15 Apr 2014

Passamano, il negozio senza soldi

“Dal 1991 ho cominciato a recuperare oggetti. I vestiti che ho indosso vengono tutti da Passamano, sono tutti recuperati, e […]

“Dal 1991 ho cominciato a recuperare oggetti. I vestiti che ho indosso vengono tutti da Passamano, sono tutti recuperati, e casa mia è disseminata di “opere” trovate in giro o di oggetti autocostruiti. Recuperare e restaurare mobili o oggetti è per me terapeutico (…). L’idea è nata anche per lottare contro l’inceneritore. Tutto quello che vedi qui, probabilmente, a quest’ora sarebbe stato bruciato al suo interno”
Alessandro Borzaga, Bolzano, novembre 2012
10314340133_080e5e3965_b
Passamano è un negozio caratterizzato da una peculiarità interessante: le merci non si pagano. Le regole sono semplici: si possono prendere fino a 5 oggetti gratuitamente. Vestiti, cd, libri, bicchieri, piatti, porta foto. Tutto quello che si trova nel negozio si può portare via. Gli oggetti, infatti, sono frutto di donazioni della cittadinanza. Lo scopo dell’iniziativa è semplice: dare una seconda vita agli oggetti, incentivando così il riuso ed abbattendo la produzione dei rifiuti.
da “Io faccio così” pag. 99

Per saperne di più leggi:
 
io-faccio-cosi-libro-70810Daniel Tarozzi
Io faccio così
Viaggio in camper alla scoperta dell’Italia che cambia
 
 

Articoli simili
Ecologia e inclusione si imparano facendo: l’esempio virtuoso di una scuola di Sondrio
Ecologia e inclusione si imparano facendo: l’esempio virtuoso di una scuola di Sondrio

AttivAree: un programma per far rivivere le aree interne

La bellezza ispira. Grazie 1000 per la Festa!

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Criptofollie – #422

|

Torino incontra gli innovatori sociali che cambiano il mondo con la forza dei loro sogni

|

Domenico Chionetti: “Le mie giornate al G8 al fianco dei disobbedienti”

|

Scienza e religione: dopo secoli di conflitto siamo giunti a un nuovo connubio?

|

Ecco i mobility manager, per unire aziende e istituzioni nel nome di una mobilità sostenibile

|

La nuova vita di Nicola in Madagascar: “Tsiryparma sostiene le foreste e i loro abitanti”

|

CreativeMornings Ancona: incontrarsi a colazione e parlare di… – Io Faccio Così #336

|

La Dog Therapy arriva tra i banchi di scuola per donare il sorriso ai bambini