14 Ott 2021

Prevenzione è prendersi cura di sé: dallo screening alla tavola

Scritto da: Valentina D'Amora

Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità, il numero di persone a cui viene diagnosticato un tumore aumenta ogni anno. In che modo si può ridurre il rischio? Stile di vita sano e prevenzione. E grazie alla campagna LILT sono tante le iniziative in programma nella provincia di Imperia che vanno in questa direzione.

Imperia - Quanto influisce la prevenzione sul rischio di sviluppare forme tumorali come il cancro al seno? Negli ultimi 50 anni i casi di tumore in tutto il mondo si sono moltiplicati e il numero di persone che ha vissuto, in prima persona o in famiglia, un caso di tumore è sempre più alto. Con i circa 55.000 nuovi casi del 2020, il trend è purtroppo in crescita, aggravato anche dal ritardo delle campagne di screening. L’impegno di giungere a una completa guaribilità del tumore al seno – attualmente attestato intorno all’80% a cinque anni dal trattamento – deve proseguire su questo binario e con un’energia ancora maggiore.

PREVENZIONE A TUTTO TONDO

«Fumo, alcol e bevande zuccherate non sono buoni alleati di uno stile di vita corretto», ricorda la dott.ssa Ilenia Vìzzari, dietista del centro di nutrizione clinica Linfadiet. «Vanno sempre preferiti i cereali integrali, ricchi di tutte le fibre, le vitamine e i minerali naturalmente contenuti all’interno del chicco di frumento, che nei cereali raffinati vanno persi completamente».

«Non bisogna poi dimenticare il consumo di frutta e verdura, rispettando sia la stagionalità che la varietà nei colori: il colore di ortaggi e frutti è dato dalle sostanze ad azione antiossidante presenti al loro interno, vitamine, carotenoidi, polifenoli». Più si alternano i colori, più completa sarà l’assunzione di antiossidanti, fondamentali per rallentare il processo di invecchiamento, rinforzare il sistema immunitario e prevenire i tumori.

Ti interessa questo articolo? Aiutaci a costruirne di nuovi!

Dal 2013 raccontiamo, mappiamo e mettiamo in rete chi si attiva per cambiare l’Italia, in una direzione di maggiore sostenibilità ed equità economica, sociale, ambientale e culturale. 

Lo facciamo grazie al contributo dei nostri lettori. Se ritieni che il nostro lavoro sia importante, aiutaci a costruire e diffondere un’informazione sempre più approfondita.

Puoi fare la differenza!

Immaginiamo il nostro giornale come una cassetta degli attrezzi per diventare un vero protagonista del cambiamento. Dentro ci trovi la mappa con i migliaia di progetti virtuosi, gli articoli, le video storie, i nuovi format video e tante progetti che stiamo costruendo insieme alla nostra comunità. 

Per continuare a farlo abbiamo bisogno di te.

«Parlando di tumore alla mammella, va poi ricordato che allattare al seno almeno nei primi sei mesi di vita, oltre a prevenire sovrappeso e obesità nel bambino in età adulta, contribuisce a proteggere la madre dall’insorgenza del tumore al seno (OMS)».

allattamento
Allattamento al seno – Pixabay

Anche muoversi ricopre un ruolo essenziale: «Aumentare il più possibile le occasioni quotidiane di movimento spontaneo è importante per uno stile di vita corretto: dal fare le scale al parcheggiare più lontano della propria destinazione, al limitare drasticamente l’uso dell’auto. E poi, per essere più consapevoli di quanto sia sedentaria la nostra giornata, basta installare un’app contapassi e cercare di effettuare ogni giorno circa 10.000 passi».

LA CAMPAGNA ANNUALE DI LILT: PREVENIRE è VIVERE

Ottobre è il mese della prevenzione e anche quest’anno torna l’appuntamento con la Campagna Nastro Rosa – LILT for Women per tenere sempre alta l’attenzione delle donne sull’importanza della diagnosi precoce nella lotta al tumore della mammella. La campagna è l’azione di sensibilizzazione più conosciuta di LILT, che da 29 anni si attiva per dare a ogni donna un’opportunità concreta per salvaguardare la propria salute, attraverso esami gratuiti e screening.

Sensibilizzare su questo tema è proprio l’obiettivo della campagna: a ottobre si illumineranno di rosa moltissimi monumenti, edifici, piazze, fontane d’Italia, a testimonianza che, anche grazie a una corretta prevenzione, questa malattia si può e si deve vincere.

IL PROGRAMMA NELLA PROVINCIA DI IMPERIA

Oltre a distribuire brochure e materiale informativo, a ottobre, su tutto il territorio imperiese compariranno più di ottomila fiocchetti rosa, confezionati dalle volontarie LILT. Amministrazioni comunali, farmacie, ospedali, banchi del mercato annonario di Sanremo e tutti i negozi di fiori che potranno apporre un fiocco rosa sulle composizioni floreali, faranno parte di questo grande circuito di solidarietà che vuole sensibilizzare tutta la cittadinanza sull’importanza della prevenzione.

Il 13 ottobre è stato presentato il video del progetto “Dalla prevenzione al metastatico”, allo scopo di supportare e valorizzare idee e stimoli innovativi a sostegno delle donne con tumore al seno metastatico, nel loro convivere con una malattia nella quasi totalità dei casi “cronicizzabile”.

Il 19 ottobre, dalle 9 alle 13:30, davanti al cinema centrale di Sanremo, dal gazebo LILT i volontari distribuiranno dépliant informativi e mascherine, mentre domenica 24 ottobre sarà un appuntamento in movimento, con la Camminata tra gli olivi di Arma di Taggia, per scoprire la civiltà olivicola attraverso gli aspetti storici e paesaggistici del territorio. Al termine della passeggiata si terrà una conferenza del Dr. Claudio Battaglia, presidente LILT Imperia Sanremo.

Anche in questa edizione della campagna, LILT e i laboratori di analisi ACAD di Sanremo collaborano fianco a fianco per dare maggiore incisività alla diagnosi precoce: tutti le donne avranno accesso a svariati esami a tariffe agevolate (emocromo – ves – creatinina – azotemia – GOT – GPT – YGT – colesterolo – HDL – trigliceridi – LDL – glicemia e il test sierologico Covid-19). Per maggiori informazioni e prenotazioni: 0184-532532.

Per ogni tipo di informazione, consiglio e per prenotare visite, ci si può rivolgere alla sede LILT di Sanremo, corso Mombello 49, 0184-1951700 e a LILT di Bordighera 0184-264003, dal lunedì al venerdì, dalle ore 9 alle 12.

Vuoi cambiare la situazione di salute e alimentazione in italia?

multi right arrow

ATTIVATI

Articoli simili
Il Teatro del Fiume 2016
Il Teatro del Fiume 2016

Comunità Fragile, un bando a sostegno delle persone in difficoltà
Comunità Fragile, un bando a sostegno delle persone in difficoltà

#Visione2040 – La salute, un’occasione per conoscersi e scegliere il proprio percorso

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Pitaya: «Realizzo assorbenti lavabili per diffondere consapevolezza e sostenibilità»

|

Te Araroa: un viaggio per sé stessi e gli altri oltre i propri limiti

|

Marta: donne e antiproibizionismo per il futuro della canapa italiana

|

Emporio di comunità: il progetto che promuove riuso e solidarietà fra le valli

|

La facilitazione cambia le imprese: TARA racconta nel podcast strumenti ed esperienze di trasformazione

|

Milarepa, il collettivo che recupera i muretti a secco liguri

|

Vinokilo, il mercato circolare di abiti usati venduti al chilo