20 Nov 2018

A Montemignaio tipicità e tradizioni si valorizzano anche “aspettando il Natale”

A Montemignaio torna il tradizionale fine settimana di “Aspettando il Natale”. Un intero paese coinvolto, il 24 e 25 novembre, nell'evento che porta in mostra prodotti locali, enogastronomici e artigianali e propone tante iniziative per adulti e bambini alla scoperta di questo piccolo paese.

Nel suo piccolo, è una capitale del Natale. Stiamo parlando di Montemignaio, il Comune più piccolo del Casentino ma anche il paese dell’albero di Natale, che anche quest’anno anticipa il periodo delle feste con “Aspettando il Natale”, evento in programma sabato 24 e domenica 25 novembre, con una serie di proposte che animano tutto il paese per il weekend. Il borgo, l’antico castello, la pieve, tutto è pronto a comporre uno scenario da presepe, termine quanto mai appropriato in questo periodo.

L’Associazione Montemignaio Sviluppo – con la collaborazione del Comune di Montemignaio e il patrocinio dell’Unione dei Comuni Montani del Casentino – ha reso noto il programma della festa, che prevede varie iniziative dislocate in vari punti di Montemignaio.

Sabato 24 novembre, per chi vuole camminare si parte con un trekking gratuito per le frazioni del Comune di Montemignaio; dalle 14 alle 19 mostra mercato a km zero con 85 espositori di prodotti locali, enogastronomici e artigianali toscani.
Torna anche la mostra mercato pomologica con le mele casentinesi. E ancora, esibizioni della “Compagnia della Gorga Nera con arcieri e rievocazione di antichi mestieri alla Pieve. Alle 15, “Il rito del pane” presso il forno comunitario al Castello. Alle 16:30 in Pieve spettacolo del coro Viscantus. A seguire, dimostrazione: la pulenda di castagne nel paiolo dì rame alla montemignaiese (al Castello), poi ancora lanterne volanti realizzate dai bambini della scuola elementare di Montemignaio e letture di Irene Ziller dal titolo “Trame – storie di donne in Casentino”.

Domenica 25 novembre si replica, iniziando di nuovo con il trekking per scoprire Montemignaio e i suoi angoli nascosti. Gli stand del mercato riaprono già alle 9 con anche la mostra pomologica con le mele Casentinesi e il mercato a km zero. Dalle 10 alle 19, rappresentazioni del presepe vivente nel borgo medievale con la compagnia di Londa, e dalle 14 alle 19 esibizione degli arcieri del lago, arcieri medioevali e antichi mestieri nei pressi della Pieve. Dalle 15 alle 18, “Asino bus” per bambini, dalla località La Pista al Mulino. A seguire le dimostrazioni: la pulenda dì castagne nel paiolo dì rame alla montemignaiese. Alle 17 nella Pieve, concerto del coro Saint Mary Gospel Choir, Direttore Maurizio Bonatti.

Stiamo perdendo la capacità di sognare eppure l’Italia è costellata di straordinarie esperienze di cambiamento! 
Mentre gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i cambiamenti in atto, noi scegliamo un'informazione diversa, vera, che aiuti davvero le persone nella propria vita quotidiana. 
Chiediamo il tuo contributo per cambiare l’immaginario e quindi la realtà!

Grazie per contribuire all'Italia che Cambia

Mentre gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i cambiamenti in atto, noi scegliamo un'informazione diversa, vera, che aiuti davvero le persone nella propria vita quotidiana.
Chiediamo il tuo contributo per cambiare l’immaginario e quindi la realtà!

Durante la manifestazione i bambini potranno incontrare Babbo Natale per le vie del paese, o visitare domenica il villaggio di Babbo Natale e degli Elfi al Castello.

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Italia che cambia

Sempre più persone, come te, comprendono la necessità di un giornalismo indipendente e costruttivo.
Italia che Cambia è da sempre impegnata nella diffusione di notizie che contribuiscano a costruire un nuovo immaginario sul nostro Paese, fornendo esempi concreti per la transizione verso un mondo migliore. Abbiamo scelto di mantenere le nostre notizie gratuite e disponibili per tutti, riconoscendo l’importanza che ciascuno di noi abbia accesso a un giornalismo accurato e costruttivo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

Se ne hai la possibilità contribuisci a Italia che Cambia oggi anche con un piccolo contributo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

Contribuisci

Il mondo dice addio alla carne? – Io Non Mi Rassegno #362

|

Futuro Sospeso: riattivare le vecchie ferrovie per rilanciare le aree interne

|

Tassare l’economia del distanziamento, per un mondo d’incontri

|

Giornata Mondiale della Decrescita: una buona vita per tuttə!

|

Santa Rosalia: a Palermo un festino alternativo per animare le periferie

|

Healthy Company: un ambiente sano per stare bene e lavorare meglio

|

Icorpidicono: cosa pensa il tuo corpo del distanziamento sociale?

|

MiLLEGGI: libri in viaggio per seminare cultura e condivisione