CycloLenti

Marco e Tiphaine, stanchi della routine “lavoro-guadagno-consumo e quindi Sono”, dei fine settimana troppo brevi, delle ferie mai abbastanza e di una fantomatica pensione che probabilmente mai arriverà, decidono di partire e mettersi alla ricerca di soluzioni alternative. In risposta a tutto ciò, nasce CycloLenti: un lungo viaggio di 3 anni e 3 mesi, alla scoperta del mondo e di persone che hanno deciso di vivere diversamente. Via terra, pedalano in sella ad una bici e, via mare, navigano con dei passaggi in barca a vela. Dal vecchio Continente alle immense steppe dell’Asia, andata e ritorno, un’avventura in cui i ritmi, lenti come in bicicletta e a vela, si allineano a quelli della natura.

C’è speranza per Assange? – #629

|

Daisy, la scuola elementare che adotta il metodo finlandese per crescere bambini consapevoli

|

Filo.sofia: “Attraverso i nostri capi in bamboo cerchiamo di diffondere la sostenibilità mentale”

|

Asha Nayaswami: “Il mondo sta cambiando, oggi la sfida è educare i giovani alla vita”

|

Gen C, i giovani changemakers si ritrovano: “È ora di fare loro spazio affinché guidino il cambiamento”

|

Democrazia in crisi: quali sono le alternative, ammesso che esistano?

|

Sostenere i ragazzi con disabilità intellettiva verso l’autonomia abitativa: un progetto che vale un sogno

|

Turismo evoluto ed evolutivo: quando il viaggio genera benessere per persone, comunità e ambiente