Informarsi
conoscere
agire

italia che cambia
15 Nov 2017

It’s our Future: uno scambio internazionale per trovare risposte alle sfide quotidiane

Scritto da: Daniela Bartolini

A Cavagnolo dall'8 al 16 dicembre un'opportunità di scambio giovanile internazionale per i giovani dai 16 ai 22 anni. Per acquisire insieme competenze, conoscenze e risposte attraverso permacultura, sociocrazia e metodi partecipativi.

Youth4Youth è un’associazione giovanile con sede a Boves, in provincia di Cuneo, nata al fine di promuovere la mobilità europea dei giovani di Cuneo e provincia (e non solo) e di aiutare i giovani a realizzare progetti e idee, anche attraverso scambi giovanili internazionali, laboratori di musica, arte, creatività, teatro, globalità dei linguaggi, attività di apprendimento non formale e attraverso la scoperta di sé.

Lo scambio internazionale in particolare è un’opportunità offerta dall’Unione Europea di incontrare altri giovani e crescere come persona e cittadino, una settimana (o più) in condivisione con altri giovani europei in cui la lingua comune è l’inglese, uno spazio in cui condividere situazioni attuali e cercare risposte per un futuro diverso, con altri giovani di diversi paesi europei.

our-future-scambio-giovanile-internazionale-1510740964

In questa ottica di crescita e cambiamento, Youth4youth propone per i giovani dai 16 ai 22 anni, un nuovo scambio giovanile internazionale: “It’s our future”. Il progetto è nato da un gruppo di giovani di diverse nazioni europee in cerca di nuove risposte alle attuali sfide quotidiane. Sempre più persone e tra queste anche molti giovani sentono l’urgenza di dare nuove risposte alle domande emergenti sul lavoro, sull’ecologia e sull’evoluzione della società.

Lo scambio giovanile sarà il mezzo attraverso cui lavorare per raggiungere determinati obiettivi, tra i quali: ascolto e condivisione delle attuali situazioni di vita dei giovani e ricerca di possibili soluzioni ai problemi emergenti; applicazione della permacultura (etica e principi), come possibile soluzione ai problemi che emergono; condivisione e apprendimento di buone pratiche per un miglior sviluppo personale e per creare mezzi di vita significativi, autosufficienti e sostenibili, basati su reti internazionali e capillari a livello locale; miglioramento dell’autostima e delle competenze di cooperazione e promozione della partecipazione attiva di altri giovani nella società; promozione della diversità culturale.

our-future-scambio-giovanile-internazionale-1510740982

Lo scambio permetterà a 56 giovani provenienti da Italia, Slovenia, Spagna, Macedonia, Portogallo, Francia e Regno Unito di ritrovarsi insieme a Cavagnolo (TO) dall’8 al 16 dicembre per lavorare sugli obiettivi e sulla condivisione di nuove competenze e conoscenze.  Attraverso l’uso di metodi di educazione non formali basati sulla partecipazione attiva di ognuno, il lavoro si svilupperà giornalmente utilizzando metodi di condivisione partecipata, dalla Sociocrazia ai video partecipativi, alla permacultura.  Il lavoro di gruppo sarà la base dell’intero progetto.

I risultati saranno raggiunti definendo insieme possibili soluzioni e risposte e creando nuove possibili azioni e progetti da attuare. L’impatto che Youth4Youth prevede, sarà a diversi livelli, dai giovani coinvolti e il miglioramento delle proprie competenze e delle possibili soluzioni future da adottare, alle comunità locali in una partecipazione più attiva da parte dei giovani a livello nazionale ed europeo. La proposta Erasmus+ sarà diffusa anche tra i più giovani che avranno l’opportunità di essere ascoltati e supportati. A lungo termine i vantaggi potranno creare una generazione di giovani più attivi e responsabili della propria vita.

our-future-scambio-giovanile-internazionale-1510740999

Ogni paese avrà la possibilità di coinvolgere 7 giovani e un leader. L’iscrizione avviene online compilando il modulo on line.

Le selezioni dei partecipanti verranno fatte secondo i criteri di partecipazione (sarà data precedenza a chi già ha partecipato alle attività di preparazione di inizio anno) e provenienza (sarà data precedenza a chi proviene da zone più prossime a noi, questo per la necessità di partecipare agli incontri pre partenza e successivi al ritorno, oltre che per poter interagire con il gruppo durante la preparazione). La partecipazione agli incontri preparatori e all’incontro successivo al rientro è obbligatoria ed ha un costo di 10 € ad incontro (da pagarsi anticipatamente).

Per qualsiasi informazione o richiesta potete scrivere a info@youth4youth.it

Programma completo della settimana.

Stiamo perdendo la capacità di sognare eppure l’Italia è costellata di straordinarie esperienze di cambiamento! 
Mentre gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i cambiamenti in atto, noi scegliamo un’informazione diversa, vera, che aiuti davvero le persone nella propria vita quotidiana. 
Chiediamo il tuo contributo per cambiare l’immaginario e quindi la realtà!

Grazie per contribuire all’Italia che Cambia

Mentre gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i cambiamenti in atto, noi scegliamo un’informazione diversa, vera, che aiuti davvero le persone nella propria vita quotidiana.
Chiediamo il tuo contributo per cambiare l’immaginario e quindi la realtà!

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Italia che cambia

Sempre più persone, come te, comprendono la necessità di un giornalismo indipendente e costruttivo.
Italia che Cambia è da sempre impegnata nella diffusione di notizie che contribuiscano a costruire un nuovo immaginario sul nostro Paese, fornendo esempi concreti per la transizione verso un mondo migliore. Abbiamo scelto di mantenere le nostre notizie gratuite e disponibili per tutti, riconoscendo l’importanza che ciascuno di noi abbia accesso a un giornalismo accurato e costruttivo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

Se ne hai la possibilità contribuisci a Italia che Cambia oggi anche con un piccolo contributo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

Contribuisci

L’Europa approva il diritto alla riparabilità! – Io Non Mi Rassegno #267

|

Cinquecento psicologi per aiutare le persone in difficoltà a causa della pandemia

|

La bibliofficina di quartiere: promuovere la socialità tra letture e riparazioni

|

LaCasaRotta: da cascina abbandonata ad ecovillaggio diffuso dove ritornare a essere comunità – Io faccio così #309

|

Pace, inclusione e solidarietà: l’impegno di Melagrana per la tutela dei diritti umani

|

The Great Reset, il futuro prossimo. Come la crisi del Covid potrebbe cambiare il mondo

|

Progetto Happiness: in viaggio intorno al mondo alla ricerca della felicità

|

Irene, la pittrice che dipinge gli sguardi delle donne vittime di violenza