17 Nov 2023

Il patto sull’energia, i sardi a terra e gli interessi sui poligoni – INMR Sardegna #6

Scritto da: Laura Fois

Sesta puntata di “Io non mi rassegno Sardegna”: parleremo di energia, di politica, di continuità territoriale e servitù militari. Gli ospiti sono due giornalisti di Indip. Vi racconteremo poi gli articoli usciti in settimana su Sardegna che cambia. Chiuderemo segnalandovi i festival e gli appuntamenti imperdibili del weekend.

Al vertice romano tra il presidente Solinas, gli assessori regionali all’industria Pili e all’ambiente Marco Porcu, e il ministro dell’Ambiente Pichetto Fratin si è dato il via libera alla dorsale e al rigassificatore. Quindi gas metano. Se da una parte i sindacati approvano, dall’altra si è levata una voce molto critica da parte dei comitati. Sardegna che cambia ha dato voce in settimana proprio a uno di questi, ovvero Su entu nostru, l’organizzazione più numerosa e partecipata, oltre 200 persone, che sta promuovendo dibattiti, incontri e mobilitazioni contro la speculazione energetica. Non c’è bisogno del gas, dicono, è costoso, antiscientifico e antistorico. Sì alla rinnovabili ma con coscienza e un progetto serio.

Nel 2024 ci saranno prima le elezioni regionali poi le europee e le comunali nelle principali città, a partire dai centri più importanti, Cagliari e Sassari. In questo momento c’è molta fibrillazione nel centro-sinistra perché i candidati in campo sono due, la deputata Alessandra Todde, del M5S, e l’ex governatore Renato Soru. Nel centro-destra invece ogni partito fa un nome ma essenzialmente tutto tace e non è ancora uscito fuori il candidato governatore. Chi ci penserà?

Sardegna isolata nei mesi di spalla. Da novembre ad aprile è molto difficile raggiungere la Sardegna e arrivare nella penisola o in altre parti d’Europa e del mondo. Arriveranno altri 8 milioni per l’insularità, ma a cosa serviranno?

Il punto della situazione sulle servitù militari con i giornalisti di Indip, Piero Loi e Massimo Manca.

Sardegna che cambia è il 7° portale regionale aperto da Italia che cambia. Nella rassegna stampa settimanale, oltre alle principali notizie raccontiamo gli articoli usciti su www.sardegnachecambia.org. Abbiamo parlato di innovazione, coscienza digitale, dell’eolico e dei comitati che si mobilitano contro la speculazione energetica.

#energia

  • Dorsale del metano, raggiunto l’accordo, Rainews.
  • Energia, la dorsale del metano riaccende il dibattito, Rainews.
  • I comitati sardi, baluardo di resistenza contro la speculazione energetica, Sardegna che cambia.

#voli

  • Pochi voli, molte attività chiuse. Deserto all’aeroporto di Alghero, La Nuova Sardegna, Andrea Sini, pag. 2, 16 novembre.
  • E a Cagliari sembra ancora estate, La Nuova Sardegna, pag. 2, 16 novembre.
  • Nel paradiso degli stranieri i riflettori si sono spenti, La Nuova Sardegna, Giandomenico Mele, pag. 3, 16 novembre.

#servitù

  • Esercitazioni “interesse nazionale primario”, via libera del Tar alle servitù militari anche senza valutazione ambientale, Indip
  • La tentazione di Crosetto: modificare le norme sulla valutazione ambientale per salvare le esercitazioni ambientali, Indip.

#politica

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace


Elezioni regionali 2024: andiamo a votare! – INMR #19

|

Siccità in Sicilia, la regione in zona rossa per carenza d’acqua

|

Io non sto bene: viaggio interiore dal malessere alla salute

|

Officina Naturae: acquistare detergenti e cosmetici etici ed ecologici è possibile – Io Faccio Così #399

|

Alla ricerca del Vello d’Oro, un viaggio di 3400 chilometri per unire mito e realtà

|

Tra mutualismo e condivisione il Pink Coworking combatte il gender gap nel mondo del lavoro

|

Proteste sotto la sede RAI a Cagliari: “Il silenzio sul massacro in Palestina è un puro atto di censura”

|

Auschwitz e Gaza: che cos’è l’essere umano?

string(8) "sardegna"