11 Set 2019

Los Portales, in Andalusia l’ecovillaggio dei sogni

Scritto da: Ezio Maisto

Una comunità fondata da medici e terapeuti dedita alla permacultura e all’interpretazione dei sogni. Inizia dalla Spagna il primo di sette appuntamenti con alcune tra le più importanti comunità intenzionali d’Europa. Le interviste sono state realizzate durante la conferenza europea degli ecovillaggi che si è svolta dal 14 al 17 luglio scorso in Toscana.

Si trova nel sud della Spagna, in Andalusia, in un’area di ben 200 ettari situata ai piedi dei monti della Sierra Morena, a 50 km a nord di Siviglia. È l’ecovillaggio Los Portales, da 35 anni al servizio della sostenibilità umana e globale attraverso la crescita personale, la medicina alternativa e il rispetto per la natura.

 
https://youtu.be/8N_SNaFLq_8
Marie-Laure Brunel racconta Los Portales (sottotitoli in italiano disponibili)

 

Fondato nel 1984 da un gruppo di medici e terapeuti belgi ispirati dalla psicologia jungiana, Los Portales è oggi celebre per il lavoro sui sogni, dagli stessi comunardi descritti come “un modo di accedere, conoscere e trasformare le nostre ombre interiori”, e sulla crescita personale. 

Ti interessa questo articolo? Aiutaci a costruirne di nuovi!

Dal 2013 raccontiamo, mappiamo e mettiamo in rete chi si attiva per cambiare l’Italia, in una direzione di maggiore sostenibilità ed equità economica, sociale, ambientale e culturale. 

Lo facciamo grazie al contributo dei nostri lettori. Se ritieni che il nostro lavoro sia importante, aiutaci a costruire e diffondere un’informazione sempre più approfondita.

Ti interessa questo articolo? Aiutaci a costruirne di nuovi!

Dal 2013 raccontiamo, mappiamo e mettiamo in rete chi si attiva per cambiare l’Italia, in una direzione di maggiore sostenibilità ed equità economica, sociale, ambientale e culturale. 

Lo facciamo grazie al contributo dei nostri lettori. Se ritieni che il nostro lavoro sia importante, aiutaci a costruire e diffondere un’informazione sempre più approfondita.

 

Favorito dalla sua notevole estensione e dalla sua localizzazione in un’area bellissima e incontaminata nel cuore della Spagna, Los Portales è da anni completamente autosufficiente sia dal punto di vista energetico che alimentare. Vi si pratica la permacultura, applicata tuttavia anche alla dimensione sociale e psicologica, oltre che a quella produttiva.

los-portales-2

Quest’ultima dimensione si concretizza con la produzione di olio d’oliva, pane, formaggio di capra, vino, grani antichi, avena ed altri cereali destinati al mercato, oltre che a prodotti ortofrutticoli e a piante medicinali destinati prevalentemente al consumo interno.

 

Ampia è anche l’offerta formativa, che va dalla biodanza alle terapie artistiche, dai cerchi di donne alla cucina, dal benessere fisico alle tecniche di bilanciamento EMF, dai diversi tipi di meditazione fino ai workshop sull’interpretazione e l’energia dei sogni, vero e proprio fiore all’occhiello della comunità.

 

Fra le iniziative dell’ecovillaggio c’è anche l’istituzione di Crealliance, una sede urbana distaccata a Madrid che si occupa di promuovere alleanze e interazioni fra esperti di diverse aree nei campi della cura e della crescita personale.

 

Banner crowdfunding

Articoli simili
Il Santuario degli Erbivori e il sogno di una comunità in simbiosi con la natura
Il Santuario degli Erbivori e il sogno di una comunità in simbiosi con la natura

La comunità dell’Arca, nonviolenza e spiritualità
La comunità dell’Arca, nonviolenza e spiritualità

L'ecovillaggio Tempo di Vivere cerca casa!

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Milarepa, il collettivo che recupera i muretti a secco liguri

|

Vinokilo, il mercato circolare di abiti usati venduti al chilo

|

Piantare alberi salverà il mondo, ma attenzione a come lo fate

|

Lightdrop, la piattaforma che sostiene relazioni e territorio, cerca collaboratori

|

Ballottaggi: e ci ostiniamo a chiamarla maggioranza! – Aspettando Io Non Mi Rassegno #4

|

Famiglie Arcobaleno: Leonardo e Francesco, storia di due papà – Amore Che Cambia #28

|

Nasce il libro che racconta gli ecovillaggi italiani: uno strumento per cambiare vita