10 Nov 2020

Consuelo Ielo e la calligrafia: quando la scrittura diventa espressione di arte e di sé

Scritto da: Emanuela Sabidussi

Consuelo Ielo, che di mestiere è grafica e calligrafa moderna, ci racconta come si è approcciata alla "scrittura bella", il suo uso ed i significati. Sono davvero tante le persone che sono interessate a nuove, quanto antiche, forme di espressione artistiche e che partecipano a corsi e laboratori organizzati da Consuelo.

Savona - La scrittura non è solo uno strumento di comunicazione di informazioni, ci permette di esprimere emozioni, pensieri, parti di noi. Scrivere è anche attingere al nostro inconscio, è permettere che parti differenti di noi possano uscire e palesarsi su un quaderno, un foglio di carta e comunicarci quanto spesso non facciamo emergere di noi. Consuelo Ielo, che di mestiere è grafica e calligrafa moderna, nel parlarmi del suo lavoro utilizza tre parole che mi colpiscono: «Per me è essenzialità, bellezza e terapia».

L’inizio
Dopo l’università in grafica Consuelo ha svolto altri lavori, che le hanno però permesso di comprendere con piena convinzione quale fosse la strada professionale che più faceva per lei. «Inizialmente la calligrafia per me era un hobby, una passione che coltivavo nel tempo libero. Sei anni e mezzo fa poi sono diventata mamma e per il primo periodo della maternità, occupandomi solo di mio figlio, avevo un po’ più di tempo da dedicare a me. E proprio in quel periodo ho riscoperto la calligrafia, che da semplice hobby si è trasformato in qualcosa di sempre maggiore. Ho frequentato diversi corsi formativi italiani e stranieri per riuscire a raggiungere un livello adeguato di preparazione. Ora è da 3 o 4 anni che tengo miei workshop in giro per la Liguria: Imperia, Albenga, Savona, Genova e Chiavari».

Screenshot 2020 11 08 Consuelo Ielo consueloielo calligraphy • Foto e video di Instagram3

La scrittura è bella!
Consuelo mi accompagna nel mondo della calligrafia, per me ancora territorio non conosciuto, spiegandomi i diversi segmenti di questa forma di arte. Scopro così che la calligrafia (dal greco “scrittura bella”) è la disciplina che si basa sulla capacità di scrivere secondo determinate caratteristiche: la regolarità, l’eleganza e la precisione. Nell’antichità fu utilizzata soprattutto in ambito religioso, ma nei secoli si è poi espansa ad altri settori di applicazione.

Il tipo di calligrafia in cui è specializzata Consuelo e che insegna è di tipo moderno, che si distingue da quello tradizionale inglese per una serie di tecniche e materiali utilizzati.

«Amo inventare nuove forme – mi racconta Consuelo – È una vera e propria espressione artistica e come tutte le altre aiuta ad esprimersi, a tirare fuori, a comunicare ciò che abbiamo dentro e che spesso nascondiamo. Le persone che si avvicinano alla calligrafia per la prima volta mi dicono spesso che è un’attività che riconoscono come terapeutica: ognuna di loro, in modo diverso, riesce a trarre un profondo benessere dal praticare, dall’esercitarsi tutti i giorni nel creare, nel trovare nuove forme e modalità di esprimere parti di sé».

calligrafia1

I contenuti
Consuelo gestisce un gruppo Facebook in cui le persone che hanno seguito corsi ed eventi da lei organizzati possono condividere esperienze e le piccole opere quotidiane che producono. Si creano così tra le persone sinergie, legami, da cui nascono poi relazioni di amicizia. “Ma cosa scrivono?”, mi sono chiesta. La risposta è giusta senza neanche necessità di palesarla ad alta voce: «Ognuno, nell’esercitarsi, può inserire i contenuti che vuole. Non scorderò mai un’allieva molto appassionata, che non sapendo cosa scrivere, un giorno realizzò una bellissima scritta con la lista della spesa. La scrittura può davvero essere applicata a tutto. Un’altra storia che mi aveva colpito molto era quella di una ragazza che aveva scritto una lettera a sua nonna, in quel momento molto malata, la quale non riusciva a parlare e ad esprimersi in nessun modo. Appena vide e lesse la lettera della nipote però si commosse, dimostrando quanto le emozioni possano essere comunicate anche senza parole e gesti».

Contribuisci all’informazione libera!

Mentre la gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i meravigliosi cambiamenti in atto del nostro paese, noi abbiamo scelto di farlo con un’informazione diversa, autentica, che sia d’ispirazione per chi vuole veramente attivarsi per cambiare le cose. 

Per farlo abbiamo bisogno del tuo contributo. Attivati anche tu per cambiare l’immaginario!

Vorresti leggere più contenuti come questo? 

Articoli come quello che hai appena letto sono gratuiti e aperti, perché crediamo che tutti abbiano il diritto di rimanere informati. Per questo abbiamo scelto di non nascondere i nostri contenuti dietro paywall, né di accettare contributi da partiti o aziende compromesse. Per continuare a farlo abbiamo bisogno del tuo contributo. Fai la tua parte, aiutaci a costruire un’informazione sempre più approfondita.

Corsi per grandi e piccoli
Sono davvero tante le persone che sono interessate a nuove, quanto antiche, forme di espressione artistiche: ai corsi organizzati da Consuelo partecipano molte donne di diverse età, tra cui diverse sono insegnanti che pensano sia fondamentale apprendere come scrivere in corsivo, e purtroppo in alcuni istituti non viene più richiesto. Per compensare anche le maestre che non lo insegnano, però, Consuelo organizza anche laboratori di calligrafia per bambini dagli otto anni in su.

I progetti futuri
Quando le chiedo quali sono i suoi progetti futuri, Consuelo mi risponde senza esitare: «Ho tantissimi progetti per il futuro, la mia mente è un tripudio di idee e progetti che vorrei realizzare. Ma ne ho un paio che da anni continuano a rimanere fissi e che vorrei presto realizzare: il primo è un libro-kit per insegnare la calligrafia, accompagnando il lettore con esercizi pratici calligrafici. Nel mio progetto all’interno del kit proposto insieme al libro vorrei inserire una scatola con il materiale necessario per iniziare. Lavoro su questo progetto da un paio di anni e spero di poterlo presentare presto.

Il secondo grande desiderio è quello di provare a spaziare in diversi ambiti e su diverse superfici la mia attività, come lavagne e muri. Mi piacerebbe molto esplorare diverse ramificazioni e ambiti della calligrafia moderna».

E vedendo le opere realizzate e la bellezza negli occhi e nelle parole di chi segue le attività di Consuelo viene spontaneo augurarle di riuscire presto a realizzare entrambi i desideri.

Articoli simili
Documentari Km Zero: il cinema incontra il territorio

Bookbox, una biblioteca sociale creata da ragazzi con autismo

Via i tralicci dal Pratomagno, vince il paesaggio!
Via i tralicci dal Pratomagno, vince il paesaggio!

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

I Medici per l’Ambiente: “Basta allevamenti intensivi, senza biologico non c’è futuro”

|

E se il Covid ci avesse indicato la via per risolvere la crisi della scuola italiana?

|

In Piemonte c’è una “foresta condivisa” di cui tutti possono prendersi cura

|

IT.A.CÀ: in viaggio per il levante ligure per riconquistare il diritto a respirare

|

Pitaya: «Realizzo assorbenti lavabili per diffondere consapevolezza e sostenibilità»

|

Te Araroa: un viaggio per sé stessi e gli altri oltre i propri limiti

|

Marta: donne e antiproibizionismo per il futuro della canapa italiana