Banner Etica Sgr
26 Lug 2023

Autosufficienza Fest, un appuntamento per imparare cosa vuol dire essere autosufficienti

Dal 4 al 6 agosto presso il Centro di Ecologia Applicata Autosufficienza si svolgerà Autosufficienza Fest, tre giorni di ispirazione in cui conoscere le persone che animano il centro, le attività quotidiane, ma soprattutto toccare con mano cosa vuol dire essere davvero autosufficienti. Ne parliamo con Francesco Rosso, fondatore del Centro, nato proprio per rappresentare “un luogo che fosse da ispirazione per tutti coloro che lo avrebbero visitato”.

Cesena, Emilia-Romagna - «La Fattoria dell’Autosufficienza è un progetto nato nelle menti della mia famiglia intorno al  2007-2008, quando abbiamo iniziato a renderci conto di tutte le sfide che l’umanità avrebbe  dovuto affrontare nel prossimo futuro. Pensavamo alla crisi economico-finanziaria che era iniziata nel 2008, ma ciò che ci preoccupava di più era la crisi ambientale e l’inquinamento che pervade la nostra vita e la vita della terra in tutti i luoghi e da tutte le parti».

«Questo ha  come conseguenza il costante indebolimento della specie umana, una grande perdita di biodiversità e con essa dell’equilibrio che c’è sulla terra. È immaginabile una crisi alimentare, una crisi legata alla mancanza di acqua pulita, ma anche una crisi energetica. La nostra società oggi si basa sulle fonti fossili, un’energia a bassissimo costo e ad altissimo potenziale che sappiamo nel tempo andrà ad esaurirsi». 

autosufficienza
Francesco Rosso

Con queste parole Francesco Rosso racconta la genesi de Il Centro di Ecologia Applicata Autosufficienza, un centro produttivo e ricettivo situato nel Comune di Bagno di Romagna, ai confini del Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi. Un luogo immerso nella natura incontaminata dell’Appennino che negli anni è diventato un riferimento per la progettazione e l’organizzazione di insediamenti umani sostenibili nel tempo

Un luogo di ispirazione per uno stile di vita basato sull’equilibrio, la salute, la resilienza e la sostenibilità che, dal 4 al 6 agosto, si avrà la possibilità di conoscere al meglio grazie ad Autosufficienza fest. Tre giorni in cui si potranno incontrare le persone che animano il centro, immergersi nelle pratiche che ne scandiscono la quotidianità e provare in prima persona che cosa vuol dire essere autosufficienti. 

L’idea è stata condensare tutte queste conoscenze per anni racchiuse nei libri in un progetto concreto

Un programma vasto che racchiude la visione olistica dell’intero progetto e non affronta solo alcuni singoli aspetti della salute e della sostenibilità. Si proverà infatti a trattare temi relativi alla vita dell’uomo e del mondo a 360 gradi. Yoga, fermentazione e autoproduzione, laboratorio di cucina detox, movimento biologico, Qi Gong, pillole di orto, forest bathing, saper riconoscere e usare le erbe selvatiche, femminilità, economia, scuola di ecologia ed ecosostenibilità per giovani ambasciatori del cambiamento. 

Questi sono alcuni dei temi che verranno trattati durante Autosufficienza Fest. Al Centro infatti si fa sperimentazione e formazione sulla progettazione in permacultura, sulla bioedilizia, efficienza energetica e idrica, agricoltura rigenerativa, salute, educazione per adulti e bambini, alimentazione, ecoturismo, comunità, spiritualità, stili di vita sostenibili. Tutte le attività saranno facoltative e il programma non è da intendersi come un percorso con un inizio e una fine, bensì come una serie di spunti e input che potranno in seguito essere approfonditi anche con corsi specifici

autosufficienza2

«Un’azienda di 70 ettari si prestava a molto di più che la sola autosufficienza alimentare e così abbiamo deciso di creare qui il cambiamento che volevamo vedere nel mondo. Volevamo creare qui un luogo che fosse da ispirazione per tutti coloro che lo avrebbero visitato e che in qualche modo racchiudesse in sé l’esperienza della Macro Edizioni e delle conoscenze che la Macro Edizioni ha trasmesso per oltre trent’anni». 

«L’idea è stata condensare in Autosufficienza Fest tutte queste conoscenze per anni racchiuse nei libri in un progetto concreto, un progetto che si potesse visitare e che facesse anche formazione, divulgasse queste conoscenze in maniera diversa da un libro, che può dare solo un approccio teorico. Venire qui significa sperimentare», conclude Francesco Rosso.

Per chi ha voglia di sperimentare e mettersi in gioco l’appuntamento è dal 4 al 6 agosto al Centro di Ecologia Applicata Autosufficienza. La partecipazione ad Autosufficienza Fest è gratuita e sarà possibile prendere parte anche ad una sola giornata. L’evento è a numero chiuso, per iscriversi clicca qui

Per commentare gli articoli abbonati a Italia che Cambia oppure accedi, se hai già sottoscritto un abbonamento

Articoli simili
Macrolibrarsi Fest 2023: “Arte, cultura, spettacolo, sapori, odori, esperienze”
Macrolibrarsi Fest 2023: “Arte, cultura, spettacolo, sapori, odori, esperienze”

The Ecosphere, la piccola utopia concreta fondata su permacultura e nonviolenza
The Ecosphere, la piccola utopia concreta fondata su permacultura e nonviolenza

A Laconi, nel cuore verde della Sardegna, nasce Treballu un coliving e un coworking rurale
A Laconi, nel cuore verde della Sardegna, nasce Treballu un coliving e un coworking rurale

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Serve una moratoria europea sugli inceneritori? – #799

|

Macrolibrarsi Fest 2023: “Arte, cultura, spettacolo, sapori, odori, esperienze”

|

Scuola in Natura Italo Calvino: l’outdoor education nella scuola pubblica è possibile

|

Missione parchi, un trekking fra le aree protette per una nuova alleanza con la Natura

|

L’Emporio Margherita: abiti e oggetti di seconda mano per una rivoluzione dell’usato

|

Valentina Billi e il suo amore per animali e bambini che è diventato un lavoro

|

Le Radici, il progetto di educazione in natura che apre le porte a tutti i bambini

|

Communities’ Sustainable eXperience per progettare il futuro delle Madonie e delle aree interne