Informarsi
conoscere
agire

italia che cambia
28 Feb 2017

Aspettando Naturalmente pianoforte 2018

Scritto da: Daniela Bartolini

Il festival biennale torna anche nel suo anno sabbatico con tre giorni, dal 14 al 16 luglio, di concerti serali gratuiti, masterclass, lezioni di piano, mostre fotografiche e lo spettacolare concerto all'alba alla Pieve di Romena.

Come è accaduto nel Settembre 2015 con i concerti di Mario Mariani, di Matthew Lee e la sua band e di Alberto Fortis in “Aspettando Naturalmente Pianoforte 2016”, e dopo il successo della 4 giorni pianistica di Naturalmente Pianoforte del Luglio scorso, entrambi gli eventi tenutisi nel territorio comunale di Pratovecchio Stia, l’Associazione Culturale “PratoVeteri” ripropone l’appuntamento di “Aspettando Naturalmente Pianoforte 2018”, nel fine settimana compreso tra venerdì 14 e domenica 16 Luglio 2017 a Pratovecchio, sempre sotto la direzione artistica di Enzo Gentile.

L’evento prevede concerti serali gratuiti e il concerto all’alba presso la Pieve di Romena con musicisti di fama, una master-class per giovani pianisti che poi si esibiranno anche sui pianoforti collocati all’aperto nel paese, lezioni di piano per bambini e principianti e alcune mostre fotografiche dedicate al rapporto tra lo strumento dagli 88 tasti e le bellezze storico-artistiche del territorio casentinese.

Lo scopo dell’evento è sempre quello di dare un assaggio, un’anticipazione di quanto avverrà su più larga scala nella manifestazione del 2018 di “Naturalmente Pianoforte”, ovvero di presentare la duttilità dello strumento pianoforte e la sua larga gamma di impiego nei diversi stili e generi musicali.
“Aspettando Naturalmente Pianoforte 2018” è patrocinato e sostenuto dal Comune di Pratovecchio Stia e dall’Ente Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi

Stiamo perdendo la capacità di sognare eppure l’Italia è costellata di straordinarie esperienze di cambiamento! 
Mentre gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i cambiamenti in atto, noi scegliamo un’informazione diversa, vera, che aiuti davvero le persone nella propria vita quotidiana. 
Chiediamo il tuo contributo per cambiare l’immaginario e quindi la realtà!

Grazie per contribuire all’Italia che Cambia

Mentre gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i cambiamenti in atto, noi scegliamo un’informazione diversa, vera, che aiuti davvero le persone nella propria vita quotidiana.
Chiediamo il tuo contributo per cambiare l’immaginario e quindi la realtà!

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Italia che cambia

Sempre più persone, come te, comprendono la necessità di un giornalismo indipendente e costruttivo.
Italia che Cambia è da sempre impegnata nella diffusione di notizie che contribuiscano a costruire un nuovo immaginario sul nostro Paese, fornendo esempi concreti per la transizione verso un mondo migliore. Abbiamo scelto di mantenere le nostre notizie gratuite e disponibili per tutti, riconoscendo l’importanza che ciascuno di noi abbia accesso a un giornalismo accurato e costruttivo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

Se ne hai la possibilità contribuisci a Italia che Cambia oggi anche con un piccolo contributo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

Contribuisci

L’Europa approva il diritto alla riparabilità! – Io Non Mi Rassegno #267

|

Cinquecento psicologi per aiutare le persone in difficoltà a causa della pandemia

|

La bibliofficina di quartiere: promuovere la socialità tra letture e riparazioni

|

LaCasaRotta: da cascina abbandonata ad ecovillaggio diffuso dove ritornare a essere comunità – Io faccio così #309

|

Pace, inclusione e solidarietà: l’impegno di Melagrana per la tutela dei diritti umani

|

The Great Reset, il futuro prossimo. Come la crisi del Covid potrebbe cambiare il mondo

|

Progetto Happiness: in viaggio intorno al mondo alla ricerca della felicità

|

Irene, la pittrice che dipinge gli sguardi delle donne vittime di violenza