8 Apr 2016

Nasce a Napoli una rete di avvocati a tutela degli animali

Scritto da: Tamara Mastroiaco

Napoli entra di diritto tra le città più civili d’Europa per quanto riguarda il mondo animale, grazie al team di avvocati che, mettendo a disposizione la propria professionalità e il proprio tempo gratuitamente, diventano i nuovi paladini degli animali.

Il 5 Aprile, nella Sala della Giunta di Palazzo San Giacomo di Napoli, è stata presentata la rete di avvocati, aperta a tutti i professionisti che vogliono prestare la loro opera gratuitamente, che si occuperà di difendere gli animali da abusi e violenze. Otto i fondatori della squadra: Elvira Rossana Altieri, Federica Gentile, Roberta Giova, Graziano Marrazzo, Laura Mascolo, Fabio Procaccini, Andrea Scardamaglio e Anna Sara Torre.

 

avvocati

 

I nuovi paladini dei più deboli impiegheranno il proprio tempo in difesa degli animali, non più isolatamente, ma attraverso un’organizzazione strutturata a disposizione delle pubbliche amministrazioni, dei cittadini, dei condomini e delle associazioni, per affrontare tutti quei problemi di natura giuridica collegati agli animali.

 

“Dal semplice maltrattamento al traffico di fauna protetta, dalle corse clandestine ai combattimenti tra cani, dalle problematiche condominiali come l’esistenza di colombi e gabbiani che stanno invadendo il nostro territorio alle cosiddette ecomafie. Abbiamo a disposizione un vero e proprio capitolato di norme sul maltrattamento, sull’uccisione o sull’abbandono degli animali” spiega Fabio Procaccini, Delegato provinciale della LIPU. Le denunce e le segnalazioni saranno inviate all’Autorità Giudiziaria e daranno impulso ad indagini da parte della Polizia locale, della ASL e di altri enti. Al team di avvocati si sono già uniti un gruppo di volontari che collaboreranno gratuitamente, diventando, insieme a loro, il braccio destro del Garante degli animali, in campo giuridico.

 

“L’iniziativa ha immediatamente riscosso molto successo sui social, hanno aderito subito in tanti, e ancora stanno aderendo, addirittura da altre città della regione (Nocera, Torre Annunziata, Benevento e Caserta). Tutti coloro che vogliono denunciare maltrattamenti, uccisioni, reati ai danni degli animali hanno difficoltà a sostenere un processo, prima di tutto perché esso implica tempo, ma, soprattutto, perché non possono sostenerne i costi. Abbiamo cercato di venire incontro a queste esigenze con l’entusiamo degli avvocati che hanno risposto subito alla chiamata. Voglio ringraziarli tutti quanti, e voglio ringraziare il Vicesindaco e il Sindaco, che a chiusura del mio mandato, mi hanno permesso di lasciare quest’eredità a chi mi succederà” dichiara Stella Cervasio, attuale Garante degli Animali, alla web tv del Comune di Napoli.

 

unwanted-pregnancy-in-dogs-the-options-51d85c2111220

 

“Questa Amministrazione, che si è distinta sin dal principio per la grande attenzione riservata al mondo animale e alla tutela dei suoi diritti – sottolinea il Vicesindaco Raffaele Del Giudice – mette in campo un’altra iniziativa di lotta all’illegalità e difesa dei diritti dei più deboli.” Questo progetto, infatti, offre un importante strumento giuridico a tutela della maggior parte degli esseri viventi, anche se, non credo, purtroppo, che rientreranno tra questi, anche gli animali considerati da reddito.

 

La finalità dell’iniziativa sarà quella di arginare il problema dell’abbandono, sensibilizzare ed educare i cittadini a un corretto rapporto con gli animali, prendendo provvedimenti seri nei confronti di coloro che maltrattano gli animali, considerandoli oggetti e non esseri senzienti. Una speciale app per smartphone, creata per tenere in collegamento tra loro tutti gli studi legali animalisti, garantirà la formazione di una banca dati ad uso dei professionisti della rete, permettendo, in tempo reale, uno scambio di informazioni e un aggiornamento costante sui casi trattati. Al momento, per fare segnalazioni o richiedere informazioni sono attive due mail: garante.animali@comune.napoli.it oppure tutela.animali@comune.napoli.it. A breve sarà creata dal team una pagina Facebook dedicata all’iniziativa.

 

 

Articoli simili
Il libro che spiega a bimbi e bimbe come proteggere le api
Il libro che spiega a bimbi e bimbe come proteggere le api

Cani in chiesa, sono ammessi per i matrimoni?

Animali donatori di sangue, inaugurata a Teramo l’Unità Emotrasfusionale Veterinaria

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Famiglie, relazioni, sesso: cosa succede in Italia

|

Aumento delle bollette 2021: cosa c’è dietro ai rincari dei prezzi di gas ed energia?

|

Cosa possiamo aspettarci dalla COP26 sul clima?

|

Perché scendere in piazza per il clima? Anche il Piemonte sciopera con Fridays for Future

|

Fridays for Future e il Parco di Portofino: “Il Ministero non cancelli il nostro futuro”

|

Cambiamenti climatici: inizia un autunno molto caldo

|

Dall’arte alla psicologia, l’impegno di Paolo Valerio per il mondo transgender – Amore Che Cambia #25