20 Set 2022

Italia Che Cambia si presenta! Un viaggio lungo dieci anni per raccontare il cambiamento

Scritto da: Redazione

In diretta da Isola Catania il primo di una serie di incontri previsti per celebrare il decennale e presentare le attività di Italia Che Cambia.

Catania - L’esperienza di Italia Che Cambia mostra e dimostra che si può fare ancora giornalismo in Italia, senza padroni e senza agganci politici, e che nel farlo è fondamentale andare fisicamente nei luoghi, incontrare le persone, “respirare” le genti, i sapori, gli odori, i drammi e le soddisfazioni, le sconfitte e le vittorie. In diretta dalla nostra sede Isola Catania la redazione si è confrontata sulle sfide del nostro tempo, sul ruolo dell’informazione, sulle risposte alla crisi climatica, economica e pandemica e sul distacco sempre più grande della politica di fronte al Paese reale.

GLI INTERVENTI

Moderazione e introduzione – Daniel Tarozzi (Direttore responsabile)

Da min 3:00

Giornalista, scrittore, documentarista ma soprattutto papà di una splendida bimba. Direttore Responsabile di Italia che Cambia, è da una sua idea e dal suo viaggio alla scoperta delle persone che di fronte a un problema non si chiedono “se” ma “come” che è nato il nostro giornale. Ha fondato e diretto altre importanti testate, comprendendo presto che “toccava a lui” raccontare, riunire, confrontare le esperienze di “cambiamento” reale che popolano l’Italia ma che non trovano spazio nei media mainstream. Oggi vive tra i monti liguri in una casa ristrutturata con amore in bioedilizia realizzando la sua utopia concreta con il progetto Altopia. È educatore cinofilo e compagno umano della cagnetta Lilli e nonostante tutto questo riesce a continuare a scrivere libri d’ispirazione…

La sfida della complessità – Andrea Degl’Innocenti (Caporedattore approfondimenti)

Da min. 24:32

Giornalista esperto di ambiente, economia, sistemi complessi, modelli di governance, è tra i soci fondatori di Italia che Cambia. Dal 2019, per curare “Io non mi rassegno”, la rassegna stampa quotidiana commentata di Italia che Cambia, è stato costretto a cambiare stile di vita alzandosi all’alba nonostante il fantacalcio e un bimbo di un anno lo tengano spesso sveglio fino a tarda sera. Ha un rapporto controverso con il Ministro della Transizione Ecologica.

Consumarsi le suole delle scarpe – Paolo Cignini (Presidente Aps Italia che Cambia e Responsabile video)

Da min. 37:15

Videomaker, documentarista e giornalista, è salito sul camper del primo viaggio nell’Italia che Cambia per curare le riprese video ignaro di quello che lo attendeva. Oggi è responsabile dell’area video, autore e Presidente di Italia che Cambia APS. Per molti anni si è occupato di educazione ambientale con bambini e ragazzi e dell’organizzazione di visite guidate in natura. Ama viaggiare, camminare e scoprire nuovi luoghi perdendosi in essi, ascoltare musica (la domanda che lo mette in crisi è: “che genere ascolti?”) guardare film indipendenti e leggere libri di ogni genere. Curioso di tutto, anche di capire la fonte del suo principale blocco: la pigrizia. Detesta le sue paure, ma riconosce che è importante anche sapersi accettare. Frase preferita? “Non torno mai nei luoghi dove sono stato felice”.

Parlare di politica oggi – Daniela Bartolini (Presidente Cooperativa Italia che Cambia)

Da min. 46:25

Giornalista, videomaker e facilitatrice dello Sviluppo Transpersonale e in Mindfulness, appassionata di comunicazione e di uso sociale dei media, all’interno di Italia che Cambia si è divertita a rivestire molti ruoli, quasi sempre poco ambiti. È la presidentessa della nostra neonata cooperativa e la responsabile dell’area “Attivati!”. Le piace mettere in discussione in maniera produttiva le proprie certezze. È allo stesso tempo amante delle cose pratiche (potrebbe aggiustarvi un phon) quanto della teoria e della concretezza.

Scegliere i pezzi e costruire l’agenda setting – Francesco Bevilacqua (Caporedattore)

Da min 54:50

Mitico caporedattore di Italia che Cambia, padre di tre figli e instancabile viaggiatore. Come giornalista si occupa di riduzione di scala, riscoperta e valorizzazione delle cultura e delle identità locali, nuovi modelli economici e sociali. Nessuno gli ha mai visto perdere la calma e per lui va sempre tutto bene, ma i suoi “no” sono epici. Potreste trovarlo per le strade di Bologna a suonare la chitarra.

Raccontare i territori è dare voce a chi non ne ha – Lorena Di Maria (Responsabile Piemonte che Cambia)

Da 1h 04:23

Giornalista, sognatrice e sempre alla ricerca di “qualcosa da fare”. È appassionata di temi legati alla rigenerazione, alla partecipazione e al riuso degli spazi urbani: nella sua casa a Torino, la sua libreria stracolma non può che testimoniarlo. Cura il portale regionale di Piemonte che Cambia per raccontare le meravigliose storie di chi vive tra città, campagna e montagna, dimostrando che non tutti i piemontesi “sono falsi e cortesi”. Si è occupata di educazione ambientale nelle scuole per stimolare la coscienza dei più giovani e la consapevolezza che il cambiamento non può che partire da ognuno di noi.

Alcuni esempi pratici dai territori – Valentina D’Amora (Redazione Liguria che Cambia)

Da 1h 13:56

Educatrice ambientale, giornalista, autrice di libri e mamma di una bambina dal nome della Terra. Realizza percorsi educativi sul territorio genovese e ha sempre tanti progetti in pentola. È redattrice di Liguria Che Cambia dalle cui pagine racconta splendide storie d’ispirazione di cambio vita e approfondisce le problematiche della sua terra. Nonostante l’impegno quotidiano nel raccontare le storie di chi ha scelto di smettere di lamentarsi riprendendo in mano la responsabilità della propria vita, apprezza ancora il mugugno ligure.

Favole e spiritualità – Emanuela Sabidussi (Redazione Liguria che Cambia e ideatrice della rubrica “Una favola può fare”)

Da 1 h 20:40

Giornalista e scrittrice di favole, vive tra i monti liguri ed è la presidente di Altopia, una comunità intenzionale, un progetto di eco vicinato, che tenta di ripopolare il territorio. Come redattrice di Liguria che Cambia ama scovare progetti che coniugano cambiamento, spiritualità e concretezza. Cura la rubrica “Una favola può fare”, racconti e favole per dialogare con il bambino o la bambina che è dentro di noi e per continuare a sognare. Nel frattempo cresce con amore infinito la sua bimba di tre anni, lottando ogni giorno per non impazzire!

Come Italia che Cambia ha cambiato la mia visione del Paese (e della Sicilia) – Selena Meli (Responsabile area attivati e Sicilia che Cambia)

Da 1 h 25:34

Educatrice ambientale, giornalista, autrice di libri e mamma di una bambina dal nome della Terra. Realizza percorsi educativi sul territorio genovese e ha sempre tanti progetti in pentola. È redattrice di Liguria Che Cambia dalle cui pagine racconta splendide storie d’ispirazione di cambio vita e approfondisce le problematiche della sua terra. Nonostante l’impegno quotidiano nel raccontare le storie di chi ha scelto di smettere di lamentarsi riprendendo in mano la responsabilità della propria vita, apprezza ancora il mugugno ligure.

Per commentare gli articoli abbonati a Italia che Cambia oppure accedi, se hai già sottoscritto un abbonamento

Articoli simili
Wakhan, il corridoio che collega Cina e Afghanistan dove le minoranze vengono sacrificate
Wakhan, il corridoio che collega Cina e Afghanistan dove le minoranze vengono sacrificate

I Medici per l’Ambiente: “Grande preoccupazione per l’Amazzonia e per i popoli del Brasile”
I Medici per l’Ambiente: “Grande preoccupazione per l’Amazzonia e per i popoli del Brasile”

Accordo sulla biodiversità di Montreal-Kunming: ecco cos’è e perché non è risolutivo
Accordo sulla biodiversità di Montreal-Kunming: ecco cos’è e perché non è risolutivo

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Il problema della siccità non è scomparso – #661

|

Dalla sintesi fra oriente e occidente alla rivoluzione dell’educazione: il futuro secondo Sujith Ravindran – Meme! #43

|

“Ci siamo trasferiti in montagna e ora cerchiamo persone per costituire una cooperativa di comunità”

|

Senza sbarre: un’alternativa al carcere è possibile

|

4 cose da fare se si trova una baby tartaruga marina spiaggiata

|

Stato Bradipo: nell’era della fast fashion, un progetto di moda lenta, etica ed ecologica

|

Associazione vittime dell’uranio impoverito: “Con le esercitazioni Nato in Sardegna è in atto un massacro”

|

Dall’Australia a Mussomeli. Danny McCubbin con The Good Kitchen prepara pasti gratis per chi ne ha bisogno