12 Apr 2016

Ecomuseo del Casentino: tutti gli eventi di primavera

Scritto da: Daniela Bartolini

Nell'edizione primaverile dell'EcoMuseo del Casentino, il giornale informativo della rete ecomuseale, tanti appuntamenti: Cammina la Storia, Amico Museo, Porte aperte all'Ecomuseo, presentazioni e convegni.

Con la primavera si rinnovano gli appuntamenti dei musei ed ecomusei del Casentino. Tanti piccoli e grandi eventi per conoscere il territorio, la cultura e approfondire nuovi temi importanti per le comunità locali. L’ecomuseo si basa infatti su una rete di spazi espositivi, testimonianze ed esperienze culturali diffuse nella valle a stretto contatto con le comunità locali. Non è un museo in senso classico ma il modo che una comunità sceglie per rappresentarsi e presentarsi a chi non la conosce.
L’Ecomuseo è concepito come “specchio” del passato e “cantiere” per il futuro, è un processo dinamico che raccoglie, documenta, conserva, interpreta, valorizza e presenta la memoria collettiva di una comunità e del territorio che la ospita, delineando linee coerenti per lo sviluppo futuro. In questo processo gli abitanti delle comunità sono i principali interlocutori, attraverso l’ecomuseo si riscopre la propria identità, si diventa parte attiva. E’ “un patto con il quale una comunità si impegna a prendersi cura del suo territorio”.

Gli eventi di questa primavera riflettono come sempre questo stretto legame con gli abitanti, le specificità delle antenne ecomuseali e la sinergia con gli enti ed associazioni del territorio.

La stagione si inaugura con Cammina la Storia a Corezzo il 24 aprile e che prevede altri due eventi, di cui abbiamo parlato in un precedente articolo.
Sempre il 24 aprile all’EcoMuseo del Carbonaio di Cetica torna “Segnali di fumo…” con la tradizionale accensione della carbonaia e il pranzo presso la Casa dei Sapori.

Al Castello di Porciano due momenti dedicati alla “cucina e al castello”, un programma che comprende visita guidata alla collezione archeologica del castello e degustazione medievale presso ristoranti caratteristici. Lunedì 25 aprile menù di carne e sabato 21 maggio menù di pesce con la famosa trota di Papiano.

Altro momento dedicato alla cucina, intesa come cultura materiale, venerdì 27 maggio presso la Raccolta Rurale Casa Rossi a Soci. “Le forme del quotidiano in cucina…tra tradizione e creatività” presenterà gli elaborati prodotti durante il laboratorio didattico condotto con la scuola primaria di Soci.

Venerdì 6 maggio passeggiata notturna alla scoperta delle maestà del paese e fiaccolata a Badia Prataglia che ha intrapreso il percorso per diventare nuova antenna dell’Ecomuseo, mentre il sabato 7 torna all’Ecomuseo della Vallesanta il Cantamaggio per annunciare l’arrivo della primavera.

“Io coltivo la mia vita” è invece l’evento di domenica 8 maggio curato dall’Associazione Biodistretto del Casentino. Mostra mercato dei produttori agricoli e degli artigiani locali in piazza Tarlati a Bibbiena con dimostrazione di “orto in conca”, smielatura, costruzione di case in paglia, biblioteca per consultazione testi inerenti all’argomento dell’evento, angolo olistico, laboratorio sui microorganismi, laboratorio di bombe di semi, mulino in piazza (farine), informazione su come convertirsi al biologico e percorsi tattili dedicati alle principali sapienze manuali tradizionali e ai miti e alle leggende del Casentino.

Sabato 28 maggio alla Casa Natale di Guido Monaco di Talla passeggiata sonora alla scoperta del paesaggio e delle antiche madonnine del paese con esibizione dei ragazzi delle scuole di musica G. Monaco di Talla, e Soci.

Il Castello dei Conti Guidi di Poppi ripropone “Dame e cavalieri alla corte dei Guidi”, laboratorio per bambini per un viaggio nel tempo alla scoperta della vita dei Nobili Signori del Casello di Poppi.

“Sulle tracce dei pastori transumanti” domenica 19 giugno ci porterà da Raggiolo fino alla “Casetta di Buite” sul Pratomagno. Escursione con dimostrazione sulla lavorazione tradizionale del latte con preparazione di formaggio, ricotta, scottino e polenta di farina di castagne in compagnia degli anziani pastori transumanti e “pranzo del pastore” presso la “casa dei sapori” di Cetica.

Porte Aperte all’EcoMuseo aprirà le porte degli ecomusei per visite guidate, dimostrazioni, incontri in corrispondenza
delle ultime tre domeniche di Maggio (15,22 e 29 maggio).

Venerdì 10 giugno momento di confronto e approfondimento con il seminario didattico internazionale dedicato agli usi civili con l’Universitá degli studi di Siena, dipartimento di scienze della formazione, scienze umane e della comunicazione interculturale e passeggiata nel bosco della comunità di Falciano.

Eventi dei musei della rete:
14 maggio, Museo dell’arte della lana di Stia : “L’acqua da calamità a risorsa: l’utilizzo della forza idrica nel Lanificio di Stia”. Visita guidata del Museo incentrata sul tema dell’acqua come risorsa per il Lanificio di Stia e dimostrazioni con strumenti elettrostatici.
Sabato 28 maggio, Museo Archeologico del Casentino di Bibbiena: presentazione del libro “Falterona. Romanzo Breve” di Riccardo Bargiacchi.
Domenica 29 maggio, Museo Archeologico del Casentino di Bibbiena: “Un giorno nel castello”. visita guidata della mostra sull’Altomedioevo all’interno del museo e passeggiata per le vie del centro storico di Bibbiena alla scoperta di ciò che è ancora visibile del borgo medievale.

Vuoi cambiare la situazione di
cicli produttivi e rifiuti in italia?

multi right arrow

ATTIVATI

Contribuisci all’informazione libera!

Mentre la gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i meravigliosi cambiamenti in atto del nostro paese, noi abbiamo scelto di farlo con un’informazione diversa, autentica, che sia d’ispirazione per chi vuole veramente attivarsi per cambiare le cose. 

Per farlo abbiamo bisogno del tuo contributo. Attivati anche tu per cambiare l’immaginario!

Ti interessa questo articolo? Aiutaci a costruirne di nuovi!

Dal 2013 raccontiamo, mappiamo e mettiamo in rete chi si attiva per cambiare l’Italia, in una direzione di maggiore sostenibilità ed equità economica, sociale, ambientale e culturale. 

Lo facciamo grazie al contributo dei nostri lettori. Se ritieni che il nostro lavoro sia importante, aiutaci a costruire e diffondere un’informazione sempre più approfondita.

Articoli simili
“Cambiano come Montmartre”: Riuso e Riciclo Creativo e Sostenibilità

XXII Biennale Europea d’Arte Fabbrile

Oltreterra Anno 2
Oltreterra Anno 2

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Antonello Sannino e il mondo LGBTQIA+ nel Sud Italia. Una storia piena di sorprese – Amore Che Cambia #19

|

A Ventimiglia il viaggio dei migranti in attesa di nuova accoglienza

|

La Casa del Giocattolo Solidale: riuso e condivisione per fare felici i bambini

|

Ticket tour: un viaggio alla scoperta di aziende virtuose sforna nuovi imprenditori eco-sostenibili

|

Il Green Deal parte dalla Sicilia: approvata la legge sull’Agroecologia

|

La biofilia e l’educazione in Natura negli spazi educativi all’aperto

|

1000 Metri: Un hotel abbandonato rivive per far ripartire la montagna