10 Giu 2020

Diamo un calcio alla Serie A! – Matrix è dentro di noi #8

Scritto da: Daniel Tarozzi

A pochi giorni dalla ripresa dei campionati di calcio, Daniel Tarozzi dialoga con Massimo Vallati, fondatore del Calciosociale. È giusto far ripartire i campionati? Che ruolo svolge il calcio nella società di oggi? Va criticato, osteggiato o amato? E soprattutto esiste un altro modo di giocare a pallone, costruire relazioni, promuovere identità? Un dialogo intimo e autentico, oltre la retorica.

Salva nei preferiti

Ci siamo. Ripartono i campionati di calcio. Milioni di tifosi esultano. Altri si scandalizzano. “Ma come? – dicono – Le scuole chiuse e il calcio aperto? Con la povertà e i morti, diamo soldi a questi milionari?” E giù con la retorica. Oggi voglio affrontare un tema che raramente trattiamo su Italia che Cambia: il calcio e lo sport più in generale. Per farlo – ovviamente – non potevamo non trovare un taglio decisamente fuori dallo schema.

“Matrix è dentro di noi” – ormai lo sapete – vuole uscire dalle insopportabili divisioni tra i pro e i contro. Piuttosto vogliamo cercare altri punti di vista. Ecco perché l’ospite di questa puntata è Massimo Vallati, maestro di vita nonché fondatore del Calciosociale. Ho voluto intitolare questa puntata “Diamo un calcio alla serie A” proprio per affrontare con Massimo l’argomento da un duplice punto di vista. Da un lato “demoliamo” il calcio-business, le contraddizioni e le follie che caratterizzano le curve, la violenza ecc. Dall’altra, proviamo a costruire un altro modo di vivere lo sport, diamo appunto “un calcio vero” alla Serie A. Riportiamo lo sport al centro. Non è tutto. Con Massimo parleremo dei bisogni innati che il calcio, in qualche modo, soddisfa: la ricerca di identità, di fratellanza, di condivisione.

Questo è molto altro ancora. Per un essere umano consapevole e libero da ogni schema e dipendenza. E ovviamente… Sempre Forza Roma! (ok, forse Matrix è ancora dentro di me…).

Per commentare gli articoli abbonati a Italia che Cambia oppure accedi, se hai già sottoscritto un abbonamento

Articoli simili
Felice Accumulo, cambiare vita grazie all’arte, alla natura e alla religione
Felice Accumulo, cambiare vita grazie all’arte, alla natura e alla religione

Beatrice Pacchioni: il femminile cosciente è un bene comune
Beatrice Pacchioni: il femminile cosciente è un bene comune

Silvia Amorosino: “Se per assurdo mi ricrescessero i capelli non mi sentirei più io”
Silvia Amorosino: “Se per assurdo mi ricrescessero i capelli non mi sentirei più io”

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Terremoti ai Campi flegrei: la paura e i piani di evacuazione incompleti – #936

|

Dalla Sardegna arriva l’intelligenza artificiale locale e sostenibile che “parla” con le piante

|

Mindful eating: l’approccio a un’alimentazione consapevole promosso da Marina e Paola

|

A Capaci nasce MuST23, un museo interattivo come luogo di riscatto civile e sociale

|

Eirenefest: dall’arte all’ambiente, tre giorni di festa per la pace e la nonviolenza

|

Al via il trekking alla scoperta dei parchi naturali italiani

|

Voglia di riconnettersi con la natura? Seguite Il Richiamo del Bosco

|

Il forno di Vincenzo: un progetto di comunità è la risposta alla X Fragile

string(9) "nazionale"