezze” e Simona Camporesi, autrice di “Ricomincio da Chiang Mai” . Sandro e Simona presenteranno i loro libri e insieme parleremo di Cambiamento, Realtà e Realizzazione.
Alla sera Concerto di voce e hang con Sorgente e Davide Friello.

Sandro Gozzoli – “Verso nuove ricchezze- Risveglio e nuova economia” 
“Ora è tempo di procedere alla fase adulta, verso nuove ricchezze. L’essere umano quantitativo è in estinzione, e lascerà il posto all’essere umano qualitativo. Nei vocabolari del futuro, alla voce “ricchezza” troveremo definizioni decisamente differenti da quelle di oggi, perchè ciò a cui diamo valore cambia in funzione del nostro grado di risveglio e del modo in cui percepiamo il mondo”

Simona Camporesi – “Ricomincio da Chiang Mai”
“Volevo maggiore libertà: di azione, tempo, spazio. E un luogo che mi consentisse di lavorare quel tanto necessario a mantenermi ma non a trasformare una passione in una routine che presto o tardi mi avrebbe tolto energia vitale. Volevo rimettermi uno zaino sulle spalle e vedere il mondo. Soprattutto volevo tornare a scrivere.”

Per commentare gli articoli abbonati a Italia che Cambia oppure accedi, se hai già sottoscritto un abbonamento

Articoli simili
Sanità e diritto alla cura: cronache da un’Ogliastra che vuole vivere, non sopravvivere
Sanità e diritto alla cura: cronache da un’Ogliastra che vuole vivere, non sopravvivere

Treat It Queer Foundation: l’arte per combattere l’invisibilità sanitaria
Treat It Queer Foundation: l’arte per combattere l’invisibilità sanitaria

Con Prodor alla scoperta del mondo dei fermenti vegani
Con Prodor alla scoperta del mondo dei fermenti vegani

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

A Gaza è l’intelligenza artificiale a scegliere chi sarà ucciso – #918

|

Arte e ricerca al femminile: a Cagliari un stanza tutta per loro, artiste del nostro tempo

|

MAG4, la mutua autogestione piemontese, si schiera contro il mercato delle armi

|

Percorsi Spericolati, continua la formazione per sviluppare progetti innovativi per le aree interne

|

Cosa faresti se finissi su un’isola deserta? Esperimento di filosofia a scuola

|

Val Pennavaire in rete: la nuova e inaspettata zuppa di sasso

|

Gaetano, terapista forestale dei Monti Lattari: “La foresta mi ha guarito”

|

Cuscini Bio, la moda etica e quel giocattolo dentro a una fornitura tessile

string(9) "casentino"