Informarsi
conoscere
agire

italia che cambia
18 Gen 2018

La bellezza ci salverà!

Lo scorso 14 gennaio a Torino si è tenuto il convegno “La bellezza ci salverà”. La sala era talmente piena che molte persone non sono riuscite ad entrare. Tra i relatori Paolo Maddalena, Rossana Becarelli, Mauro Scardovelli e Giuliana Mieli. A quanto pare, in tempi di cinismo e decadenza, la bellezza è un tema che interessa ancora le persone. E forse è davvero uno dei pochi antidoti alle miserie di questo secolo.

Per raccontarvi la giornata vi proponiamo alcuni stralci della cronaca di Andrea Pilati, pubblicati sul sito “Tra terra e cielo“.

Domenica 14 gennaio si è tenuta a Torino, presso l’aula magna della Cavallerizza Reale, il workshop esperienzale “La bellezza salverà il mondo” organizzata da Aleph Umanistica, l’accademia di crescita psicologica fondata da Mauro Scardovelli.

Ad un quarto d’ora dall’inizio l’aula magna era già piena e sono dovute rimanere fuori circa 80 persone! Segno che le parole hanno energia.

“La bellezza”, che strano che attiri così tante anime. O forse no. Forse siamo assetati di bellezza, ce ne nutriamo come linfa vitale e noi, in deficit di nutrimento, appena sentiamo una fonte aperta ci precipitiamo per non perderne nemmeno una goccia.

[…]

Il diventare Esseri Umani non può prescindere dalla cultura, quel nutrimento del quale ho accennato. Ma non è consigliabile accostarsi alla cultura, sotto qualunque forma essa si esprima, se non facciamo un passo dentro di noi a leggere il libro della Conoscenza Universale o Divina. Se ci approcciamo diversamente sarà solo un sapere insipido, solo intellettuale, ed avremo perso il tempo, fonte preziosa, a riempire la massa cerebrale di nozioni atte solo a dare sfoggio del nostro (nostro?) sapere. Saccenza invece che Saggezza…

Siamo chiamati a divenire “integri” opponendoci alla morte fisica che, al contrario, è deputata a dis-integrare per rendere al Pianeta quel veicolo prestato, chiamato “corpo fisico”.

La bellezza… Se mi voglio bene non posso non credermi bello. Il bello va curato e trattato con rispetto, è una espressione dell’Anima e trasmette ad altri quell’entusiasmo misto a stupore che solo quando eravamo bambini avevamo. Poi ci hanno detto che era meglio crescere e spegnere ogni esternazione così frivola. Ci hanno educato, ecco. Non mi veniva il termine…

Ex-ducere è l’etimo dal latino del verbo educare, significa tirare fuori, e invece ci hanno consigliato di implodere. Non sto qui a dissertare sulle malattie che, come epilogo, si mostrano e dimostrano il nostro tarparci le ali. Vere insegnanti di ultima istanza.

Durante il workshop abbiamo avuto l’onore di ascoltare dal vivo le note del violoncello suonate da Piotr Cwojdzinski, primo violoncello dell’Arena di Verona.

[…]

Paolo Maddalena è invece un giovane costituzionalista, colui che studia la Costituzione e aiuta a tradurre in legge quello che sono i dettami scritti dai padri costituenti. Il suo intervento, dall’alto dei suoi ottantadue anni, non è stato dissonante con il clima creato ma anzi, ha proprio posto l’accento di come la Costituzione sia basata sulla tutela dell’evoluzione spirituale del popolo italiano.

Maddalena ha ricordato una cosa importante. Parlando di Arte questa non può essere disgiunta dalla natura. Ma il termine “Natura” deriva dal latino natura, participio futuro del verbo nasci (nascere) e letteralmente significa “ciò che sta per nascere”. Vogliamo proprio approfondire? Bene, allo proseguiamo…

La fine della giornata è stata coronata dall’intervento di Giuliana Mieli: laureata in Filosofia teoretica e in Psicologia clinica è stata consulente presso il reparto di Ostetricia e Ginecologia dell’Ospedale S.Gerardo di Monza e successivamente per otto anni dell’ospedale S.Giuseppe di Milano.

Insomma, un po’ di esperienza nel campo della nascita l’ha fatta, no? Le sue parole sono state chiarificatrici: “…nulla è per caso. Anche la gestazione, il parto, il dolore, la nascita… hanno un senso. Se lo tarpiamo con gli anestetici togliamo una funzione molto importante per la crescita spirituale della donna… La gestazione in sé cosa ci può insegnare? Non è per caso quel momento dove siamo protetti, tutto va bene, siamo sicuri e felici? Non sarà per caso che il parto ci indica quella sensazione che dobbiamo ricercare per condurre una vita naturale e felice?

E continua: “La donna con il bimbo in grembo contiene e non comprime… questo la dice lunga sull’atteggiamento che la madre dovrà tenere nei confronti del bambino in crescita se lo vuole condurre in modo naturale…”

D’altro canto come potevano non essere esperta di parto e natura una che ha scritto un libro dal titolo “Il bambino non è un elettrodomestico”?
[…]

Presto i video degli interventi saranno disponibili sulla pagina dedicata.

Stiamo perdendo la capacità di sognare eppure l’Italia è costellata di straordinarie esperienze di cambiamento! 
Mentre gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i cambiamenti in atto, noi scegliamo un’informazione diversa, vera, che aiuti davvero le persone nella propria vita quotidiana. 
Chiediamo il tuo contributo per cambiare l’immaginario e quindi la realtà!

Grazie per contribuire all’Italia che Cambia

Mentre gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i cambiamenti in atto, noi scegliamo un’informazione diversa, vera, che aiuti davvero le persone nella propria vita quotidiana.
Chiediamo il tuo contributo per cambiare l’immaginario e quindi la realtà!

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Italia che cambia

Sempre più persone, come te, comprendono la necessità di un giornalismo indipendente e costruttivo.
Italia che Cambia è da sempre impegnata nella diffusione di notizie che contribuiscano a costruire un nuovo immaginario sul nostro Paese, fornendo esempi concreti per la transizione verso un mondo migliore. Abbiamo scelto di mantenere le nostre notizie gratuite e disponibili per tutti, riconoscendo l’importanza che ciascuno di noi abbia accesso a un giornalismo accurato e costruttivo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

Se ne hai la possibilità contribuisci a Italia che Cambia oggi anche con un piccolo contributo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

Di buco nell’ozono e Nazioni Unite – Io Non Mi Rassegno #105

|

“Pronto? Come stai?”. Ai tempi del coronavirus la solidarietà passa per il telefono

|

Fuori è chiuso, un racconto collettivo dei giorni dell’emergenza

|

Caffè sospeso online, uno spazio di condivisione per uscire dall’isolamento

|

Eppur si muove! Anche se restiamo a casa, non siamo fermi

|

Ridi, ama, vivi: Lara Lucaccioni e la coerenza cardiaca – Meme #32

|

Coronavirus, l’ambiente sorride: nel nord Italia cala lo smog

|

Violenza domestica, troppo lavoro e diritti negati: le donne al tempo del coronavirus

Copy link
Powered by Social Snap