La mappa dell'Italia che Cambia

Big Picture Learning

Big Picture Learning

Big Picture Learning è una proposta rivolta a studenti, genitori, docenti e presidi della scuola secondaria superiore il cui obiettivo è cambiare la scuola per cambiare il futuro.

Big Picture Learning costruisce il percorso scolastico individuale a partire dagli interessi e dai progetti dei singoli studenti, che dialogano con un advisor, cioè la persona che segue i ragazzi nei loro progetti, e con il mentor, che li accompagna nel mondo del lavoro reale.

In questo modello di scuola non esistono i tradizionali voti, la campanella che scandisce le ore di lezione, la divisione rigida in classi, i libri di testo obbligatori.

Ogni istituto deve rispettare un limite massimo di 150 studenti, in modo da poter fornire ad ognuno un percorso individualizzato di qualità. Nelle scuole Big Picture Learning ogni studente è parte di una piccola comunità di apprendimento chiamata advisory, che comprende normalmente 15 ragazzi.

Big Picture Learning é una scuola democratica dove studenti, famiglie e docenti partecipano al processo decisionale eleggendo e controllando il Consiglio d’Istituto, il quale coordina l’attività didattica e seleziona preside e insegnanti.

Big Picture Learning vuole abbattere le barriere che impediscono a studenti e docenti di sviluppare e sfruttare pienamente le proprie potenzialità, affrontando le difficoltá che separano molti studenti dalla scuola e persino dalla realtà, per arrivare, infine, ad intaccare quella barriera che impedisce una proficua comunicazione fra scuola e società.

Ultimo aggiornamento del 04 Dicembre 2020

Contatta la realtà

Indirizzo

Sito

Email

Facebook

Youtube