Informarsi
conoscere
agire

italia che cambia
1 Dic 2016

Genitori e figli: agitare bene prima dell’uso

Scritto da: Daniela Bartolini

Un ciclo di incontri rivolti ai genitori per sviluppare conoscenze sulle relazioni genitori-figli e sulle emozioni. Da dicembre a marzo presso gli istituti comprensivi della vallata.

“Genitori e figli: agitare bene prima dell’uso” è un progetto finanziato da Regione Toscana nell’ambito del progetto: “Vulnerabilità e benessere: promuovere percorsi di genitorialità sociale” e promosso dall’Unione dei Comuni Montani del Casentino, da Oxfam Italia e dall’associazione Iride con la collaborazione della Rete delle scuole del Casentino.
Sei incontro gratuiti rivolti a famiglie, docenti, educatori e operatori dell’educazione.

6 dicembre, ore 16.00. Istituto Comprensivo Bernardo Dovizi, Bibbiena.
“Liberi liberi siamo noi ma liberi… da che cosa?” Uso e abuso: le dipendenze tra i giovani. A cura di Luca Crivellari, trainer per lo sviluppo personale, psicologo clinico e docente di psicologia presso lo IUSVE di Venezia.

Vuoi cambiare la situazione
dell'educazione in italia?

ATTIVATI

14 dicembre, ore 16.00. Istituto Comprensivo Bernardo Dovizi, Bibbiena.
Il ciclo di vita della famiglia. Aspetti critici e compiti di sviluppo nelle diverse fasi evolutive. A cura della psicologa Donella Maggini.

13 gennaio, ore 16.00. Istituto Comprensivo Guido Monaco, Rassina.
Migrazione, riflessioni dal globale al locale. A cura di Lorenzo Luatti, ricercatore dei processi migratori e delle relazioni interculturali presso Oxfam Italia.

2 febbraio, ore 16.00. Istituto Comprensivo Bernardo Dovizi, Bibbiena.
L’educazione affettiva e relazionale: una prassi fondamentale per l’alfabetizzazione e la gestione delle emozioni. Relatore: Matteo Bianchini, docente di scuola primaria presso la “Scuola-Città Pestalozzi” di Firenze, coordinatore pedagogico presso il Comune di Firenze e docente a contratto presso la facoltà di Scienze di formazione dell’Università di Firenze.

24 febbraio, ore 16.00. Istituto Comprensivo Alto Casentino, Pratovecchio Stia.
Ruoli e stereotipi di genere: una riflessione critica a partire dai messaggi pubblicitari. A cura di Medici per i Diritti Umani (MEDU), organizzazione umanitaria e di solidarietà internazionale.

2 marzo, ore 16.00. Istituto Comprensivo, Poppi.
Le famiglie affidatarie e adottive. A cura di Maira Salvietti, assistente sociale dell’Unione Comuni Montani del Casentino.

Per maggiori informazioni: ilenia.rubrigi@oxfam.it; 0575 1824535.

Stiamo perdendo la capacità di sognare eppure l’Italia è costellata di straordinarie esperienze di cambiamento! 
Mentre gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i cambiamenti in atto, noi scegliamo un’informazione diversa, vera, che aiuti davvero le persone nella propria vita quotidiana. 
Chiediamo il tuo contributo per cambiare l’immaginario e quindi la realtà!

Grazie per contribuire all’Italia che Cambia

Mentre gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i cambiamenti in atto, noi scegliamo un’informazione diversa, vera, che aiuti davvero le persone nella propria vita quotidiana.
Chiediamo il tuo contributo per cambiare l’immaginario e quindi la realtà!

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Italia che cambia

Sempre più persone, come te, comprendono la necessità di un giornalismo indipendente e costruttivo.
Italia che Cambia è da sempre impegnata nella diffusione di notizie che contribuiscano a costruire un nuovo immaginario sul nostro Paese, fornendo esempi concreti per la transizione verso un mondo migliore. Abbiamo scelto di mantenere le nostre notizie gratuite e disponibili per tutti, riconoscendo l’importanza che ciascuno di noi abbia accesso a un giornalismo accurato e costruttivo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

Se ne hai la possibilità contribuisci a Italia che Cambia oggi anche con un piccolo contributo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

Contribuisci

La rabbia afroamericana e Trump vs. Twitter – Io Non Mi Rassegno #148

|

E ora parliamo di educazione sessuale senza tabù

|

Tutti insieme per ripensare l’educazione: nasce Scuola Costituente!

|

Quali sinergie per un domani sostenibile? Una diretta resistente su ambiente e futuro!

|

Cittadini stranieri aprono le porte di casa e invitano i vicini a gustare le cene dal mondo

|

Riusciremo a fare a meno della plastica? – A tu per tu#3

|

I cinque studenti dell’isola di Alicudi e la resilienza delle piccole scuole

|

Il futuro di eventi e festival musicali? Ripartiamo dalla sostenibilità!