11 Giu 2015

Un Mercatale per la Vallesanta

Scritto da: Daniela Bartolini

Domenica 14 giugno si inaugura a Corezzo il mercatale della Vallesanta. Prima mostra-mercato dei piccoli produttori alimentari e artigianali locali, biologici e naturali.

Valorizzare il territorio montano nelle sue caratteristiche paesaggistiche e culturali, migliorare la qualità della vita di chi lo abita. La promozione e la valorizzazione dei beni culturali ha una valenza strategica nel processo di crescita di un territorio come comunità ed anche in termini economici. Uno sviluppo sostenibile del territorio trova un punto di partenza e di forza nello sviluppo di attività economiche connesse al patrimonio culturale. Un’occasione importante per quelle aree spesso giudicate svantaggiate da un punto di vista geografico, come le aree montane, ma che spesso sono ricche di saperi, coese, comunità vitale.

La Vallesanta è una delle parti più selvagge del Casentino, su cui si affaccia il sacro Monte de La Verna che ospita il santuario francescano, ed è anche luogo di tradizioni, associazioni, piccole aziende agricole biologiche e contemporaneamente meta da anni di un nuovo popolamento anche grazie ad un progetto di eco villaggio.

La ProLoco di Corezzo è una delle pro loco più attive del Casentino, che ha saputo fare della propria tradizione culinaria un evento anche di richiamo turistico con la Sagra del tortello alla lastra e una risorsa economica attraversa la quale migliorare, conservare, dare servizi al proprio territorio.
Insieme al Comune di Chiusi della Verna si è impegnata nella costruzione di uno spazio mercatale-espositivo, inaugurato nell’agosto del 2012 che è riuscito ad ottenere, tramite la Regione Toscana, un finanziamento del FESR 2007-2013 nell’area “Sostegno per lo sviluppo di attività economiche e per la tutela, la valorizzazione e la promozione delle risorse naturali e culturali ai fini dello sviluppo di un turismo sostenibile nelle aree di svantaggio geografico”. Asse di finanziamento che mira a fornire strumenti di sostegno che consentano di costruire un territorio rurale vivo e vitale e un tessuto socio-economico forte in grado di garantire lo sviluppo armonico del territorio.

Domenica 14 giugno la struttura ospiterà per la prima volta, dalle 10,00 alle 19,30, la mostra-mercato dei piccoli produttori alimentari e artigianali locali, biologici e naturali. Un mercatale appunto che si ripeterà mensilmente durate l’estate e con appuntamenti collegati ai cicli produttivi durante gli altri mesi, con eventi dedicati alla castagna, alle marmellate ed altro.

Un evento che coinvolge, in un ottica sinergica, tutti gli attori che in questo territorio operano ed investono da anni: Comune di Chiusi della Verna, Pro Loco Corezzo, Unione dei Comuni Montani del Casentino, Ecomuseo del Casentino e della Vallesanta, Biodistretto del Casentino, Produttori della Vallesanta.

Oltre alla mostra-mercato a cura dei produttori della Vallesanta e del Biodistretto del Casentino, al pranzo con prodotti tipici, dimostrazioni di pratiche artigianali, laboratori gratuiti e attrazioni per i più piccoli e musica, della domenica, la struttura mercatale ospiterà sabato 13 un seminario dedicato al ballo di tradizione locale che si concluderà con la Veglia di Corezzo con i suonatori della Vallesanta e de La Leggera.

Il fine è di produrre effetti positivi e durevoli in termini di sviluppo sostenibile, di nuova imprenditorialità e di occupazione qualificata, nonché di favorire lo sviluppo turistico e commerciale delle aree di riferimento, consentendo processi di crescita qualitativa economica e sociale dei territori interessati.

ll Mercatale è un’occasione di incontro in cui si recupera il significato profondo di “mercato” che è relazione, racconto, condivisione del sapere, socializzazione, storia.

Per commentare gli articoli abbonati a Italia che Cambia oppure accedi, se hai già sottoscritto un abbonamento

Articoli simili
Breakeless club: vecchie biciclette tornano a nuova vita grazie al riciclo creativo
Breakeless club: vecchie biciclette tornano a nuova vita grazie al riciclo creativo

Suolo Urbano, a Modica un evento per parlare di sostenibilità e consumo di suolo
Suolo Urbano, a Modica un evento per parlare di sostenibilità e consumo di suolo

Lo scambio come chiave di lettura del presente: l’esperienza di un piccolo mercatino dell’usato a Levanto
Lo scambio come chiave di lettura del presente: l’esperienza di un piccolo mercatino dell’usato a Levanto

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Il problema della siccità non è scomparso – #661

|

Dalla sintesi fra oriente e occidente alla rivoluzione dell’educazione: il futuro secondo Sujith Ravindran – Meme! #43

|

“Ci siamo trasferiti in montagna e ora cerchiamo persone per costituire una cooperativa di comunità”

|

Senza sbarre: un’alternativa al carcere è possibile

|

4 cose da fare se si trova una baby tartaruga marina spiaggiata

|

Stato Bradipo: nell’era della fast fashion, un progetto di moda lenta, etica ed ecologica

|

Associazione vittime dell’uranio impoverito: “Con le esercitazioni Nato in Sardegna è in atto un massacro”

|

Dall’Australia a Mussomeli. Danny McCubbin con The Good Kitchen prepara pasti gratis per chi ne ha bisogno