Informarsi
conoscere
agire

italia che cambia
Bacheca cerco/offro
11 Mar 2021

Offro spazio per arnie

Scritto da: Paola
Offro spazio per arnie

Offro spazio per arnie al confine del boschetto nel mio terreno di 8 ettari a coltivazione biologica.
Il terreno si trova a meno di 15km da Viterbo, in aperta campagna ed offro lo spazio gratuitamente, come piccolo contributo alla sopravvivenza delle nostre insostituibili salvatrici 🙂
Intorno avranno il bosco, e tanti tipi di alberi; per maggiori informazioni sulla vegetazione contattatemi.

Lascia un commento pubblico

Per poter visualizzare più dettagli e contattare l'utente devi prima effettuare l'accesso o registrarti

Italia che cambia

Sempre più persone, come te, comprendono la necessità di un giornalismo indipendente e costruttivo.
Italia che Cambia è da sempre impegnata nella diffusione di notizie che contribuiscano a costruire un nuovo immaginario sul nostro Paese, fornendo esempi concreti per la transizione verso un mondo migliore. Abbiamo scelto di mantenere le nostre notizie gratuite e disponibili per tutti, riconoscendo l’importanza che ciascuno di noi abbia accesso a un giornalismo accurato e costruttivo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

Se ne hai la possibilità contribuisci a Italia che Cambia oggi anche con un piccolo contributo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

La geopolitica dei titani: le mosse di Usa, Russia e Cina – Io Non Mi Rassegno #347

|

Sardex apre all’azionariato diffuso: l’economia etica sarà davvero di tutti!

|

Ora possiamo fermare gli incendi! Il caso della Pianeta di Castel Fusano

|

Una tappezzeria e falegnameria di quartiere per condividere spazi e saperi

|

Badolato: quando un borgo spopolato è il luogo giusto in cui vivere

|

A Torino nascerà un bosco urbano per migliorare la vivibilità in città

|

Il “mio” Brasile, così diverso da quello di Bolsonaro

|

La salute pubblica deve diventare un bene comune!