Informarsi
conoscere
agire

italia che cambia
25 Feb 2015

WWF: “Ecoreati nel Codice Penale subito”

Scritto da: Redazione

I reati ambientali,  che sono tuttora il  tallone d’Achille del sistema penale italiano, potrebbero divenire formidabili  strumenti di prevenzione e […]

I reati ambientali,  che sono tuttora il  tallone d’Achille del sistema penale italiano, potrebbero divenire formidabili  strumenti di prevenzione e repressione di inquinamenti, disastri ambientali, scempi di natura e lutti. 

 

Vuoi cambiare la situazione
dell'ambiente in italia?

ATTIVATI

Chevron oil hands

 

È quanto sostiene il WWF Italia che chiede che la storica riforma del codice penale per i “delitti ambientali” sia approvata subito dal  Parlamento “senza se e senza ma” e  insieme a 25  Associazioni  che  rappresentano milioni  di italiani, chiede la soppressione del “ravvedimento  operoso” come causa di non punibilità dei delitti ambientali colposi.

Le 25 associazioni firmatarie dell’appello ‘In nome del popolo inquinato’ – promosso da Legambiente e Libera – si sono trovate martedi 24 febbraio in un sit-in davanti al Senato per chiedere “una prova di responsabilità dinanzi al Paese ed approvare senza ulteriori rinvii il Ddl sugli ecoreati, arrivato ieri a Palazzo Madama.

 

“Che siano Governo e Parlamento a fare un ‘ravvedimento operoso’, accelerando i tempi di approvazione  definitiva della legge e cancellando dal testo  il vergognoso emendamento, inserito di recente,  che consentirebbe veri  colpi  di spugna agli inquinatori che si ‘ravvedono’ e , dopo aver causato  danni incalcolabili all’ambiente e alla  salute , non sarebbero più punibili  a seguito  di una semplice dichiarazione di voler  bonificare   le aree che hanno per anni avvelenato”, ha dichiarato Patrizia Fantilli Direttore Ufficio Legale – Legislativo WWF Italia.

 
Con la nuova legge  sui “delitti ambientali”, approvata nel suo testo originario – che prevede  un inasprimento delle pene, l’innalzamento  dei tempi di prescrizione, l’introduzione nel  codice penale dei reati di inquinamento ambientale, disastro ambientale e traffico di materiale radioattivo-  potremmo finalmente  dire “mai più Eternit”.
 

 

Stiamo perdendo la capacità di sognare eppure l’Italia è costellata di straordinarie esperienze di cambiamento! 
Mentre gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i cambiamenti in atto, noi scegliamo un’informazione diversa, vera, che aiuti davvero le persone nella propria vita quotidiana. 
Chiediamo il tuo contributo per cambiare l’immaginario e quindi la realtà!

Grazie per contribuire all’Italia che Cambia

Mentre gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i cambiamenti in atto, noi scegliamo un’informazione diversa, vera, che aiuti davvero le persone nella propria vita quotidiana.
Chiediamo il tuo contributo per cambiare l’immaginario e quindi la realtà!

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Italia che cambia

Sempre più persone, come te, comprendono la necessità di un giornalismo indipendente e costruttivo.
Italia che Cambia è da sempre impegnata nella diffusione di notizie che contribuiscano a costruire un nuovo immaginario sul nostro Paese, fornendo esempi concreti per la transizione verso un mondo migliore. Abbiamo scelto di mantenere le nostre notizie gratuite e disponibili per tutti, riconoscendo l’importanza che ciascuno di noi abbia accesso a un giornalismo accurato e costruttivo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

Se ne hai la possibilità contribuisci a Italia che Cambia oggi anche con un piccolo contributo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

Contribuisci

Il bene e il male esistono? Indagine di due tipi curiosi (che conosciamo bene) – Io Non Mi Rassegno Speciale

|

Piero Manzotti: “Questa crisi sia un’opportunità per trasformare l’economia”

|

Non bastano le proroghe, serve uno stop definitivo alle trivelle

|

NATworking: la rete dedicata a chi vuole lavorare in natura

|

Il bene e il male esistono?

|

Carol e Francesco: la cucina naturale che nasce da una storia d’amore

|

Corazoncitos: la scuola outdoor dove si impara facendo – Io faccio così #320

|

Nel respiro del creato