La mappa dell'Italia che Cambia

Impollinatori Metropolitani

Impollinatori Metropolitani

L’associazione degli Impollinatori Metropolitani nasce su iniziativa di un gruppo di fondatrici e fondatori con lo scopo di educare, tutelare e promuovere la biodiversità in ogni sua accezione, non solo a partire dalle specie animali e vegetali ma anche dall’espressione delle diversità dei popoli.

Fin da subito le attività dell’associazione si sono concentrate sul mondo degli insetti impollinatori e in particolare delle api, a partire dalla loro importanza a livello ambientale e passando attraverso modelli di comunità per coinvolgere anche le fasce più vulnerabili come persone fragili, svantaggiate e vittime di violenza.

L’apicoltura in ambito urbano non è più identificabile solo come attività produttiva, ma rifacendosi al ‘manifesto’ nazionale dell’apicoltura urbana italiana quale strumento ispiratore, l’apicoltura in città ha assunto nel tempo un ruolo sociale, educativo, scientifico. Per questi motivi, tra le finalità della comunità troviamo la promozione della conoscenza del mondo delle api e dell’apicoltura per adulti e bambini, grazie a corsi nelle scuole e ad attività di apicoltura condivisa. L’associazione organizza numerose attività come sessioni annuali di analisi sensoriale del miele, la mappatura delle specie botaniche del territorio torinese e il monitoraggio ambientale, attività di citizen science.

Tra i progetti dell’associazione figurano:

-Progetto Fioraia: l’obiettivo è creare un modello agricolo sostenibile, scalare e circolare per garantire una migliore qualità della vita degli insetti impollinatori, degli animali selvatici e di quelli allevati sul territorio. Lo fa attraverso la rigenerazione dei paesaggi e l’agricoltura locale, integrando e seminando piante mellifere e pollinifere in corrispondenza di terreni incolti o silenti.

-Progetto Rifiò: ha l’obiettivo di raccogliere l’invenduto dei mercati con attenzione ai vegetali che possono tornare ad essere utili agli insetti impollinatori. Educare la cittadinanza all’osservazione del ciclo vitale di una pianta fino alla generazione dei semi da cui ricominciare il ciclo vitale e ad una maggiore attenzione alla riduzione della produzione di rifiuti.

-Atlante del cibo migrante: un percorso per conoscere gli aspetti legati alla tradizione gastronomica dei popoli che sono arrivati a Torino.

-Il mercato della Biodiversità Googreen a Torino in Piazza Carlo Felice ogni seconda domenica del mese.

-Il Mercato Beefower “Mercato amico delle api” con tre edizioni previste nel 2022.

L’associazione scrive e pubblica informazioni tecniche e scientifiche, supporta la ricerca, crea reti con enti pubblici e privati per co-progettare e co-finanziare progetti permanenti di rigenerazione sociale o ambientale, anche rivolgendosi alle aziende.

Impollinatori Metropolitani è Ente di Terzo Settore senza fini di lucro, ora parte della rete Torino Social Impact (progetto avviato dalla Camera di Commercio di Torino) e composta da circa 180 Enti pubblici e privati.

Ultimo aggiornamento del 14 Febbraio 2022

Articoli che parlano di questa realtà

“Siamo api di Falchera”: così l’apicoltura rigenera le periferie grazie ai suoi abitanti
“Siamo api di Falchera”: così l’apicoltura rigenera le periferie grazie ai suoi abitanti

Approfondisci
Arrivano gli Impollinatori Metropolitani per tutelare la biodiversità
Arrivano gli Impollinatori Metropolitani per tutelare la biodiversità

Approfondisci

Contatta la realtà

Indirizzo

Sito

Email

Telefono

Facebook

Instagram