Informarsi
conoscere
agire

italia che cambia

Il comitato scientifico

Il comitato scientifico di “Italia che cambia” è composto da alcuni personaggi di grande spessore che con le proprie idee, teorie, lotte, hanno apportato un notevole contributo in svariati campi (culturale, economico, sociale, ambientale, ecc.) nell’ottica di quel cambiamento di cui vogliamo essere portavoce.

Questi personaggi hanno deciso di aderire al nostro progetto e di mettere a nostra disposizione le proprie conoscenze teoriche e pratiche, per guidarci, consigliarci ed indicarci la giusta direzione da seguire.

I membri del comitato scientifico di “Italia che cambia”, in continuo aggiornamento, sono:

Etain Addey, scrittrice, esponente del movimento bioregionale italiano, autrice di “Acque Profonde” (Bompiani, 2000) e “Una gioia silenziosa” (Ellin Selae, 2004).

Silvano Agosti, regista, sceneggiatore, scrittore, poeta, autore di film come “Il giardino delle delizie” (1967), “Il segreto” (1971), “D’amore si vive” (1984), “La ragion pura” (2001) e libri come “Lettere dalla Kirghisia” (2004).

Marco Bersani, scrittore e attivista, membro storico di Attac Italia, del Forum dei movimenti per l’acqua e del Forum per una nuova finanza pubblica, autore di “Acqua in movimento” (2007), “Nucleare: se lo conosci lo eviti” (2009), “Come abbiamo vinto il referendum” (2011) e “Catastroika” (2013), tutti editi da Edizioni Alegre.

Cristiano Bottone, Fondatore di Transition Italia e di Monteveglio in Transizione, autore di blog e articoli sul tema, sempre all’opera per cambiare il Paese.

Guido Dalla Casa, ingegnere, dirigente Enel fino al 1997, esponente dell’Ecologia Profonda, autore di libri sull’argomento come “L’Ecologia Profonda” (Arianna 2008, Mimesis 2011), “Ambiente: Codice Rosso” (Jouvence, 2011) e “Guida alla sopravvivenza” (Arianna, 2010).

Giuseppe Li Rosi, agricoltore attivo nella difesa delle risorse genetiche siciliane, presidente di Terre e Tradizioni, protagonista del documentario “La chiave rubata della Città del Grano” nel progetto cinematografico internazionale “Les Liberterres” (2008).

Katya Mastrantuono, storica presidente della REES Marche, Rete di Economia Etica e Solidale.

Loretta Napoleoni, economista, giornalista e scrittrice, autrice fra l’altro de “Il contagio” (Rizzoli, 2011) e “Democrazia vendesi” (Rizzoli, 2013).

Pierluigi Paoletti, fondatore e storico presidente di Arcipelago SCEC, moneta complementare diffusa in tutto il territorio italiano.

Fabio Pinzi, esperto e maestro di permacultura, accreditato presso l’Accademia Italiana di Permacultura.

Lorella Zanardo, attivista femminista, documentarista e scrittrice, autrice de “Il corpo delle donne” (Feltrinelli, 2010) e di “Senza chiedere il permesso” (Feltrinelli, 2012).

Stefano Zummo, laureato in filosofia, esperto di dinamiche e gestione di enti no profit, è fondatore del circolo di Torino del Movimento per la Decrescita Felice. Nel Consiglio Direttivo Nazionale del Movimento è segretario e coordinatore dei circoli.

Italia che cambia

Sempre più persone, come te, comprendono la necessità di un giornalismo indipendente e costruttivo.
Italia che Cambia è da sempre impegnata nella diffusione di notizie che contribuiscano a costruire un nuovo immaginario sul nostro Paese, fornendo esempi concreti per la transizione verso un mondo migliore. Abbiamo scelto di mantenere le nostre notizie gratuite e disponibili per tutti, riconoscendo l’importanza che ciascuno di noi abbia accesso a un giornalismo accurato e costruttivo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

Se ne hai la possibilità contribuisci a Italia che Cambia oggi anche con un piccolo contributo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

L’accelerazione del riscaldamento globale – Io Non Mi Rassegno #289

|

Grande Ulivo: «Da discarica a luogo di armonia, didattica e accoglienza»

|

Come tutto ebbe inizio – Io rifaccio casa così #1

|

Irene e il suo forno di comunità: “Torno nella mia città per fare il pane e creare relazioni”

|

La comunità di Porto di Terra: vivere la montagna della Sicilia tra permacultura e transizione – Io faccio così #314

|

Risate e positività per trasmettere buonumore ai tempi dell’infodemia da Covid-19

|

Le risorse non bastano per tutti, ma davvero è solo un problema di sovrappopolamento?

|

Cinque amiche creano una community per supportare le donne nel mondo del lavoro