15 Set 2020

Mercato Circolare: la app per condividere beni e servizi in modo sostenibile

Si chiama Mercato Circolare, è italiana, torinese, ed è la prima app che censisce beni, servizi, imprese e realtà dell’economia circolare. Dopo due anni di sperimentazione, si è posta come obiettivo quello di divenire una vetrina dell’economia sostenibile in Italia ed un punto di incontro e confronto con consumatori consapevoli, critici e attenti all’etica.

Torino - Mettere in connessione persone, imprese e istituzioni per far crescere l’economia circolare. Vi abbiamo già parlato di Mercato Circolare, startup innovativa a vocazione sociale fondata da Nadia Lambiase, che intende promuovere e rendere applicabile il paradigma dell’economia circolare, in contrapposizione a quello lineare.

Ora, dopo un periodo di sperimentazione, è stata lanciata la nuova applicazione che censisce circa 500 imprese e realtà legate a un’economia alternativa. Un numero in crescita continua che seleziona aziende, prodotti, servizi, progetti ed eventi verificandone la coerenza con i principi della circolarità: generare valore dallo scarto, estendere la vita dei prodotti, prediligere l’uso rispetto al possesso, adottare input produttivi di origine naturale e/o materie prime seconde.

«Siamo sicuri – racconta Nadia Lambiase, che la nuova app aprirà a migliaia di italiane e italiani sempre più sensibili alla sfida della sostenibilità un vero e proprio universo di aziende del made in Italy circolare. Siamo consapevoli che anche così – scegliendo di acquistare da produttori circolari, come pure di riparare un oggetto o condividerlo con altri sulla giusta piattaforma – si costruisce una nuova economia, fiorente e sostenibile insieme, e si contribuisce, anche in quest’anno difficile, al rilancio del nostro Paese».

In cosa consiste la app

Contribuisci all’informazione libera!

Mentre la gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i meravigliosi cambiamenti in atto del nostro paese, noi abbiamo scelto di farlo con un’informazione diversa, autentica, che sia d’ispirazione per chi vuole veramente attivarsi per cambiare le cose. 

Per farlo abbiamo bisogno del tuo contributo. Attivati anche tu per cambiare l’immaginario!

Ti interessa questo articolo? Aiutaci a costruirne di nuovi!

Dal 2013 raccontiamo, mappiamo e mettiamo in rete chi si attiva per cambiare l’Italia, in una direzione di maggiore sostenibilità ed equità economica, sociale, ambientale e culturale. 

Lo facciamo grazie al contributo dei nostri lettori. Se ritieni che il nostro lavoro sia importante, aiutaci a costruire e diffondere un’informazione sempre più approfondita.

L’app di Mercato Circolare, pensata per essere gratuita, dopo due anni di sperimentazioni introduce una nuova modalità di navigazione e diverse novità per rendere l’economia circolare a misura degli utenti e vivere il rapporto con l’acquisto e la condivisione di beni e servizi in modo sostenibile, sotto tutti i punti di vista.

Permette di scoprire i tanti protagonisti del nuovo paradigma economico in Italia (e non solo), navigando liberamente sulla mappa o effettuando ricerche per categoria merceologica, materiali utilizzati, criteri di circolarità, reti di appartenenza e certificazioni. Diventa un’occasione per scoprire l’economia circolare e informarsi sulle novità, ma propone anche prodotti, aziende e iniziative che, dopo attenta valutazione, vengono inserite nella app.

Le opportunità per le imprese

Ogni realtà che opera secondo i princìpi dell’economia circolare può richiedere di essere censita sulla app ed entrare gratuitamente nella community di Mercato Circolare, un ecosistema di aziende, prodotti, servizi, organizzazioni, iniziative ed eventi circolari. Sarà un’opportunità per raccontarsi ed entrare in contatto con una comunità attenta ai temi della sostenibilità, vendere e promuovere nel modo più efficace i propri prodotti, servizi o iniziative, incontrare altre realtà interessanti dell’ecosistema dell’economia circolare.

Tutte le novità di Mercato Circolare

Tra le novità di questa versione emerge la possibilità per le imprese di attivare una scheda premium che permette di sbloccare ulteriori funzionalità come la possibilità di creare le proprie schede prodotto e collegarle direttamente all’e-commerce aziendale.

Per chi non possiede un proprio e-commerce (ma anche a chi già lo ha) Mercato Circolare propone la possibilità, opzionale, di servirsi di Gioosto, piattaforma di shopping sostenibile.

La scelta di Mercato Circolare è quella di dare a tutte le imprese censite o che puntano a entrare nella community una possibilità di crescere insieme. Fino a gennaio 2021, per tutte le aziende e organizzazioni censite, la scheda premium sarà gratuita. In questo modo imprese e realtà circolari avranno modo di testare senza oneri il servizio offerto e contribuire a far crescere la comunità di Mercato Circolare.

Articoli simili
Messina senz'acqua. L'Italia si mobiliti!

'Nessun dorma': 11 luglio in piazza contro l'inceneritore di Parma

Giacomo Castana: un giardiniere in viaggio tra uomini e piante – Io faccio così #252
Giacomo Castana: un giardiniere in viaggio tra uomini e piante – Io faccio così #252

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Tutta Europa a rischio black-out – #421

|

Creative Mornings Ancona: incontrarsi a colazione e parlare di… – Io Faccio Così #336

|

La Dog Therapy arriva tra i banchi di scuola per donare il sorriso ai bambini

|

Piantare una food forest per seminare il futuro di una comunità

|

2021 anno boom del turismo a piedi: ecco l’identikit del camminatore tipo

|

Un mercato contadino biologico diventa un’agorà per fare “agricultura” in città

|

La storia di cinque “Donne di Terra” che hanno deciso di cambiare vita nel Sud Italia

|

Irene Borgna e i suoi cieli neri: “L’inquinamento luminoso ci ha rubato le notti”