29 Mag 2020

E ora parliamo di educazione sessuale senza tabù

Scritto da: Redazione

Gli ideatori ed i protagonisti del film e progetto collettivo Making(of)Love lanciano un ciclo di webinar per parlare liberamente di educazione sessuale “in un Paese in cui crescere è ancora di fatto un tabù”.

Parlare liberamente di educazione sessuale, per aprire un dialogo sui temi della sessualità, da sempre tabù a scuola e in famiglia. Nasce da qui l’idea di lanciare un ciclo di webinar rivolto a ragazze e ragazzi, genitori, educatori, insegnanti, counselor, formatori e chiunque sia interessato.

L’iniziativa è stata lanciata dai promotori di Making of Love (MoL), un documentario pensato per parlare di sessualità in maniera profonda e originale attraverso la voce dei giovani che hanno risposto alla chiamata dei registi Lucio Basadonne e Anna Pollio, che insieme hanno già realizzato i celebri “Unlearning” e “Figli della libertà”.

«Making(of)Love – ci dice Lucio – Ci siamo chiesti come potevamo raggiungere le persone che ci hanno sostenuto in questi mesi e hanno creduto nel nostro progetto. L’uscita del film è stata posticipata per lockdown, così i suoi temi sono diventati il focus per venti talk in diretta. Nasce Talking of Love».

making of love 2 1030x604 1

«L’idea – continua il regista – era quella di creare insieme un film per uniformare la scuola pubblica italiana a quella dei paesi europei nei quali l’educazione sessuale è obbligatoria. In Italia, infatti, non si è mai andati oltre alle fredde spiegazioni scientifiche sull’anatomia, la contraccezione, le malattie sessualmente trasmissibili. Al punto che pornografia e forum sul web sono diventati i veri maestri degli adolescenti in un paese in cui crescere è, di fatto, ancora un tabù».

Vorresti leggere più contenuti come questo? 

Articoli come quello che hai appena letto sono gratuiti e aperti, perché crediamo che tutti abbiano il diritto di rimanere informati. Per questo abbiamo scelto di non nascondere i nostri contenuti dietro paywall, né di accettare contributi da partiti o aziende compromesse. Per continuare a farlo abbiamo bisogno del tuo contributo. Fai la tua parte, aiutaci a costruire un’informazione sempre più approfondita.

Grazie a te questo contenuto è gratuito!

Dal 2013 i nostri contenuti sono gratuiti grazie ai nostri lettori che ogni giorno sostengono il nostro lavoro. Non vogliamo far pagare i protagonisti delle nostre storie e i progetti che mappiamo. Vogliamo che tutti possano trovare ispirazione nei nostri articoli e attivarsi per il cambiamento.

I quattro cicli di webinar in programma a partire da sabato 30 maggio saranno moderati dagli otto ragazzi di MoL con tanti ospiti: pedagogisti, sessuologi, ricercatori, attivisti persone molto diverse tra loro ma unite da una conoscenza diretta della materia. Clode, Enri, Feel, Isa, Lore, Mati, Matte, Pip condurranno le talk suddivide i 4 cicli: Il linguaggio del sesso – Sesso Contemporaneo – Identità e Genere – Insegnare il sesso.

La supervisione del progetto è a cura dei documentaristi Lucio Basadonne, Anna Pollio e dello sceneggiatore Michele Vaccari.

Vuoi cambiare la situazione
dell'educazione in italia?

multi right arrow

ATTIVATI

Articoli simili
Chi fa parte della scuola?

A scuola nel bosco: il metodo Bimbisvegli

Scuola democratica (o libertaria): genio selvatico!

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Germania, un governo “semaforo”? – #417

|

Il diritto dei bambini all’aria pulita: le strade scolastiche come antidoto a traffico e inquinamento

|

Fuga dalla città. Una seconda vita sulle colline piacentine

|

Assamil: una delle comunità più giovani d’Italia cresce e cerca una nuova casa

|

Re-sisters: l’arte e la cultura per dire no alla violenza sulle donne

|

Il primo Asilo nel Bosco altoatesino, dove le maestre sono la neve e la pioggia

|

La storia di Esma, il musicista che ha lasciato la città per vivere e cantare la campagna

|

Camilla Rossi, educatrice: “Attivismo quotidiano, educazione e messa in discussione per combattere la violenza contro le donne”