4 Giu 2017

Verso gli Stati Generali della Montagna

Scritto da: Daniela Bartolini

Un percorso condiviso per rilanciare e valorizzare i territori toscani. Incontro dedicato al Casentino e al Pratomagno degli amministratori locali con associazioni, categorie ed ANCI Toscana a Raggiolo lunedì 5 giugno.

Anci Toscana, declinazione regionale dell’Associazione Nazionale dei Comuni d’Italia, nell’ambito della rassegna “Dire & Fare – dai territori per i territori”, sta organizzando gli Stati Generali della Montagna, che si terranno a Firenze il prossimo giovedì 22 giugno.

verso stati generali della montagna 1496652444

“Si tratta di un evento importante, teso al rilancio della montagna toscana e a riportare al centro dell’agenda politica le opportunità di sviluppo di questi territori”, dice una nota a firma del direttore di Anci Toscana Simone Gheri, Sindaco di Scandicci. Affinché l’iniziativa risponda maggiormente alle esigenze dei territori stessi, è in corso di svolgimento una serie di incontri con gli Amministratori ed i rappresentanti delle diverse realtà associative, imprenditoriali e sindacali delle comunità locali, per raccogliere necessità e opportunità di ogni singolo territorio in modo da costruire proposte concrete per la Conferenza programmatica.

In questo calendario, il prossimo lunedì 5 giugno a Ortignano Raggiolo si terrà l’incontro dedicato al Casentino e al Pratomagno.
“E’ un’occasione fondamentale – spiega il Sindaco di Ortignano Raggiolo Fiorenzo Pistolesi – per raccogliere istanze, proposte, emergenze e tutto ciò che i territori possono esprimere in maniera da riportare il tutto agli Stati Generali della Montagna. Dobbiamo trasformare le nostre richieste in proposte, se vogliamo che in futuro ci sia più attenzione alle realtà montane e rurali ad ogni livello. Siamo consapevoli del nostro ruolo di custodi di peculiarità ambientali, culturali, di un modo di vivere che non può più essere considerato marginale”. L’incontro di lunedì 5 giugno avrà luogo presso la sala dei Corsi a Raggiolo, uno dei borghi più belli d’Italia, a partire dalle ore 10.

Vuoi cambiare la situazione di
cicli produttivi e rifiuti in italia?

multi right arrow

ATTIVATI

Articoli simili
“La realtà è più avanti” in Casentino!
“La realtà è più avanti” in Casentino!

Food Pride Torino: la rete antispreco che si unisce per  ridare vita agli scarti!
Food Pride Torino: la rete antispreco che si unisce per ridare vita agli scarti!

Carmagnola, “regina delle canape”

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Parte la raccolta di firme per una legge contro il greenwashing delle lobbies del petrolio

|

I Medici per l’Ambiente: “Basta allevamenti intensivi, senza biologico non c’è futuro”

|

E se il Covid ci avesse indicato la via per risolvere la crisi della scuola italiana?

|

In Piemonte c’è una “foresta condivisa” di cui tutti possono prendersi cura

|

IT.A.CÀ: in viaggio per il levante ligure per riconquistare il diritto a respirare

|

Pitaya: «Realizzo assorbenti lavabili per diffondere consapevolezza e sostenibilità»

|

Te Araroa: un viaggio per sé stessi e gli altri oltre i propri limiti