Informarsi
conoscere
agire

italia che cambia
4 Dic 2015

“Voli di speranza” a Romena

Scritto da: Daniela Bartolini

La Fraternità di Romena e Rondine Cittadella della Pace si incontrano in occasione dei 20 anni della Fondazione Baracchi per un pomeriggio di testimonianze e spettacolo. Sabato 12 dicembre dalle ore 16 alla Pieve di Romena.

Sabato 12 dicembre alle ore 16, “voli di speranza” si intrecceranno alla Pieve di Romena.

Tre realtà insieme: la Fraternità di Romena, la Cittadella della Pace di Rondine e la Fondazione Baracchi, per festeggiare insieme la conclusione di un anno importante per tutte queste realtà ed una storia comune.

Vuoi cambiare la situazione
dell'educazione in italia?

ATTIVATI

Per Romena il 2015 è stato una anno in cui si sono realizzati grandi progetti, tra cui la costruzione del nuovo auditorium, fondamentale per accogliere le tante iniziative che vengono promosse dalla fraternità e i tanti “viandanti” del nostro tempo in cerca di uno spazio di autenticità per ritrovare se stessi e un senso per vivere.
Rondine, in cui arrivano giovani provenienti da diverse culture e da paesi generalmente identificati dalla storia come nemici, è stata quest’anno candidata al Premio Nobel per la Pace. Un importante riconoscimento del lavoro svolto in questi anni nel promuovere una cultura di pace. Qui i giovani possono sperimentare attraverso la convivenza, l’incontro, che la pace è possibile, possono superare il conflitto “scoprendo la persona nel proprio nemico”, per diventarne poi ambasciatori nei loro paesi d’origine.
La Fondazione Baracchi, creata e dedicata a Giuseppe e Adele Baracchi, punto di riferimento culturale al servizio di tutto il Casentino, compie quest’anno 20 anni. Proprio nel 2015 che ha visto la scomparsa di Giuseppe e Adele.

Il 12 dicembre sarà quindi un pomeriggio di incontri, testimonianze e musica per incrociare le traiettorie di queste tre realtà impegnate per la pace e la solidarietà: la colomba, che accompagna il cammino della Fraternità di Romena e la rondine, simbolo della omonima Cittadella della Pace, voleranno insieme per testimoniare che è la speranza a dare le ali a ogni cammino di vita.
Questo incontro a più voci ha anche una valenza fortemente simbolica: nel corso della sua attività, iniziata nel 1995, la Fondazione Baracchi ha  accompagnato e promosso tante realtà sociali e culturali della nostra terra,  con una attenzione particolare  proprio a Rondine e Romena che, ognuna a modo proprio, sostengono la crescita di ogni uomo.

L’incontro “Voli di speranza” metterà insieme persone, immagini, testimonianze artistiche e musicali di tutte queste realtà per comporre un pomeriggio stimolante e festoso.
Nel corso dell’incontro, cui naturalmente parteciperanno i responsabili della Fraternità di Romena, Don Luigi Verdi, e di Rondine Cittadella della Pace, Franco Vaccari, verrà presentata la testimonianza-spettacolo “Dissonanze in accordo” con la partecipazione degli studenti della Cittadella della Pace e dell’orchestra Ensemble di Rondine.
L’ingresso a “Voli di speranza” è, naturalmente, libero.

Stiamo perdendo la capacità di sognare eppure l’Italia è costellata di straordinarie esperienze di cambiamento! 
Mentre gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i cambiamenti in atto, noi scegliamo un’informazione diversa, vera, che aiuti davvero le persone nella propria vita quotidiana. 
Chiediamo il tuo contributo per cambiare l’immaginario e quindi la realtà!

Grazie per contribuire all’Italia che Cambia

Mentre gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i cambiamenti in atto, noi scegliamo un’informazione diversa, vera, che aiuti davvero le persone nella propria vita quotidiana.
Chiediamo il tuo contributo per cambiare l’immaginario e quindi la realtà!

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Italia che cambia

Sempre più persone, come te, comprendono la necessità di un giornalismo indipendente e costruttivo.
Italia che Cambia è da sempre impegnata nella diffusione di notizie che contribuiscano a costruire un nuovo immaginario sul nostro Paese, fornendo esempi concreti per la transizione verso un mondo migliore. Abbiamo scelto di mantenere le nostre notizie gratuite e disponibili per tutti, riconoscendo l’importanza che ciascuno di noi abbia accesso a un giornalismo accurato e costruttivo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

Se ne hai la possibilità contribuisci a Italia che Cambia oggi anche con un piccolo contributo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

Contribuisci

Si consuma meno carne, ma gli allevamenti sono sempre più grandi – Io Non Mi Rassegno #151

|

Altipiano: le maestre del bosco che in cinque mesi hanno ribaltato la loro scuola – Scuola che Cambia #2

|

Che cos’è e come funziona la nutripuntura

|

Adotta il tuo Orto, scegli quali verdure seminare e aspettale a casa!

|

Imprese: come stringere partnership vincenti ed evitare clamorosi errori

|

I segni del corpo della Terra

|

Nasce un Sentiero dei Parchi per valorizzare le aree protette d’Italia

|

Persone, famiglie e comunità: l’innovazione di CIFA per i suoi 40 anni