Informarsi
conoscere
agire

italia che cambia
28 Ago 2019

“Premio Elsa Piana”, un riconoscimento per la cultura scientifica e tecnologica nel settore tessile

L’Associazione Tessile e Salute e la Tintoria Piana hanno istituito un premio annuale con lo scopo di onorare una ricerca nell’ambito delle scienze applicate nel settore tessile. Scopriamo tutti i dettagli.

Valorizzare lavori interdisciplinari sulle funzionalizzazioni dei prodotti tessili in relazione a benessere, prevenzione, cura e riabilitazione tramite l’utilizzo di tessuti biocompatibili e ecosostenibili: è questo, in sintesi, l’obiettivo del Premio Elsa Piana, un’iniziativa organizzata in ricordo di Elsa Piana, fibropittrice che ha sostenuto sin dall’inizio l’Associazione Tessile e Salute ed è stata tra i primi a riutilizzare fibre, un tempo considerate scarto, per comporre paesaggi e composizioni pieni di poesia.

Il premio è stato istituito proprio dall’Associazione Tessile e Salute e dalla Tintoria Piana e ha l’obiettivo di riconoscere e onorare una ricerca nell’ambito delle scienze applicate nel settore tessile.

Vuoi cambiare la situazione di
cicli produttivi e rifiuti in italia?

ATTIVATI

Come raccontato in un nostro precedente articolo, Tessile e Salute è una no-profit che dal 2001 si occupa di eco-tossicologia, meglio nota come sostenibilità chimica. E’ stata fondata con due obiettivi: il primo è quello di fare ricerca, individuando e testando prodotti innovativi per aprire nuove nicchie di mercato alle aziende. ll secondo è quello di usare la tutela della salute del consumatore come leva di protezione del prodotto di qualità e del “Made in Italy“.

Sarà quindi selezionato il miglior studio – secondo il giudizio della giuria – fra quelli candidati che risponda ai seguenti requisiti: funzionalizzazioni dei prodotti tessili in relazione a benessere, prevenzione, cura e riabilitazione; rispetto dei requisiti chimico fisici richiesti dall’Associazione Tessile e Salute; utilizzo di tecnologie ecosostenibili; eventuali connotazioni relative alla sostenibilità sociale.
Verrà attribuita particolare rilevanza, inoltre, alle ricerche che abbiano un Livello di Maturità Tecnologica (TRL) da 3 a 6. L’iniziativa, nello specifico, si rivolge a ricercatori del settore residenti in Italia con età inferiore ai 40 anni.

All’autore del lavoro che risulterà vincitore verrà riconosciuto un premio in denaro di 15mila euro lordi e la pubblicizzazione della ricerca attraverso la consegna del Premio (nell’ambito di un evento dell’Associazione Tessile e Salute), oltre alla promozione della notizia in questione nel proprio sito e tramite i mezzi di informazione. La scadenza per la presentazione delle domande di candidatura è il 16 settembre alle ore 18.00 (la giuria renderà noto il vincitore entro il 15 novembre).

#IoNonMiRassegno 23/1/2020

|

Così le compagnie fossili denunciano gli Stati per bloccare la transizione ecologica

|

Vazapp, l’hub che insegna ai contadini a coltivare… le relazioni! – Io faccio così #276

|

Un chilometro al giorno: la passeggiata che diventa lezione nelle scuole

|

Costituita a Roma la RIES, Rete Italiana per l’Economia Solidale

|

Blocco del traffico contro lo smog? Servono misure a lungo termine

|

Alessia d’Epiro: “Aiuto le donne a diventare imprenditrici… e ad essere felici!”

|

Il Piano rom nella città di Roma, tra diritti violati e marginalità sociale

Sempre più persone, come te, comprendono la necessità di un giornalismo indipendente e costruttivo.
Italia che Cambia è da sempre impegnata nella diffusione di notizie che contribuiscano a costruire un nuovo immaginario sul nostro Paese, fornendo esempi concreti per la transizione verso un mondo migliore. Abbiamo scelto di mantenere le nostre notizie gratuite e disponibili per tutti, riconoscendo l’importanza che ciascuno di noi abbia accesso a un giornalismo accurato e costruttivo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l'editoria indipendente.

Se ne hai la possibilità contribuisci a Italia che Cambia oggi anche con un piccolo contributo.