Bacheca cerco/offro
18 Apr 2024

Offro Una vacanza tutta sostenibile

Scritto da: ELISABETTA
Salva nei preferiti
Offro Una vacanza tutta sostenibile

Ciao, dopo due anni dal mio primo annuncio in cerca di soluzioni fotovoltaiche sono felicissima di condividere il progetto della mia nuova vita che sta prendendo forma e sostanza 🙂
Vivo immersa nel bosco a 3 km dal golfo di Baratti e ho creato, insieme al mio compagno, un luogo dove divere in maniera del tutto sostenibile e vorrei proporre questo spazio come alloggio vacanze, non solo per rilassarsi, ma per connettersi con il luogo e il silenzio e per poter insegnare e mostrare come si puo vivere e fare vacanza rimanendo fedeli ai proprio valori 🙂

Our Policy:
Il nostro intento e obiettivo è fornire una possibilità di soggiorno turistica che sia diversa dalle solite proposte di consumo, e che permetta di viaggiare con il minimo impatto sul luogo e sulle sue risorse. Pertanto ogni aspetto della permanenza in questo luogo sarà uno stimolo ed un esempio grazie al quale imparare un modo diverso di vivere.

Acqua: l’acqua a disposizione per potersi lavare e rigovernare è interamente recuperata dalle piogge o prelevata dal pozzo adiacente. Questo ci predispone a considerare l’acqua una fonte preziosissima e da consumare con parsimonia, soprattutto in estate quando le piogge sono assenti e le falde sotterranee tendono a calare di portata. Infatti la doccia sarà scandita da una clessidra di 2 minuti (vi renderete conto che sono tanti due minuti di acqua corrente!). Per la doccia sarà fornito un sapone solido autoprodotto eco-friendly e per le stoviglie caffè, aceto e sapone per piatti enzimatico autoprodotto.

Electricity: la Conquina è totalmente autosufficiente dal punto di vista energetico, possiede un impianto fotovoltaico ad isola e permette quindi un consumo inferiore rispetto alle classiche forniture elettriche. L’impianto sostiene la ricarica dei cellulari, dei pc, delle batterie per bici elettriche e altri oggetti a basso voltaggio. Non è disponibile il frigorifero classico ma abbiamo a disposizione una “vecchia” invenzione: la refrigerazione dentro il pozzo.

Compost toilet: il bagno è secco, ossia non utilizza acqua per lo scarico ma separa i liquidi dai solidi e permette quindi che il rifiuto torni ad essere nutrimento e rigenerazione della Terra.

Acquisti consapevoli: i nostri amici e vicini sono felici di proporvi ottimi prodotti nostrali stagionali come il vino di Marco, i fermentati di Michele e le verdure della Vale.

Servizi:
I nostri alloggi dispongono di una cucina comune, uno spazio dove mangiare, un bagno (compost toilet) e una doccia.
E’ disponibile il wi-fi e un servizio base di ricarica (vedi paragrafo elettricità) oltre che la luce.

Abbiamo a disposizione due possibilità di soggiorno, una in una tenda glamping e un’altra in una casetta di legno. La Tenda può ospitare massimo 3 persone (è provvista di un letto matrimoniale e uno singolo, pertanto se ci sono famiglie con 2 bambini, è possibile che condividano il letto singolo o che uno di loro dorma nel letto matrimoniale) e la Casetta massimo 2 persone.

Il luogo dove siamo è costellato da strade sterrate da cui poter fare escursioni in bicicletta e/o a piedi per raggiungere il mare.

Per qualsiasi informazione questi sono i nostri telefoni e Instagram
Eli +39 3792993299
Simo +39 331 781 5326
La_conquina

Grazie 🙂

5 risposte a “Offro Una vacanza tutta sostenibile”

  1. LauraColonnaDegliAlbrighi ha detto:

    Scusate ma non è chiaro.
    I prezzi?
    Non credete che il tutto sia un po’ troppo?
    Insomma, non avete nemmeno un bagno.
    Ma, dico, ospitate gratuitamente?
    Non credete che a livello igienico sia un attimo pericoloso?
    Non siete i primi a fare simili proposte ma, il rpoblema dell’acqua esiste, soprattutto dell’acqua. E l’energia?
    Diverse persne che hanno pubblicato qui annunci analoghi hano parimenti acqua del pozzo, peccato che chi è andato a trovarli è tornato intossicato, vero?
    Badate che vivere a impatto zero, fuori dal sistema e via dicendo, non significa vivere male.
    Fatevi un giro negli States o in Nord Europa per vedere come si fa, che i “racattati” radical chic che fingono di vivere “cambando il sistema” per poi truffare i turisti non si contano, eh…
    Ma vi pare roba da pubblicare?
    E chi ci può portare i bambini? A prendersi legionella peggio?
    Guardate che tenere i pozzi costa più dell’allaccio idrico , e l’acqua piovana, secondo voi è potabile?
    Siete da denuncia.
    Io spero non facciate pagare perché anche questo sito è diventato uno spazio per truffatori, con l’aggravante del raggiro “green”.
    ALTR CHE ITALIA CHE CAMBIA!
    NON CAMBIERETE MAI E FRA OTTO MESI NE RIPARLEREMO

  2. Manotto ha detto:

    Dire a qualcuno di essere da denuncia è una calunnia , una intimidazione e si è passibili di denuncia. Che sia un autrice della stessa Italia alche cambia ad adottare una politica vessatoria pregiudicata sulla base di altre esperienze simili?
    Capisco sollecitare chi pubblica, e chi legge ad accertarsi dei vari post monitorando le pubblicazioni, verificare la veridicità (contattando in privato) e di non interpretare i contenuti ,esulare Italia che cambia dalle responsabilità allertando sotto i post di verificare…ma l’intimidazione “tra otto mesi ne riparliamo” ?
    Dovremmo minacciare tutti quelli che pubblicano esperienze in India Africa Malesia Indocina dove l’igiene l’acqua elettricità sono discutibili? Dove ci si becca di tutto?
    Non leggo che bisogna bere acqua piovana o di pozzo.
    Non si parla di prezzi forse perché non si vende alcun servizio.
    Io leggo che delle persone vivono in un certo certo modo e forse per loro è possibile senza pericoli aprire le porte di questa esperienza ospitando.
    Esorto l’autrice di questo commento a prendere in esame i modi e i contenuti esposti. Non sembra abbia verificato le sue speculazioni.

  3. Manotto ha detto:

    Prendo spunto da questo articolo appena pubblicato su Italia che Cambia
    per
    LauraColonnaDegliAlbrighi
    Solo il governo?

    “Nessun governo dovrebbe avere il potere di impedire a una opinione di essere espressa, a meno che non sia offensiva o lesiva della dignità di qualcuno. Ma finché parliamo di idee, Meloni avrebbe avuto tutto il diritto di rispondere e criticare a sua volta lo scrittore. Ma non dovrebbe avere il potere di impedire che quel concetto venga espresso. Perché questa è esattamente la definizione di #censura”.

    Andrea Degl’Innocenti https://shorturl.at/dqtV0 #25aprile

  4. Elisabetta ha detto:

    Signora Laura, sono rimasta molto colpita (in negativo) della sua aggressività. Non ci siamo mai viste né parlate né lei ha mai visto casa mia. Mi sorprende sempre molto la facilità di parole e offese che si seminano davanti ad uno schermo su persone sconosciute. Forse è per questo che mi resta difficile anche commentare ciò che ha scritto.
    In ogni caso e non è per difendere alcunché, vivo in questo posto da più di due anni con una figlia di 4 e stiamo entrambe molto bene e in salute, siamo felici e viviamo benissimo. Non ci manca niente. Ovviamente non beviamo l acqua del pozzo ne quella piovana, un bagno cel abbiamo e mia mamma viene addirittura da Firenze per fare la cacca da me per quanto è rilassante e comodo questo bagno.
    A vivere nella gioia, nella fiducia e nell’ amore si vive meglio signora Laura, ci provi.

    Un saluto
    Elisabetta e Mariasole

  5. allegracomare ha detto:

    “gioia, fiducia e amore” però no bastano, serve anche l’igiene, e anche la comodità perché no, dove sta scritto che si debba vivere “accampati” per sentirsi fuori dal sistema? non metto in dubbio che si possa vivere così, e che qualcuno ci si trovi anche bene, ma proporlo come un servizio a pagamento è fuori luogo secondo me

Lascia un commento pubblico

Per poter visualizzare più dettagli e contattare l'utente devi prima effettuare l'accesso o registrarti

Terremoti ai Campi flegrei: la paura e i piani di evacuazione incompleti – #936

|

Voglia di riconnettersi con la natura? Seguite Il Richiamo del Bosco

|

Il forno di Vincenzo: un progetto di comunità è la risposta alla X Fragile

|

Felicetti, presidente LAV: “Occorre che le questioni animali entrino nell’agenda politica”

|

NoTaboo: corpi in libertà oltre i pregiudizi, l’abilismo e la censura

|

Noi altri: a Cagliari la prima gastronomia inclusiva, un’opportunità per tutti – Io Faccio Così #404

|

Vacanze in natura “tra terra e cielo” coltivando alimentazione sana e relazioni

|

A Reggio Calabria parte un percorso formativo pionieristico per la cura della SLA

string(9) "nazionale"