Informarsi
conoscere
agire

italia che cambia
30 Ago 2017

L’arte dello spazzacamino scende in piazza!

Scritto da: Paolo Cignini

Appuntamento storico del Piemonte, giunge alla sua trentaseiesima edizione il Raduno Internazionale dello Spazzacamino, che torna da venerdì primo settembre a lunedì quattro settembre 2017.

Organizzato dall’Associazione Nazionale Spazzacamini a Santa Maria Maggiore, nella Valle Vigezzo in provincia di Verbania, culla del mestiere dello spazzacamino e con la collaborazione del Comune di Santa Maria Maggiore e della Pro Loco di Santa Maria Maggiore, l’appuntamento è ormai uno degli eventi più conosciuti in Nord Italia, oltre che un evento unico al mondo.
Musica, sfilate, racconti tradizionali e rievocazioni storiche della pulitura di camini e stand enogastronomici caratterizzeranno questi quattro giorni di raduno, coinvolgendo anche altri comuni della zona come Druogno e Domodossola; Austria, Germania e Svizzera le nazioni più rappresentate, ma le centinaia di spazzacamini arrivano ormai da anni anche dai paesi dell’est Europa, così come da quelli scandinavi, da Stati Uniti e Giappone e – per la prima volta nel 2017 – persino dalla Russia.

La giornata più caratteristica sarà quella di domenica tre settembre a Santa Maria Maggiore, dove dalle ore dieci si terrà la scenografica sfilata, tra le vie e piazze del paese, di centinaia di spazzacamini con i loro attrezzi da lavoro, accompagnati da gruppi folcloristici e numerose bande musicali. Successivamente avrà luogo la rievocazione storica della pulitura dei camini con l’utilizzo degli attrezzi che lo spazzacamino usava nei tempi passati: la raspa, una spatola di ferro col manico ad uncino da appendere alla cintura dei pantaloni; il riccio, insieme di lamelle a raggiera ricavate dalle molle di sveglie e orologi da campanile; la squareta, bastone allungabile alla cui sommità si agganciava il riccio; il brischetin; lo scopino; una lunga fune; dei pesi; il sach, sacco per riporre la fuliggine.
I tetti delle abitazioni si popoleranno di spazzacamini che, con i vecchi attrezzi, rievocheranno i rüsca di un tempo nel lavoro di pulitura del camino e nell’aria riecheggerà il Taròm, il gergo dello spazzacamino.

La Valle Vigezzo ha una storia fortemente legata a questo mestiere, tanto da essere nominata nelle mappe del XVI secolo come “Valle degli Spazzacamini”. Da queste terre, nel 1800, intere generazioni di emigranti spazzacamini partirono verso Francia, Austria, Germania ed Olanda. All’interno del paese di Santa Maria Maggiore, che rappresenta il centro della Valle Vigezzo, è presente un museo unico in Italia interamente dedicato agli spazzacamini, visitato ogni anno da una decina di migliaia di persone.

Tra tradizioni, storie autentiche e a volte drammatiche da scoprire e valorizzare, colori e profumi di un tempo e considerazioni anche sul futuro per il mestiere, insieme alla magia e al divertimento, il Raduno Internazionale dello Spazzacamino è un evento che riesce a unire perfettamente storia, turismo e gastronomia: il venerdì sera per tutto il borgo di Santa Maria Maggiore ci sarà l’immancabile appuntamento con la “Notte nera”, un evento a cura dei commercianti del borgo, che inizierà alle ore 18.00 e lungo sette ore proporrà varie postazioni di musica live, botteghe alpine aperte tutta la notte, aperitivi e degustazioni tipiche in tutto il paese, mentre la giornata di lunedì quattro settembre a Domodossola costituirà un’importante operazione turistica tendente a far conoscere le bellezze naturali e i centri più affascinanti del territorio agli spazzacamini ospiti.

Stiamo perdendo la capacità di sognare eppure l’Italia è costellata di straordinarie esperienze di cambiamento! 
Mentre gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i cambiamenti in atto, noi scegliamo un’informazione diversa, vera, che aiuti davvero le persone nella propria vita quotidiana. 
Chiediamo il tuo contributo per cambiare l’immaginario e quindi la realtà!

Grazie per contribuire all’Italia che Cambia

Mentre gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i cambiamenti in atto, noi scegliamo un’informazione diversa, vera, che aiuti davvero le persone nella propria vita quotidiana.
Chiediamo il tuo contributo per cambiare l’immaginario e quindi la realtà!

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Italia che cambia

Sempre più persone, come te, comprendono la necessità di un giornalismo indipendente e costruttivo.
Italia che Cambia è da sempre impegnata nella diffusione di notizie che contribuiscano a costruire un nuovo immaginario sul nostro Paese, fornendo esempi concreti per la transizione verso un mondo migliore. Abbiamo scelto di mantenere le nostre notizie gratuite e disponibili per tutti, riconoscendo l’importanza che ciascuno di noi abbia accesso a un giornalismo accurato e costruttivo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

Se ne hai la possibilità contribuisci a Italia che Cambia oggi anche con un piccolo contributo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

Chi sta guadagnando dalla crisi? – Io Non Mi Rassegno #106

|

Facilitiamoci a distanza! Come prendersi cura di gruppi e comunità

|

“Pronto? Come stai?”. Ai tempi del coronavirus la solidarietà passa per il telefono

|

Fuori è chiuso, un racconto collettivo dei giorni dell’emergenza

|

Caffè sospeso online, uno spazio di condivisione per uscire dall’isolamento

|

Eppur si muove! Anche se restiamo a casa, non siamo fermi

|

Ridi, ama, vivi: Lara Lucaccioni e la coerenza cardiaca – Meme #32

|

Coronavirus, l’ambiente sorride: nel nord Italia cala lo smog

Copy link
Powered by Social Snap