Informarsi
conoscere
agire

italia che cambia
11 Ott 2016

I 10 progetti energetici più innovativi d'Italia!

In occasione del mese dell'energia, parallelamente all'invito ad aderire alla campagna #cambialatuaenergia, vogliamo raccontarvi tutto ciò che dovete sapere sulla situazione energetica italiana. Partiamo con una carrellata dei progetti più innovativi del settore, non solo dal punto di vista ambientale, ma anche sotto il profilo etico e sociale.

Ottobre è il mese dell’energia e Italia Che Cambia ha lanciato #cambialatuaenergia, una grande campagna per cambiare il paese, una chiamata all’azione per tutti i cittadini che, mettendosi insieme, possono orientare il mercato energetico scegliendo un gestore che utilizzi solo energie rinnovabili e tracciabili. Se volete aderire anche voi cliccate qui. Intanto, diamo un’occhiata ai progetti energetici più innovativi già esistenti d’Italia!

  energie2
Il primo di cui vi parliamo è proprio uno dei gestori che partecipano alla campagna #cambialatuaenergia. Si chiama è nostra ed è il primo fornitore in cui i clienti possono diventare anche soci e quindi proprietari e che produce solamente energia rinnovabile e che contribuisca alla transizione energetica. Se volete saperne di più su questo bellissimo esperimento di energia pulita e condivisa, leggete la storia che gli abbiamo dedicato!

Vuoi cambiare la situazione
dell'energia in italia?

ATTIVATI

 

Ma L’Italia è ricca di esperienze all’avanguardia, anche dal punto di vista tecnologico. Una di esse è stata sviluppata in Piemonte e, soprattutto all’estero, è molto apprezzata. Si chiama Kite Gen e consente di produrre energia utilizzando la correnti eoliche che soffiano nella troposfera, molto più potenti rispetto a quelle di bassa quota, che vengono intercettate grazie a dei grandi aquiloni.

 

energie3

Una pietra miliare della sperimentazione in campo energetico è il Parco dell’Energia Rinnovabile, che si trova nel cuore dell’Umbria. Una struttura creata con lo scopo preciso di dimostrare che è possibile vivere, anche in aree isolate, in modo completamente autosufficiente e affidandosi solo a fonti energetiche pulite. Se non ci credete, provate a rimanere qualche giorno al PeR, dove i promotori di questo progetto vi illustreranno tutte le soluzioni tecnologiche innovative che hanno utilizzato.

 

Ma energia non equivale solo a tecnologia. Morellato Energia si occupa di installazione di pannelli fotovoltaici in Toscana, con una particolare attenzione all’innovazione, all’ambiente ma soprattutto all’etica. Lo dimostra un episodio avvenuto qualche tempo fa, quando il proprietario Valerio Morellato ha rifiutato una commessa economicamente molto importante perché presentata da un’azienda che partecipava alla costruzione di missili. Nonostante questa rinuncia, Morellato ha trovato una sua stabilità economica, grazie anche al supporto della rete di economia solidale di cui fa parte.

 

energie1

Un altro dei partner di Italia che Cambia nella campagna #cambialatuaenergia è Lifegate Energy, una società che fornisce energia elettrica pulita e locale, esclusivamente proveniente da impianti eolici, fotovoltaici e idroelettrici italiani. L’iniziativa nasce dall’esperienza di Lifegate Radio, stazione che da anni si occupa di diffondere una cultura sostenibile ed ecologica.

 

L’energia può essere considerata un bene comune? Secondo Retenergie sì! Si tratta di una società cooperativa che incarna un nuovo modello di gestione del “bene energia” che parte dall’assunto in base al quale il cittadino dovrebbe essere anche proprietario degli impianti di produzione e ha l’obiettivo di produrre energia rinnovabile da impianti costruiti attraverso l’azionariato popolare, la vendita ai soci dell’energia prodotta e la fornitura di servizi ai soci stessi.

 

Se invece parliamo di energia applicata alla gestione della casa, uno dei progetti più interessanti si chiama Habitami ed è rivolto agli immobili già esistenti. Si tratta in pratica di una campagna permanente per la riqualificazione energetica dei condomini, in particolare nell’area di Milano, che viene portata avanti coinvolgendo esperti, tecnici, istituzioni e cittadini.

 

Sempre nella direzione della sensibilizzazione e della creazione di una cultura energetica sostenibile, va la storica istituzione dei Colloqui di Dobbiaco, una serie di incontri coordinati dall’omonima accademia che da più di trent’anni si svolgono nella cittadina trentina e che hanno l’obiettivo di elaborare soluzioni concrete per diminuire l’impatto ambientale dell’uomo.

 

energie4

 

Molto completo e inclusivo è anche il progetto Smart Cities Alto Piemonte, nato sull’onda del grande movimento di digitalizzazione che si è diffuso in molte città italiane ed europee. Dalla bioedilizia all’efficientamento energetico, dall’eliminazione del digital divide all’innovazione tecnologica, Smart Cities coinvolge anche le istituzioni nazionali e comunitarie nel percorso di miglioramento della comunità attraverso la tecnologia.

 

L’ultimo dei progetti energetici più innovativi di cui vi parliamo è Dolomiti Energia, il terzo partner segnalato nella campagna #cambialatuaenergia. Gestore storico e con un’ampia utenza, è stato uno dei primi a fornire energia certificata in Italia e a impegnarsi nell’economia etica, partecipando al Fondo di solidarietà e futuro di Co-energia che serve a finanziare progetti di economia solidale.

 

 

Stiamo perdendo la capacità di sognare eppure l’Italia è costellata di straordinarie esperienze di cambiamento! 
Mentre gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i cambiamenti in atto, noi scegliamo un’informazione diversa, vera, che aiuti davvero le persone nella propria vita quotidiana. 
Chiediamo il tuo contributo per cambiare l’immaginario e quindi la realtà!

Grazie per contribuire all’Italia che Cambia

Mentre gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i cambiamenti in atto, noi scegliamo un’informazione diversa, vera, che aiuti davvero le persone nella propria vita quotidiana.
Chiediamo il tuo contributo per cambiare l’immaginario e quindi la realtà!

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Italia che cambia

Sempre più persone, come te, comprendono la necessità di un giornalismo indipendente e costruttivo.
Italia che Cambia è da sempre impegnata nella diffusione di notizie che contribuiscano a costruire un nuovo immaginario sul nostro Paese, fornendo esempi concreti per la transizione verso un mondo migliore. Abbiamo scelto di mantenere le nostre notizie gratuite e disponibili per tutti, riconoscendo l’importanza che ciascuno di noi abbia accesso a un giornalismo accurato e costruttivo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

Se ne hai la possibilità contribuisci a Italia che Cambia oggi anche con un piccolo contributo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

Contribuisci

L’Ilva dei Riva a processo per distruzione ambientale – Io Non Mi Rassegno #319

|

Solidarietà allo spazio sociale romano Ex Lavanderia

|

All’Università di Torino si insegnano benessere e felicità agli studenti

|

Eticar, la polizza auto si fa etica

|

A Padova la rigenerazione urbana passa dal digitale

|

Segui i nostri aggiornamenti quotidiani dal camper di Italia Che Cambia!

|

“Abbiamo comprato una casa e la destineremo a dei rifugiati”

|

L’ENPA contro le Province Autonome: “Basta abbattere i lupi”