22 Giu 2015

Artemisia: viaggio nell’universo femminile

Scritto da: Daniela Bartolini

Fare rete per parlare di donne, arte, amore e violenza. Un collettivo di artiste e le associazioni del territorio ad Agosto alla Galleria Comunale di Poppi.

Chi produce arte ha bisogno di mostrare il proprio lavoro, di avere lo scambio con lo sguardo dell’altro, nutrirsi dell’incontro e del confronto. C’è bisogno di spazi che accolgano l’arte e a volte è lo spazio stesso a parlare, a chiedere qualcosa che va oltre. Lo spazio stesso diventa una tela bianca che necessita intrecci e pennellate nuove.

E’ nato così, dalla ricerca di uno spazio per una mostra personale, un progetto artistico sull’universo femminile, “Artemisia – viaggio nell’universo femminile: l’amore, l’arte, la violenza”.
Una collettiva di donne: Daniela Baldinger, Barbagli Sonia, Silvia Rossi, Caterina Gynt, Sara Lovari e Kali Roberta Agostini, per raccontare il complesso universo femminile.
Partire dall’arte e dall’amore per provare a trovare un linguaggio nuovo, delicato e fuori dagli stereotipi per parlare anche di violenza sulle donne. Un tema di cui si parla tanto e spesso male, la cui complessità diventa spesso scusa per l’evitamento o la superficialità.

Seguendo lo spazio della Galleria Comunale d’Arte Contemporanea di Palazzo Giorgi di Poppi, con la sua ampia stanza centrale, è venuto naturale a queste artiste casentinesi, per nascita o per scelta, pensare ad una piazza in cui fare rete e dialogare con altre arti e con le associazioni del territorio.
Performance, installazioni, musica, teatro, narrativa. Le Donne di Carta di Arezzo, l’associazione Cinespazio, il Centro Giovani C’entro anch’io, il gruppo teatrale NATA, la Sezione Soci Coop Centro Italia di Bibbiena e Subbiano e tanti altri.
Un mese, ad agosto, di eventi gratuiti ispirati ad Artemisia Gentileschi, pittrice seicentesca, che per prima si affermò come artista in un arte maschile , lottando per la propria indipendenza e le rigide convenzioni della società in cui viveva.

Scopri tutti gli eventi in programma

Il prossimo progetto potrebbe essere il tuo!

Ogni giorno parliamo di uno dei migliaia di progetti che costellano il nostro paese. Vorremmo raccontarne sempre di più, mappare tutte le realtà virtuose, e magari anche la tua, ma per farlo abbiamo bisogno che ognuno faccia la sua parte.

Mentre gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i cambiamenti in atto, noi scegliamo un'informazione diversa, vera, che aiuti davvero le persone nella propria vita quotidiana.
Chiediamo il tuo contributo per cambiare l’immaginario e quindi la realtà!

Articoli simili
L’ultima accademia di Belle Arti attiva sulle Alpi che valorizza il territorio vigezzino
L’ultima accademia di Belle Arti attiva sulle Alpi che valorizza il territorio vigezzino

Kronoteatro: mancano i sostegni e la compagnia ligure pluripremiata è a rischio
Kronoteatro: mancano i sostegni e la compagnia ligure pluripremiata è a rischio

Hisn Al-Giran, l’antico villaggio bizantino rinasce grazie a un gruppo di giovani siciliani
Hisn Al-Giran, l’antico villaggio bizantino rinasce grazie a un gruppo di giovani siciliani

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Cosa succedeva nel 2012? Dieci cose che sono cambiate (in meglio) negli ultimi dieci anni

|

Da psicologa a Torino a operatrice olistica in val di Vara: la storia di Fulvia

|

Incendi dolosi per spendere poco e fare in fretta: gli speculatori fanno strage di ulivi del Salento

|

Nasce la Scuola Nazionale di Pastorizia per un rilancio delle aree interne e montane

|

Vi spieghiamo la filosofia di NaturaSì, dalla biodinamica al giusto prezzo per i contadini – Io Faccio Così #341

|

Parti con noi alla scoperta della Palermo che Cambia

|

Acqua bene comune, pubblico e sicuro: è ora di agire, prima che sia troppo tardi