12 Feb 2021

Un’idea per San Valentino: la campagna di adozioni a distanza dell’ENPA Sanremo

Scritto da: Valentina D'Amora

ENPA Sanremo lancia una campagna di adozione a distanza per diffondere cultura e consapevolezza rispetto al tema dell'abbandono degli animali. Vi spieghiamo i dettagli dell'iniziativa e come aderire.

Imperia - L’anno appena passato ci ha messo a dura prova da tutti i punti di vista: sanitario, culturale, sociale, finanziario. Un aspetto di cui si parla poco riguarda, però, gli animali: nonostante negli ultimi anni il controllo del randagismo fosse migliorato sensibilmente, facendo registrare anche una diminuzione dei randagi sul territorio, i numerosi cani abbandonati nel 2020 hanno nuovamente alimentato la popolazione vagante. Soprattutto nel sud Italia, ma anche al nord. L’impegno di canili e gattili è quindi molto complesso, soprattutto in questo momento.

In quest’ottica, adottare un animale a distanza è un modo per essere vicini a uno dei tanti cani o gatti abbandonati di cui i rifugi si prendono cura ogni giorno. Un gesto simbolico, ma importante per alleviare le spese vive di queste strutture e garantire sostentamento all’animale che si sceglie di adottare. Ma, soprattutto, un modo trasversale di lottare contro l’abbandono e la violenza sugli animali.

Quest’anno, l’Enpa di Sanremo propone un regalo diverso in occasione di San Valentino: un’adozione a distanza per sostenere uno dei tanti animali sfortunati che vivono in canile.

san valentino canile

L’adozione si trasformerà in crocchette e ciotole di cibo, farmaci antiparassitari e cure veterinarie sia ordinarie che straordinarie, per i quaranta gatti e i circa cinquanta cani, ospiti del rifugio. La procedura è semplice ed è ben spiegata sulla pagina Facebook dell’ENPA.

E se, invece, cercate un amico da portare a casa, cercatelo nel posto dove un altro lo ha dimenticato: in canile.

Per commentare gli articoli abbonati a Italia che Cambia oppure accedi, se hai già sottoscritto un abbonamento

Articoli simili
Capra Libera Tutti, il santuario che salva gli animali dal mattatoio e diffonde la cultura del rispetto
Capra Libera Tutti, il santuario che salva gli animali dal mattatoio e diffonde la cultura del rispetto

Io sono una mucca. Ecco la vita (e la sofferenza) degli allevamenti d’alpeggio
Io sono una mucca. Ecco la vita (e la sofferenza) degli allevamenti d’alpeggio

4 cose da fare se si trova una baby tartaruga marina spiaggiata
4 cose da fare se si trova una baby tartaruga marina spiaggiata

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Myanmar, le responsabilità dell’occidente a due anni dal golpe – #663

|

“Mi sono trasferita in campagna per dedicarmi alla terra: qui il tempo passa in modo diverso”

|

Dagli scarti del cacao ai fogli: una nuova carta ecologica sbarca a Genova

|

Il messaggio di nonviolenza di Ghandi settantacinque anni dopo

|

Monte San Primo: i cittadini si mobilitano per salvare la montagna dal business del turismo

|

Capra Libera Tutti, il santuario che salva gli animali dal mattatoio e diffonde la cultura del rispetto

|

Il nuovo progetto discusso dello Ski Dome a Cesana: una pista da sci anche in estate?

|

Bici&Radici: fiori e biciclette per portare bellezza nella metropoli