30 Mag 2017

Accademia Casentinese, 50 anni di cultura in Casentino

Scritto da: Daniela Bartolini

A 50 anni dalla fondazione, pubblicato il programma delle attività per il 2017. Incontri al via sabato 1 luglio.

L’Accademia Casentinese di Lettere, Arti, Scienze ed Economia ha pubblicato in questi giorni il calendario delle attività per il 2017, anno in cui l’Accademia taglia il traguardo del suo primo mezzo secolo di vita. L’associazione nacque infatti nel 1967 come “Accademia Dantesca”, fondata dall’avv. Dante Ricci, a compimento degli storici consessi culturali presenti in Casentino fin dal XVII secolo. La tradizione di cultura umanistica dell’Accademia si intreccia al giorno d’oggi con temi scientifici, economici ed ambientali, attraverso incontri, conferenze, presentazioni, concerti.

Le attività dell’Accademia si svolgono nella sede del Castello di Borgo alla Collina, che nel ‘400 fu dimora del filosofo e umanista Cristoforo Landino. Oggi il sodalizio è guidato da un Consiglio Direttivo composto dal prof. Claudio Santori (Presidente), Francesco Maria Rossi (Vicepresidente), Piero Giangrasso (Segretario), Giselda Landi e Michele Mignone (Consiglieri).

La stagione 2017 propone incontri con la presenza di relatori importanti, studiosi, intellettuali, e si aprirà a luglio per proseguire, con cadenza settimanale, fino a ottobre. L’inaugurazione dell’anno numero 50 è fissata per sabato 1 luglio alle ore 17:30. Dopo la relazione iniziale del presidente Prof. Santori, Giselda Landi illustrerà il Giornale dell’Accademia. A seguire, esibizione di chitarra classica del Maestro Pierfrancesco Manneschi.

Nel calendario, realizzato con la collaborazione del Comune di Castel San Niccolò, un incontro – quello di domenica 27 agosto – è stato riservato proprio ai 50 anni di storia dell’Accademia Casentinese: lo condurrà Marino Biondi, docente dell’Università di Firenze.

Contribuisci all’informazione libera!

Mentre la gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i meravigliosi cambiamenti in atto del nostro paese, noi abbiamo scelto di farlo con un’informazione diversa, autentica, che sia d’ispirazione per chi vuole veramente attivarsi per cambiare le cose. 

Per farlo abbiamo bisogno del tuo contributo. Attivati anche tu per cambiare l’immaginario!

Contribuisci all’informazione libera!

Mentre la gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i meravigliosi cambiamenti in atto del nostro paese, noi abbiamo scelto di farlo con un’informazione diversa, autentica, che sia d’ispirazione per chi vuole veramente attivarsi per cambiare le cose. 

Per farlo abbiamo bisogno del tuo contributo. Attivati anche tu per cambiare l’immaginario!

Articoli simili
Buon successo per il IV OIFF TURIN CINEFEST live

Cosa succede se un gruppo di artisti va a vivere in ospedale?
Cosa succede se un gruppo di artisti va a vivere in ospedale?

Naturalmente Pianoforte: il festival tra musica e paesaggi
Naturalmente Pianoforte: il festival tra musica e paesaggi

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Le contraddizioni della transizione ecologica nella voce degli indigeni – #418

|

Migliaia di partecipanti e un manifesto del turismo responsabile: ecco IT.A.CÀ 2021

|

Avete passato un buon Black Friday? Ecco a cosa è servita la vostra “felicità”

|

SUQ, il bazar dei popoli dove l’arte si intreccia con le culture del mondo – #10

|

Mondeggi, la fattoria senza padroni, chiama a raccolta il mondo della permacultura per riprogettarsi

|

Il diritto dei bambini all’aria pulita: le strade scolastiche come antidoto a traffico e inquinamento

|

Fuga dalla città. Una seconda vita sulle colline piacentine

|

Assamil: una delle comunità più giovani d’Italia cresce e cerca una nuova casa