Informarsi
conoscere
agire

italia che cambia
9 Mar 2016

Imparare attraverso le novelle

Scritto da: Daniela Bartolini

Apprendimento, rabbia, diversità. Un ciclo di seminari all’interno dei Giovedi di Rassina. Tre serate di sensibilizzazione psicologica organizzate dal Comune di Castel Focognano.

Il terzo ciclo dei i Giovedì di Rassina si intitola “Imparare attraverso le novelle”, sarà infatti la novellatrice Marina Martinelli ad introdurre i temi attraverso la lettura tratte da “Le brevi novelle della Marina” di cui Marina Martinelli è autrice..

Il primo incontro “Come facilitare l’apprendimento”, si terrà giovedi 17 marzo. La lettura della novella “I delfini di Zanzibar” sarà lo spunto per riflettere sul sul tema dell’apprendimento seguendo un percorso che intende cercare di spiegare anche le possibili ragioni del dilagare dei disturbi dell’apprendimento. Interverranno nella serata la dott.ssa Cecilia Gandolfo, medico di medicina generale e pediatra, l’insegnante Rachele Minarini e la psicoterapeuta dott.ssa Denise Pantuso.

Vuoi cambiare la situazione
dell'educazione in italia?

ATTIVATI

“La rabbia come solitudine-L’aggressività nel bambino e nell’adolescente” sarà il tema del confronto di giovedì 31 marzo.

L’ultimo incontro di giovedì 14 aprile tratterà il tema dell’integrazione della diversità, dall’immigrazione all’handicap. In “Come avvicinarsi alle diversità”, si affiancherà a Marina Martinelli, alla dott.ssa Cecilia Gandolfo e alla dott.ssa Denise Pantuso, anche la scrittrice Anna Maria Vignali.

Tutti gli incontri si terranno alle ore 21 presso l’auditorium delle scuole di Rassina.
Ingresso gratuito.

Stiamo perdendo la capacità di sognare eppure l’Italia è costellata di straordinarie esperienze di cambiamento! 
Mentre gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i cambiamenti in atto, noi scegliamo un’informazione diversa, vera, che aiuti davvero le persone nella propria vita quotidiana. 
Chiediamo il tuo contributo per cambiare l’immaginario e quindi la realtà!

Grazie per contribuire all’Italia che Cambia

Mentre gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i cambiamenti in atto, noi scegliamo un’informazione diversa, vera, che aiuti davvero le persone nella propria vita quotidiana.
Chiediamo il tuo contributo per cambiare l’immaginario e quindi la realtà!

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Italia che cambia

Sempre più persone, come te, comprendono la necessità di un giornalismo indipendente e costruttivo.
Italia che Cambia è da sempre impegnata nella diffusione di notizie che contribuiscano a costruire un nuovo immaginario sul nostro Paese, fornendo esempi concreti per la transizione verso un mondo migliore. Abbiamo scelto di mantenere le nostre notizie gratuite e disponibili per tutti, riconoscendo l’importanza che ciascuno di noi abbia accesso a un giornalismo accurato e costruttivo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

Se ne hai la possibilità contribuisci a Italia che Cambia oggi anche con un piccolo contributo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

Contribuisci

Si consuma meno carne, ma gli allevamenti sono sempre più grandi – Io Non Mi Rassegno #151

|

Altipiano: le maestre del bosco che in cinque mesi hanno ribaltato la loro scuola – Scuola che Cambia #2

|

Che cos’è e come funziona la nutripuntura

|

Adotta il tuo Orto, scegli quali verdure seminare e aspettale a casa!

|

Imprese: come stringere partnership vincenti ed evitare clamorosi errori

|

I segni del corpo della Terra

|

Nasce un Sentiero dei Parchi per valorizzare le aree protette d’Italia

|

Persone, famiglie e comunità: l’innovazione di CIFA per i suoi 40 anni