30 Mag 2017

Accademia Casentinese, 50 anni di cultura in Casentino

Scritto da: Daniela Bartolini

A 50 anni dalla fondazione, pubblicato il programma delle attività per il 2017. Incontri al via sabato 1 luglio.

L’Accademia Casentinese di Lettere, Arti, Scienze ed Economia ha pubblicato in questi giorni il calendario delle attività per il 2017, anno in cui l’Accademia taglia il traguardo del suo primo mezzo secolo di vita. L’associazione nacque infatti nel 1967 come “Accademia Dantesca”, fondata dall’avv. Dante Ricci, a compimento degli storici consessi culturali presenti in Casentino fin dal XVII secolo. La tradizione di cultura umanistica dell’Accademia si intreccia al giorno d’oggi con temi scientifici, economici ed ambientali, attraverso incontri, conferenze, presentazioni, concerti.

Le attività dell’Accademia si svolgono nella sede del Castello di Borgo alla Collina, che nel ‘400 fu dimora del filosofo e umanista Cristoforo Landino. Oggi il sodalizio è guidato da un Consiglio Direttivo composto dal prof. Claudio Santori (Presidente), Francesco Maria Rossi (Vicepresidente), Piero Giangrasso (Segretario), Giselda Landi e Michele Mignone (Consiglieri).

La stagione 2017 propone incontri con la presenza di relatori importanti, studiosi, intellettuali, e si aprirà a luglio per proseguire, con cadenza settimanale, fino a ottobre. L’inaugurazione dell’anno numero 50 è fissata per sabato 1 luglio alle ore 17:30. Dopo la relazione iniziale del presidente Prof. Santori, Giselda Landi illustrerà il Giornale dell’Accademia. A seguire, esibizione di chitarra classica del Maestro Pierfrancesco Manneschi.

Nel calendario, realizzato con la collaborazione del Comune di Castel San Niccolò, un incontro – quello di domenica 27 agosto – è stato riservato proprio ai 50 anni di storia dell’Accademia Casentinese: lo condurrà Marino Biondi, docente dell’Università di Firenze.

Articoli simili
Non perdiamo la capacità di immaginare

Estate: è tempo di approfondire
Estate: è tempo di approfondire

Dario Apicella, il cantastorie che fa innamorare i bambini dei libri
Dario Apicella, il cantastorie che fa innamorare i bambini dei libri

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Antonello Sannino e il mondo LGBTQIA+ nel Sud Italia. Una storia piena di sorprese – Amore Che Cambia #19

|

A Ventimiglia il viaggio dei migranti in attesa di nuova accoglienza

|

La Casa del Giocattolo Solidale: riuso e condivisione per fare felici i bambini

|

Ticket tour: un viaggio alla scoperta di aziende virtuose sforna nuovi imprenditori eco-sostenibili

|

Il Green Deal parte dalla Sicilia: approvata la legge sull’Agroecologia

|

La biofilia e l’educazione in Natura negli spazi educativi all’aperto

|

1000 Metri: Un hotel abbandonato rivive per far ripartire la montagna