11 Lug 2019

L’Azienda Agricola Emanuele Bono: prodotti naturali dal cuore della terra

Scritto da: Luca Deias

L’Azienda Agricola Emanuele Bono si trova a Cigliano, nel Vercellese, ed è il risultato di un passaggio generazionale che vede protagonisti i prodotti di stagione a km 0. Sara Pisterzi moglie del titolare dell'azienda agricola di Cigliano, mette in luce le peculiarità dei prodotti in vendita, tra ortaggi e piccoli frutti.

Salva nei preferiti

Vercelli - L’Azienda Agricola Emanuele Bono, aperta tre anni fa, si trova in frazione Petiva a Cigliano e fa dei prodotti stagionali e bio la propria eccellenza. Sara Pisterzi, moglie del titolare, ci ha illustrato l’azienda e il suo modus operandi: “Abbiamo iniziato a lavorare con piccoli campi, ma nel tempo ci siamo ingranditi anche con un appezzamento vicino a casa e abbiamo messo le serre. Fin dalla nostra apertura – spiega – abbiamo scelto di coltivare piccoli frutti e verdura di stagione senza pesticidi e con metodi naturali. Non solo: per innaffiare gli ortaggi usiamo l’acqua del nostro pozzo”.

azienda agricola emanuele bono prodotti naturali cuore terra 1562833996

Come anticipato, gli agricoltori operano per offrire prodotti d’eccellenza a tutti i clienti: “Già dal 2017 – continua – lavoriamo col biologico e abbiamo cominciato l’iter per ottenerne la certificazione, che arriverà a inizio 2020. La nostra non è una scelta casuale: io e mio marito ci siamo sempre nutriti con prodotti sani e stagionali, ancor prima di avviare l’attività.
Con l’apertura dell’azienda agricola abbiamo seguito i nostri valori”. Un percorso che non si contraddistingue solo per la messa in pratica di uno stile di vita sostenibile con l’alimentazione, ma anche per un passaggio generazionale: i nonni di Emanuele Bono erano agricoltori ed è da loro che il titolare ha ereditato i terreni e la passione per questa professione.

Quali sono le specialità biologiche coltivate e vendute? In estate si possono acquistare fragole e mirtilli (entrambi il fiore all’occhiello dell’azienda agricola), zucchini, melanzane, pomodori, patate, cetrioli, cipolle, peperoni, meloni e angurie; in inverno, invece, zucche, porri, radicchi, varie tipologie di cavoli, cavolfiori e broccoli. Non mancano, inoltre, i prodotti trasformati, come marmellate, succhi di frutta, conserve di pomodoro e verdure sottolio e sottaceto.

azienda agricola emanuele bono prodotti naturali cuore terra 1562834055

Tutto questo si può acquistare a Cigliano o tutti i mercoledì al mercatino di Cittadellarte, con il quale l’azienda agricola condivide le linee guida: “Abbiamo scelto di vendere al punto vendita di Let Eat Bi – argomenta la moglie del titolare – perché questa associazione incarna i nostri valori, soprattutto in riferimento alla politica del ‘km0’, dei prodotti stagionali e delle piccole realtà locali. Per noi, inoltre, al mercatino così come nella nostra azienda, è fondamentale il rapporto con i clienti”.

In quest’ottica, l’azienda agricola organizza una open day annuale che si tiene solitamente a maggio. Nell’edizione dell’open day di quest’anno, il rapporto tra l’attività di Emanuele Bono e i partner Let Eat Bi ha portato nuovi frutti: ha preso parte all’iniziativa anche l’azienda agricola La Crava Cuntenta, che ha portato lo yogurt di capra, poi offerto insieme alle fragole dell’attività di Cigliano: “È un momento di festa – conclude Sara in riferimento all’open day – dove mostriamo ai partecipanti la nostra realtà e come lavoriamo. La finalità della giornata non è vendere, ma farci conoscere e mantenere un rapporto tra cliente e produttore”.

Per commentare gli articoli abbonati a Italia che Cambia oppure accedi, se hai già sottoscritto un abbonamento

Articoli simili
Ramona Bavassano: “Le soluzioni per affrontare la siccità stanno in una gestione comunitaria dell’acqua”
Ramona Bavassano: “Le soluzioni per affrontare la siccità stanno in una gestione comunitaria dell’acqua”

Il cambio vita di Alessandro Mancosu con Agrobass: “Scegliere cosa produrre e mangiare è un valore inestimabile”
Il cambio vita di Alessandro Mancosu con Agrobass: “Scegliere cosa produrre e mangiare è un valore inestimabile”

Oro rosso di Sicilia, la cooperativa che ha reintrodotto lo zafferano ennese
Oro rosso di Sicilia, la cooperativa che ha reintrodotto lo zafferano ennese

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Biden si è ritirato dalle presidenziali Usa! Che succede adesso? Chi è Kamala Harris? – #968

|

Un coliving rurale come risposta al turismo di massa e allo spopolamento

|

Transizione energetica, speculazione o tutela dell’ambiente?

|

Teatri Riflessi, tra arte e comunità uno sguardo contemporaneo

|

Con Four Seasons Natura e Cultura è sempre il momento giusto per viaggiare e scoprire il fascino dell’esotico

|

Crollo alle Vele di Scampia: un drammatico richiamo alla ristrutturazione urbana e alla sicurezza

|

Hanno arrestato Paul Watson. E noi siamo le vittime o i carcerieri?

|

Casa Primera, per una fuga sostenibile e off grid

string(8) "piemonte"