Informarsi
conoscere
agire

italia che cambia
14 Set 2018

"Un ritorno alla montagna significativo, soprattutto da parte dei più giovani!"

Francesca Campora, direttore generale di Fondazione Edoardo Garrone, fa il punto su ReStartAlp 2018, il programma dedicato ai giovani aspiranti imprenditori montani.

Ottime notizie arrivano dalla montagna! Ce le porta Francesca Campora, direttore generale della Fondazione Edoardo Garrone, che insieme a Fondazione Cariplo ha lanciato il programma ReStartAlp, dedicato alla formazione dei giovani aspiranti imprenditori montani.

 

Vuoi cambiare la situazione
dell'economia in italia?

ATTIVATI

Questa incoraggiante tendenza era stata già sottolineata dal direttore stesso in una intervista che ci aveva rilasciato qualche mese fa, quando l’edizione 2018 di ReStartAlp stava ancora raccogliendo le adesioni. Oggi, dopo settimane di intenso lavoro nel campus di Premia (VCO), le prospettive per il futuro si sono fatte ancora più solide e positive.

 

I protagonisti di questo ritorno alla montagna sono gli under 35, con una forte componente femminile: oltre il 40% delle nuove imprese che nascono nelle zone alpine e appenniniche sono infatti condotte da giovani donne.

 

Al centro di queste iniziative imprenditoriali ci sono sempre due valori fondamentali: l’appartenenza al territorio e la volontà di riattivare le reti del tessuto sociale ed economico in cui le esperienze di vita e di lavoro dei ragazzi si vanno a inserire.

 

I nuovi protagonisti della montagna? Eccoli, dunque! Giovani con idee imprenditoriali fresche e innovative, che collaborano e dialogano con gli attori esistenti, attivatori e interpreti del rilancio sociale.

 

Stiamo perdendo la capacità di sognare eppure l’Italia è costellata di straordinarie esperienze di cambiamento! 
Mentre gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i cambiamenti in atto, noi scegliamo un’informazione diversa, vera, che aiuti davvero le persone nella propria vita quotidiana. 
Chiediamo il tuo contributo per cambiare l’immaginario e quindi la realtà!

Grazie per contribuire all’Italia che Cambia

Mentre gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i cambiamenti in atto, noi scegliamo un’informazione diversa, vera, che aiuti davvero le persone nella propria vita quotidiana.
Chiediamo il tuo contributo per cambiare l’immaginario e quindi la realtà!

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Italia che cambia

Sempre più persone, come te, comprendono la necessità di un giornalismo indipendente e costruttivo.
Italia che Cambia è da sempre impegnata nella diffusione di notizie che contribuiscano a costruire un nuovo immaginario sul nostro Paese, fornendo esempi concreti per la transizione verso un mondo migliore. Abbiamo scelto di mantenere le nostre notizie gratuite e disponibili per tutti, riconoscendo l’importanza che ciascuno di noi abbia accesso a un giornalismo accurato e costruttivo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

Se ne hai la possibilità contribuisci a Italia che Cambia oggi anche con un piccolo contributo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

Contribuisci

Lo stallo israeliano e i rischi dell’accordo Ue-Mercosur – Io Non Mi Rassegno #172

|

Sette produttori locali si uniscono e danno vita a un negozio-laboratorio a Km0

|

Il Filo di Paglia, la prima casa in paglia della Liguria

|

Movement Medicine: affidarsi alla danza per scoprire se stessi

|

IC3 Modena: la scuola digitale in cui luci e colori risvegliano l’anima – Scuola Che Cambia #6

|

Cambiare vita e lavoro, un viaggio responsabile e coraggioso verso la felicità

|

Mille alberi piantati dai cittadini per difendere il territorio

|

Verso un’economia post-covid per il bene comune