Informarsi
conoscere
agire

italia che cambia
28 Ago 2019

“Premio Elsa Piana”, un riconoscimento per la cultura scientifica e tecnologica nel settore tessile

L’Associazione Tessile e Salute e la Tintoria Piana hanno istituito un premio annuale con lo scopo di onorare una ricerca nell’ambito delle scienze applicate nel settore tessile. Scopriamo tutti i dettagli.

Valorizzare lavori interdisciplinari sulle funzionalizzazioni dei prodotti tessili in relazione a benessere, prevenzione, cura e riabilitazione tramite l’utilizzo di tessuti biocompatibili e ecosostenibili: è questo, in sintesi, l’obiettivo del Premio Elsa Piana, un’iniziativa organizzata in ricordo di Elsa Piana, fibropittrice che ha sostenuto sin dall’inizio l’Associazione Tessile e Salute ed è stata tra i primi a riutilizzare fibre, un tempo considerate scarto, per comporre paesaggi e composizioni pieni di poesia.

Il premio è stato istituito proprio dall’Associazione Tessile e Salute e dalla Tintoria Piana e ha l’obiettivo di riconoscere e onorare una ricerca nell’ambito delle scienze applicate nel settore tessile.

Come raccontato in un nostro precedente articolo, Tessile e Salute è una no-profit che dal 2001 si occupa di eco-tossicologia, meglio nota come sostenibilità chimica. E’ stata fondata con due obiettivi: il primo è quello di fare ricerca, individuando e testando prodotti innovativi per aprire nuove nicchie di mercato alle aziende. ll secondo è quello di usare la tutela della salute del consumatore come leva di protezione del prodotto di qualità e del “Made in Italy“.

Sarà quindi selezionato il miglior studio – secondo il giudizio della giuria – fra quelli candidati che risponda ai seguenti requisiti: funzionalizzazioni dei prodotti tessili in relazione a benessere, prevenzione, cura e riabilitazione; rispetto dei requisiti chimico fisici richiesti dall’Associazione Tessile e Salute; utilizzo di tecnologie ecosostenibili; eventuali connotazioni relative alla sostenibilità sociale.
Verrà attribuita particolare rilevanza, inoltre, alle ricerche che abbiano un Livello di Maturità Tecnologica (TRL) da 3 a 6. L’iniziativa, nello specifico, si rivolge a ricercatori del settore residenti in Italia con età inferiore ai 40 anni.

All’autore del lavoro che risulterà vincitore verrà riconosciuto un premio in denaro di 15mila euro lordi e la pubblicizzazione della ricerca attraverso la consegna del Premio (nell’ambito di un evento dell’Associazione Tessile e Salute), oltre alla promozione della notizia in questione nel proprio sito e tramite i mezzi di informazione. La scadenza per la presentazione delle domande di candidatura è il 16 settembre alle ore 18.00 (la giuria renderà noto il vincitore entro il 15 novembre).

Stiamo perdendo la capacità di sognare eppure l’Italia è costellata di straordinarie esperienze di cambiamento! 
Mentre gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i cambiamenti in atto, noi scegliamo un’informazione diversa, vera, che aiuti davvero le persone nella propria vita quotidiana. 
Chiediamo il tuo contributo per cambiare l’immaginario e quindi la realtà!

Grazie per contribuire all’Italia che Cambia

Mentre gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i cambiamenti in atto, noi scegliamo un’informazione diversa, vera, che aiuti davvero le persone nella propria vita quotidiana.
Chiediamo il tuo contributo per cambiare l’immaginario e quindi la realtà!

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Italia che cambia

Sempre più persone, come te, comprendono la necessità di un giornalismo indipendente e costruttivo.
Italia che Cambia è da sempre impegnata nella diffusione di notizie che contribuiscano a costruire un nuovo immaginario sul nostro Paese, fornendo esempi concreti per la transizione verso un mondo migliore. Abbiamo scelto di mantenere le nostre notizie gratuite e disponibili per tutti, riconoscendo l’importanza che ciascuno di noi abbia accesso a un giornalismo accurato e costruttivo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

Se ne hai la possibilità contribuisci a Italia che Cambia oggi anche con un piccolo contributo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

Di buco nell’ozono e Nazioni Unite – Io Non Mi Rassegno #105

|

Caffè sospeso online, uno spazio di condivisione per uscire dall’isolamento

|

Eppur si muove! Anche se restiamo a casa, non siamo fermi

|

Ridi, ama, vivi: Lara Lucaccioni e la coerenza cardiaca – Meme #32

|

Coronavirus, l’ambiente sorride: nel nord Italia cala lo smog

|

Violenza domestica, troppo lavoro e diritti negati: le donne al tempo del coronavirus

|

Siamo insieme. Una riflessione sul significato di lontananza e vicinanza

|

L’importanza dell’informazione positiva in questo momento di emergenza

Copy link
Powered by Social Snap