29 Giu 2016

Volontariamente Casentino

Scritto da: Daniela Bartolini

Domenica 3 Luglio a Bibbiena pomeriggio all’insegna della solidarietà. Tra momenti di approfondimento e spettacolo dentro la cornice della manifestazione “Tanti per tutti”, viaggio nel volontariato italiano.

Salva nei preferiti

L’11 giugno è stata inaugurata al Centro Italiano della Fotografia d’Autore (CIFA) di Bibbiena “Tanti per Tutti”, la mostra nazionale esposizione delle opere di fotografi amatoriali e professionisti italiani dei circoli iscritti alla Federazione Italiana Associazioni Fotografiche (FIAF).

L’idea del progetto “Tanti per Tutti” nasce nel 2015 da una considerazione sul volontariato italiano, di cui anche la FIAF e il CIFA stesso sono espressione in quanto luoghi di incontro in cui tanti volontari si attivano ogni giorno per la promozione della cultura fotografica:
Il volontariato  alimenta il vivere civile e rende un insostituibile servizio. Per molti il volontariato è quello che dà maggiore significato al nostro tempo, che ci rende liberi e consapevoli, che ci permette di coltivare le passioni e gli interessi oltre la vita professionale, pur se soddisfacente. Ognuno comunque vive a suo modo questo impegno e lo integra armoniosamente nella rete di affetti, amicizie e sintonia con il prossimo. Chi meglio di noi, volontari appassionati di fotografia e perciò esploratori del sociale, dell’arte, del lavoro, dell’ambiente, di tutto quello che compone la complessa realtà del nostro tempo, può inserirsi consapevolmente, amorevolmente, proficuamente dentro il mondo del volontariato e cercare di portare alla luce il valore del suo esistere?”

Indagare nel mondo del volontariato in Italia, tutte quelle attività che sono supporto al vivere contemporaneo e che si occupano di assistenza sociale, salute, organizzazioni del tempo libero, cultura e sport, protezione civile, educazione e ricerca, ambiente, tutela dei diritti, cooperazione e solidarietà internazionale, attraverso la fotografia. La mostra nazionale di Bibbiena e le 150 mostre locali attraverso le opere di oltre 1.000 fotografi, si propongono di rappresentare le diverse realtà di volontariato nelle regioni italiane mostrando le iniziative, i luoghi di incontro, le fasi progettuali e la realizzazione delle attività promosse dai volontari. Una narrazione della vita delle Associazioni di volontariato che significa anche lavorare sul territorio, scoprirne le potenzialità e le necessità, indagare lo spazio pubblico, il senso della comunità, scoprire il rapportarsi della vita del volontario con la vita lavorativa, individuare tempi e modi di un vivere completo che prevede spazi dedicati a sé stessi e spazi strettamente relazionati alle esigenze degli altri.

Accanto alla mostra nazionale che rimarrà aperta al CIFA fino al 4 settembre, e alle istallazioni che insistono su tutto il centro storico di Bibbiena, le associazioni di volontariato “Vivere insieme Casentino” e “AmICAREte” di Bibbiena, si fanno promotrici di un pomeriggio, aperto a tutti, all’insegna della solidarietà.

Ad aprire la giornata la proiezione (alle ore 15, 00, nella Sala del Consiglio Comunale di Bibbiena)del docufilm Spirito volontario: un viaggio nell’anima, prodotto dalla Delegazione Cesvot di Arezzo e presentato in occasione del Festival italiano del Cinema Sociale 2015. Cinquanta minuti per raccontare cosa spinge ogni giorno migliaia di donne e uomini a dedicare tempo ed energie alla cura degli altri attraverso 20 associazioni aretine.

Alle ore 16,00 il volontariato si trasferisce al “Teatro “Sole” per lo spettacolo realizzato da “AmICAREte” nell’ambito con Anna Iorio del Centro Olistico la Via dell’Albero di Soci e Quinte tra le Note

Gli ospiti del Centro Diurno “Franco Basaglia” alle ore 17 propongono al CIFA “La capra ferrata”: spettacolo di burattini, per grandi e piccini, a cura della Associazione “Vivere Insieme Casentino e con burattini creati con Roberta Socci.

Per l’intero pomeriggio nei Giardini della “Bocciofila Bibbienese” sarà possibile incontrare le associazioni di volontariato che metteranno in mostra le proprie attività e spiegheranno i propri obiettivi.
Presso il Centro Italiano della Fotografia d’autore, saranno proiettati fino alle 19 brevi filmati e fotografie per far conoscere le attività di alcune Associazioni di volontariato operanti in ambito sociale.

Per commentare gli articoli abbonati a Italia che Cambia oppure accedi, se hai già sottoscritto un abbonamento

Articoli simili
Con Prodor alla scoperta del mondo dei fermenti vegani
Con Prodor alla scoperta del mondo dei fermenti vegani

Consapevolezza sull’autismo: è necessario un cambiamento radicale
Consapevolezza sull’autismo: è necessario un cambiamento radicale

Salute e autosufficienza, i corsi all’insegna della consapevolezza e dell’equilibrio
Salute e autosufficienza, i corsi all’insegna della consapevolezza e dell’equilibrio

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Processo Italcementi: la collina dei veleni – INMR Sardegna #26

|

A Chioggia c’è un albergo sociale gestito da persone fragili

|

Festa del libro, a Zafferana Etnea scuole e collettività insieme per promuovere la lettura

|

Navi da crociera: ecco cosa è emerso dall’inchiesta sul loro impatto

|

Come si fa una comunità energetica (per davvero): ne parliamo con Gianluca Ruggieri – Meme! #47

|

Kento, il rapper militante che usa l’hip hop per “far uscire” i giovani dal carcere

|

Alex Zanotelli: “Disobbedienza civile per difendere la legge 185 sull’export di armi”

|

Alice Pomiato, alias aliceful: “La partecipazione sociale è la cosa più sostenibile che ci sia”

string(9) "casentino"