19 Set 2016

Puliamo il Mondo-Eco sum

Scritto da: Daniela Bartolini

Domenica 25 settembre a Capolona, l'iniziativa territoriale di Puliamo il mondo 2016. Tutti insieme per un paese più pulito e accogliente!

Puliamo il Mondo, edizione italiana di Clean up the World è una delle maggiori campagne di volontariato ambientale nel mondo. Tre giorni di iniziative per liberare la terra dai rifiuti, curare parchi, giardini, strade, fiumi e spiagge.

Il primo appuntamento risale al 1989 in Australia e da allora, come era intenzione degli organizzatori, la campagna si è diffusa in tutto il globo.
Dal 1993, anno di nascita di Clean up the World, Legambiente ha assunto il ruolo di comitato organizzatore in Italia, coinvolgendo volontari di tutto il paese nell’organizzazione di iniziative locali in collaborazione con associazioni, aziende, comitati e amministrazioni pubbliche.
Chiunque, singoli cittadini, enti, scuole, aziende, può aderire a Puliamo il Mondo, partecipando ad una delle iniziative vicine al proprio territorio od organizzandone una. Legambiente fornisce i Kit utili per le giornate di pulizia e per rendere riconoscibili i volontari durante l’attività, oltre alla copertura assicurativa.

La manifestazione che si terrà quest’anno dal 23 al 25 settembre, vuole essere un aiuto concreto al nostro stupendo territorio, troppo spesso vittima dell’incuria e dell’indifferenza.
La campagna 2016, che ha ottenuto anche quest’anno il patrocinio del Ministero dell’Ambiente, della Tutela del territorio e del Mare, del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, di UPI e di ANCI, sarà dedicata al tema dell’accoglienza e dell’integrazione, con l’obiettivo di “pulire il mondo dalle barriere” che frenano lo sviluppo dei diritti e la diffusione del benessere per tutti: la riappropriazione collettiva del territorio è la chiave per ricostruire le relazioni sociali, perché un mondo diverso è possibile se lo si costruisce insieme, senza barriere di alcun tipo (sociali e culturali, etniche e religiose, fisiche e mentali).

Domenica 25 settembre si svolgerà a Capolona l’iniziativa locale “Eco Sum” promossa dal Comune e Circolo Acli, in collaborazione con il CentroSociale “Arno”, il Circolo “Il Tiglio” di Pieve San Giovanni, la Pro-Loco “Il Ponte”, l’Usd di Castelluccio e Sei Toscana.
Ritrovo alle ore 9.00 il ritrovo presso il circolo Acli di Capolona, al circolo ricreativo “Il Tiglio” e alla scuola elementare di Castelluccio. Qui saranno consegnati i materiali occorrenti e saranno formati i gruppi di lavoro in modo da iniziare alle 9.30 con i lavori di “pulizia”. Alle 13 è previsto il pranzo, su prenotazione entro mercoledì 21 settembre (Federica 3395784553,dopo le 18 – Elena 3334987844, dalle 20 – Ufficio Scuola Comune Capolona 0575/421317, la mattina), presso il centro sociale “Arno”.

Perché aderire a Puliamo il Mondo?
“Perché questo nostro Paese ad ogni angolo ci parla di bellezza e Puliamo il Mondo ci ricorda che tenerlo pulito è un gesto d’amore che valorizza ciò che abbiamo. Il territorio è il nostro patrimonio più grande. La bellezza è la chiave per investire sul nostro futuro. Conservare e valorizzare quella presente, vigilare affinché sia inclusa in ogni intervento è il nostro mestiere” (Legambiente Italia)

Articoli simili
Ben(i)tornati, ecco come l’Italia riprende vita grazie alla rigenerazione e al riuso
Ben(i)tornati, ecco come l’Italia riprende vita grazie alla rigenerazione e al riuso

Ricoeso e la seconda vita dei materiali inerti riciclati: da rifiuti ad arredi urbani
Ricoeso e la seconda vita dei materiali inerti riciclati: da rifiuti ad arredi urbani

Ecco come l’economia circolare trasforma i rifiuti in risorse – Un viaggio lungo dieci anni #7
Ecco come l’economia circolare trasforma i rifiuti in risorse – Un viaggio lungo dieci anni #7

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Rimonta Bolsonaro, sarà testa a testa con Lula al ballottaggio – #591

|

Da Albenga a Capo Nord in bici: ecco il viaggio di Emanuele Mei

|

We Africans United, il progetto di giovani narratori che vogliono ribaltare l’immaginario sull’Africa

|

Sognitudo, in Puglia avanza il cambiamento all’insegna di sostenibilità e consapevolezza

|

Marika, Andrea e il campera4zampe: “Vivere in camper si può, anche con sei animali”

|

Mediblei, la prima cooperativa di comunità per scoprire l’area iblea

|

Salute e sostenibilità, al Parlamento Europeo si gettano le basi per un modello a misura di persona e di ambiente

|

Ti mangio il cuore: la storia di una donna e della sua battaglia con la quarta mafia