15 Lug 2021

La Foresteria dell’Oasi, da ex fienile a struttura ricettiva nella riserva naturale

Scritto da: Lorena Di Maria

Nella splendida cornice della Riserva Naturale di Crava-Morozzo (CN) sorge la Foresteria dell’Oasi, un progetto di accoglienza turistica volto alla scoperta della flora e della fauna locale. La Foresteria è una casa per tutti: qui si organizzano attività per le famiglie, laboratori per ragazzi e bambini, si ospitano centri estivi e visite guidate in una delle zone più ricche di biodiversità del Piemonte.

Cuneo - In Piemonte c’è un luogo dove è possibile addormentarsi con la serenata delle raganelle e risvegliarsi col canto degli uccelli. Un luogo dove piante e animali vivono in un ecosistema perfetto, tutelato e protetto per la loro salvaguardia. Camminando per i sentieri ci si può imbattere nel passaggio di aironi, germani reali e civette, ci si può fermare per riposarsi un attimo, cullati dallo scorrere dell’acqua del torrente Pesio e ammirare il verde tutto intorno. Proprio qui, immersa nella natura più rigogliosa e autentica, sorge la Foresteria dell’Oasi, un progetto a conduzione familiare che vive in simbiosi con tutto questo.

La Foresteria dellOasi5

Prima era un ex fienile, poi è stata ristrutturata e disposta all’accoglienza: la Foresteria vuole essere un luogo per le famiglie e i bambini, per gruppi che qui giungono in occasione di seminari o workshop, ma anche una struttura di appoggio per viaggiatori e turisti che vogliono assaporare le bellezze delle Valli Cuneesi o semplicemente per coloro che vogliono fuggire qualche giorno dalla città. E quel panorama unico e naturale che vi abbiamo appena descritto non è altro che la splendida Riserva Naturale di Crava-Morozzo, è uno dei più importanti ambienti umidi del Piemonte meridionale, nonché la prima area protetta nella storia della Lipu, tutelata dal 1979, grazie ad un accordo tra i Comuni di Morozzo, Mondovì e Rocca de’ Baldi e la Provincia di Cuneo.

«Un’ avventura nata quasi per gioco e cresciuta nell’amore per la natura», si legge nella presentazione del progetto. La Foresteria è una casa per tutti e vuole offrire ospitalità a chiunque passi di qua, insieme a una cucina casalinga con prodotti locali a Km0. Settimanalmente, in collaborazione con l’Ente Parco delle Alpi Marittime, le associazioni presenti sul territorio, la LIPU e le guide naturalistiche, organizza eventi culturali, di benessere, sport, cucina, animazione, oltre che occasioni di condivisione, aperitivi, pranzi e cene.

Organizza attività dedicate alle persone diversamente abili, iniziative dedicate all’approfondimento di temi naturalistici e all’osservazione degli animali, attività all’aria aperta come nordic walking, yoga e tanto altro. Alla Foresteria tutti i bambini sono i benvenuti: qui possono divertirsi nel verde con “i giochi di una volta”, ma anche festeggiare compleanni o condividere momenti di incontro, come nel caso delle gite e dei centri estivi.

Contribuisci all’informazione libera!

Mentre la gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i meravigliosi cambiamenti in atto del nostro paese, noi abbiamo scelto di farlo con un’informazione diversa, autentica, che sia d’ispirazione per chi vuole veramente attivarsi per cambiare le cose. 

Per farlo abbiamo bisogno del tuo contributo. Attivati anche tu per cambiare l’immaginario!

Mentre gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i cambiamenti in atto, noi scegliamo un'informazione diversa, vera, che aiuti davvero le persone nella propria vita quotidiana.
Chiediamo il tuo contributo per cambiare l’immaginario e quindi la realtà!

Foresteria dellOasi4

Tra le varie attività non mancano poi le esplorazioni nella cornice della meravigliosa Riserva Naturale: qui, nel tempo, la ricchezza dei diversi ambienti umidi ha favorito l’insediamento di numerose specie avifaunistiche e oggi sono censite circa centocinquanta specie di uccelli, di cui una sessantina nidificanti. Potremmo definirlo un vero e proprio mosaico di ambienti umidi che ospita centinaia di specie diverse, fra stanziali e migratorie.

Trattandosi di un ambiente protetto, chi giunge alla Foresteria può richiedere l’autorizzazione e accedere in macchina o, in alternativa, sono presenti dei percorsi che permettono di arrivare a piedi, in bicicletta o a cavallo. All’interno della riserva si può praticare birdwatching, camminare e ammirare i laghi di Crava e di Morozzo oltre che alcuni stagni di diversa profondità che sono stati realizzati nel corso degli anni per favorire la biodiversità dell’area.

Foresteria dellOasi

Vicino alla Foresteria si trova l’area “Natura è cultura”, realizzata grazie al contributo della Fondazione Compagnia San Paolo e all’Ente di Gestione delle Alpi Marittime. Si tratta di un’area dedicata alla cultura nei suoi molteplici aspetti, dal teatro alle letture animate, dalle proiezioni di documentari ai corsi di disegno e tanto altro. L’area si trova nell’intersezione tra i tre comuni che ospitano la riserva, ovvero Morozzo, Rocca de’ Baldi e Mondovì: una “terra di mezzo” pensata per essere un punto di riferimento e di incontro, dove organizzare attività in natura coinvolgendo la comunità e tutti coloro che rimangono affascinati da questo piccolo e incontaminato angolo di natura.

Vuoi cambiare la situazione
del viaggiare in italia?

multi right arrow

ATTIVATI

Articoli simili
Cyclolenti in Portogallo, meta di cambiamento (terza parte)

Una famiglia in viaggio per riscoprire la bellezza dell’apprendimento
Una famiglia in viaggio per riscoprire la bellezza dell’apprendimento

Cyclolenti in Turchia: essere europeo!

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Milarepa, il collettivo che recupera i muretti a secco liguri

|

Vinokilo, il mercato circolare di abiti usati venduti al chilo

|

Piantare alberi salverà il mondo, ma attenzione a come lo fate

|

Lightdrop, la piattaforma che sostiene relazioni e territorio, cerca collaboratori

|

Ballottaggi: e ci ostiniamo a chiamarla maggioranza! – Aspettando Io Non Mi Rassegno #4

|

Famiglie Arcobaleno: Leonardo e Francesco, storia di due papà – Amore Che Cambia #28

|

Nasce il libro che racconta gli ecovillaggi italiani: uno strumento per cambiare vita